Xinhua

Belt and Road Initiative video
CinaOggi >

Un video pop cinese ci spiega l’iniziativa Belt and Road, 2

Ecco un nuovo video utilizzato per promuovere la Belt and Road Initiative, che secondo i progetti del governo cinese, dovrebbe unire la Cina al resto del mondo attraverso il potenziamento di strade, rete ferroviarie e collegamenti portuali.

Secondo la descrizione su Youtube, promosso dal canale New China TV, controllato dall’agenzia di news Xinhua, la canzone ‘rap’ è stata creata dai millennial cinesi: “Le giovani generazioni in giro per il mondo la cantano e ballano”.

Il video è stato caricato sulla piattaforma il 13 maggio del 2017.

Ecco la traduzione del testo in Italiano e l’originale in cinese

Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
Quando la Belt and Road raggiunge l’Europa, il vino rosso dell’Europa verrà portato fino alla porta di casa vostra con almeno mezzo mese d’anticipo.
I container al porto del Pireo (non è casuale la scelta del porto greco, poiché è controllato al 70% dalla cinese Cosco, ndr) verranno spediti molto più in fretta.
Quando la Belt and Road raggiungerà l’Egitto,
la zona economica del Canale di Suez vedrà il PIL locale crescere.
Il vento cinese soffia attraverso il deserto.

Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
Quando la Belt and Road raggiungerà le Montagne di Karakoram,
altri prodotti cinesi arriveranno in Pakistan.
Quando la Belt and Road raggiungerà la centrale a carbone di Puttalam,
la gente dello Sri Lanka non dovrà più preoccuparsi delle alte bollette elettriche.
Quando la Belt and Road raggiungerà Kuantan, in Malaysia,
i giovani avranno un nuovo lavoro,
e si stringeranno la cravatta con il suo amore.
Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
O~~Belt and Road!
Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road!
O~~Belt and Road!
Quando la Belt and Road raggiungerà la Bielorussia,
dove si trova il Parco Industriale Cino-Bielorusso,
i lavoratori saranno indaffarati giorno e notte.
Loro costruiscono le autostrade, o la “Via della Seta” che connetterà la Cina alla Bielorussia.
Mutui benefici, responsabilità e destino condivisi.
Il Fondo della Via della Seta, le banche (dei paesi) BRICS, AIIB (Asian Infrastructure Investment Bank, ndr)
Il Fondo della Via della Seta, le banche BRICS, AIIB
Whoo, Yi Dai Yi Lu, Belt and Road,
O~~Belt and Road!
Ampie consultazioni, contributi congiunti e benefici condivisi!

一带一路来到了欧洲。
这里的红酒提前半个月送到家门口。
比雷埃夫斯港的集装箱更快更快地被运走。
一带一路来到了埃及。
苏伊士湾的经贸合作区刷新了当地GDP。
中国风在沙漠上刮起
一带一路来到喀喇昆仑山
更多中国商品抵达巴基斯坦
一带一路来到普特拉姆燃煤电站
斯里兰卡人不再担心高昂的电费单
一带一路路过马来西亚关丹
马来小伙找到新的工作
终于牵手心中另一半
一带一路来到白俄罗斯
中白工业园坐落在此
这里的工人日夜忙碌
造出的公路连接了中国到白俄罗斯的丝绸之路
共同利益,共同责任,共同命运!
丝路基金,金砖银行, 亚投行
丝路基金,金砖银行, 亚投行
CinaOggi >

Un video di propaganda cinese anti-India accusato di razzismo

Nel mezzo della crisi tra India e Cina, la Xinhua, l’agenzia di stampa nazionale cinese, ha pubblicato un video satirico in lingua inglese in cui ha denunciato i 7 peccati dell’India dal punto di vista cinese.

I 7 peccati dell’India secondo Xinhua

Il video è un tentativo davvero malriuscito di accattivarsi il punto di vista occidentale.

Peccato che il risultato sia imbarazzante per chi guarda, un video confuso dove l’unica cosa comprensibile è il tentativo rovinoso di fare umorismo ai danni dei vicini indiani.

Il video, intitolato “7 Sins of India” accusa il governo di Nuova Delhi di essere entrato illegalmente nel territorio cinese. Per rafforzare evidentemente le ragioni cinesi, la Xinhua ha pensato bene di far presentare le ragioni indiane ad un uomo mascherato dal forte accento indiano con barba posticcia e turbante che si lamenta di avere troppo sonno.

I soldati si fronteggiano a Doklam (Donglang in cinese, 洞朗), un’area di confine tra Cina, India e l’alleato Bhutan. Il governo indiano ha inviato i militari a giugno, per intimare lo stop alla costruzione di una strada da parte cinese.

Lo Hindustan Times ha accusato il video di essere razzista, prendendo in giro e parodiando gli indiani. Il video per ironia della sorte è stato pubblicato su Youtube e Twitter, piattaforme ambedue vietate nel paese.

Sette peccati dell'India

via China-underground

CinaOggi >

Tutte le sezioni di attualità politica dei siti internet in Cina verrano chiusi

Nuovo giro di vite sull’informazione online in Cina. Il Beijing Cyberspace Administration Office del Ministero dell’Informazione oggi 25 luglio ha rilasciato un nuovo documento riguardante il flusso di informazione nel web cinese, ordinando la chiusura di tutti i servizi dei siti internet dedicati alle notizie di politica interna, economia, politica estera, notizie militari e di affari sociali, inclusi Sina, Sohu, Netease, Ifeng.com ed altri.

Leggi

Cina Magazine yunnan
CinaOggi >

Cina Magazine su Xinhua, China Daily, China.gov e People

L’ultimo numero del reboot di Cina Magazine, dedicato alla splendida provincia dello Yunnan ha riscosso un certo successo in Cina.   Ecco fioccare in innumerevoli … Leggi

linee guide per la censura
CinaOggi >

Ecco quello che il governo cinese non vuole si sappia

Alcune linee guide per la censura, dettate dal governo cinese, sono trapelate su internet, fornendo una rara occasione per capire il pensiero e le preoccupazioni … Leggi

CinaOggi >

Il caso Google: conquista una grossa fetta del mercato nell’ultima settimana

Nonostante le minacce di Google di voler abbandonare il territorio cinese, le sue quote nel mercato nell’ultima settimana sarebbero aumentate notevolmente. La notizia viene riferita … Leggi

error: Il contenuto è protetto!