video

CinaOggi >

Un video di propaganda cinese anti-India accusato di razzismo

Nel mezzo della crisi tra India e Cina, la Xinhua, l’agenzia di stampa nazionale cinese, ha pubblicato un video satirico in lingua inglese in cui ha denunciato i 7 peccati dell’India dal punto di vista cinese.

I 7 peccati dell’India secondo Xinhua

Il video è un tentativo davvero malriuscito di accattivarsi il punto di vista occidentale.

Peccato che il risultato sia imbarazzante per chi guarda, un video confuso dove l’unica cosa comprensibile è il tentativo rovinoso di fare umorismo ai danni dei vicini indiani.

Il video, intitolato “7 Sins of India” accusa il governo di Nuova Delhi di essere entrato illegalmente nel territorio cinese. Per rafforzare evidentemente le ragioni cinesi, la Xinhua ha pensato bene di far presentare le ragioni indiane ad un uomo mascherato dal forte accento indiano con barba posticcia e turbante che si lamenta di avere troppo sonno.

I soldati si fronteggiano a Doklam (Donglang in cinese, 洞朗), un’area di confine tra Cina, India e l’alleato Bhutan. Il governo indiano ha inviato i militari a giugno, per intimare lo stop alla costruzione di una strada da parte cinese.

Lo Hindustan Times ha accusato il video di essere razzista, prendendo in giro e parodiando gli indiani. Il video per ironia della sorte è stato pubblicato su Youtube e Twitter, piattaforme ambedue vietate nel paese.

Sette peccati dell'India

via China-underground

bambina-cinese-picchiata
CinaOggi >

Bimba cinese picchiata selvaggiamente dal padre per avere speso 10 rmb per le caramelle per il fratellino

Jiangsu – Una bambina cinese è stata picchiata violentemente dal padre per avere acquistato delle caramelle per il fratello del valore di 10 rmb (poco più di un euro circa).

Il video scioccante, prima mostra il padre, in uno scoppio di rabbia, agguantare la gamba della ragazzina e lanciarla furiosamente, poi una scopa per picchiarla selvaggiamente.

Fonte: China-underground

Little Apple
CinaOggi >

“Little Apple” cattura la polizia ed i soldati cinesi

I poliziotti e le forze speciali cinesi responsabili per la prevenzione degli attacchi terroristici sembrano perdere totalmente il controllo quando sentono “Little Apple” (小苹果), una delle canzoni più popolari in Cina realizzata dai Chopsticks Brother.

Leggi

CinaOggi >

Ordos il paradiso degli skaters

La ormai celebre città fantasma di Ordos, in Mongolia Interna, Kangbashi, ormai è diventata una meta ambita anche per gli skaters; proprio grazie difatti alle sue infrastrutture architettoniche moderne abbandonate si presta a diventare il set ideale per le evoluzioni di un gruppo di skaters del team di Charles Lanceplaine.

Le estranianti ambientazioni scelte, il museo progettato da MAD architects, le gigantesche piazze vuote, i palazzi del governo completamente disabidati, le strade vuote, conferiscono a questo progetto un fascino particolare.