Suyi Xu: All That Is Solid Melts Into Air

  1. Casa
  2. /
  3. Eventi
  4. /
  5. Suyi Xu: All That...

Data / Ora
Date(s) - 24/09/2022 - 18/12/2022
4:00 pm - 8:00 pm

Luogo
Fou Gallery

Indirizzo 410 Jefferson Ave #1, Brooklyn

Città New York

Nazione New York

Categorie


Poster Design: Yizhi Liu

Suyi Xu: All that is Solid Melts into Air

24 Settembre –18 Dicembre 2022

Apertura: 24 Settembre, 2022 Dalle 16 alle 20

Luogo: Fou Gallery, 410 Jefferson Ave #1, Brooklyn, New York, NY 11221

Curatrice: Echo He

Assistente Curatrice Melissa Yihui Yin

Introduzione all’evento della Curatrice e dell’artista: 24 Settembre alle 17

ConsultingLightsStudyOfRembrandt RemovingTheFigure SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Consulting Lights (Study of Rembrandt/removing the figure), 2022. Oil on linen, 14 x 11 inches ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

New York – La Fou Gallery è lieta di annunciare la prima mostra personale dell’artista newyorkese Suyi Xu All that is Solid Melts into Air, dal 24 settembre al 18 dicembre 2022. La prima mostra di Xu con la Fou Gallery presenta tredici dipinti realizzati tra il 2020 ed il 2022 che raffigurano interni e figure con riferimenti storici ed elementi simbolici idiosincratici, come risposta diretta alla crisi spirituale dell’esistenza contemporanea.

AllThatIsSolidMeltsIntoAir SuyiXu
Suyi Xu, All that is Solid Melts into Air, 2020. Oil on canvas, 28 x 22 inches ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery


Xu crede nella nozione di arte di
Baudelaire in The Painter of Modern Life: la bellezza possiede contemporaneamente un eterno, “elemento invariabile” e un “elemento circostanziale” che riflette le contingenze del tempo; e un’opera d’arte dovrebbe essere sia tempestiva che eterna. Accosta spazi, architetture e interni che negano il tempo con immagini intrise di sentimenti contemporanei. Trae riferimenti storici da pittori olandesi dell’età dell’oro come Rembrandt, Johannes Vermeer e pittori modernisti come Édouard Manet ed Edward Hopper mentre sviluppa i suoi soggetti, la composizione e la prospettiva, che sono informati dalla cultura contemporanea, come un cinema antico che mostra un’affollata scena della metropolitana di New York (Through a Glass Darkly, 2021); la scala Daru al Louvre che conduce a una statua di una figura sofferente (The Unwinged Surrender of Kneeling Youth, 2022); e un angolo del suo appartamento a Brooklyn (Consulting Shadows – Study of Hammershoi, 2022).

Vemeer sHand SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Vermeer’s Hand, 2022. Oil on linen,14 x 12 inches. ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery


Xu Suyi considera il libro
The Agony of Eros del filosofo tedesco di origine coreana Byung-Chul Han come una delle basi teoriche più importanti per il suo lavoro. Il libro considera la minaccia all’amore nella società odierna. Come suggerisce Han, le catastrofi che sconvolgono la vita ordinaria tendono a presentare opportunità per entrare in contatto con l’intero Altro. L’imminenza della morte, poi, offre la fortuna della fuga e dell’assenza da se stessi e apre alla possibilità dell’amore. Il lavoro di Xu, in un certo senso, è comprendere, con la speranza di risolvere la crisi dell’amore – minacciata dalla completa eliminazione degli “altri” nella nostra società sempre più individualizzata e narcisista. Le protagoniste femminili nei dipinti di Xu sono sempre sulla soglia tra desiderio e disperazione, piacere e punizione. A differenza di molti artisti contemporanei nati dopo gli anni ’90, che traggono ispirazione dai frenetici social media o dalle notizie dei mass media, Xu Suyi cerca idee di creazione da immagini che prendono spunto dalle fonti classiche: letteratura, filosofia, dipinti antichi, cinema e fotografia di moda. Sceglie dei titoli con cura per le sue opere, nella speranza che il titolo apra una serie di ulteriori riferimenti visivi adiacenti al dipinto che ha creato. Ad esempio, Fidelio (2021), un ritratto surreale, è una risposta diretta all’argomento dell’amore e della sofferenza di Han.

StudyOfOchre SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Study of Ochre, 2022. Oil on linen, 14 x 11 inches. ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

Ispirato da una foto della passerella di Vivienne Westwood della fine degli anni ’90 e dalla Sala Grande del Metropolitan Museum of Art , il suo dipinto si riferisce all’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut (1999), in cui il protagonista vagava in una villa dove le élite sociali di alto rango si riuniscono per impegnarsi in rituali satanici e dissolutezza. La parola d’ordine per entrare in casa è “Fidelio”, una parola tedesca dal titolo dell’opera di Beethoven in cui una donna ha salvato il suo amante rinunciando alla sua vita. Il dipinto, secondo Xu, riguarda “il sacrificio, le correnti sotterranee di violenza dietro le facciate della bellezza e la feticizzazione del potere nel sesso a causa di un’estrema mancanza di potere”. Un altro dipinto con protagonista femminile – Belladonna (2022) è un’appropriazione contemporanea della Madonna circondata da serafini e cherubini (1454–1456) del pittore di corte francese Jean Fouquet. Xu ritrae con cura una vista dettagliata della Vergine Maria dall’aspetto audace e contemporaneo e la colloca nella cupola curva di uno spazio architettonico immaginario ispirato alla monumentale scalinata Daru al Louvre. La Vittoria Alata (Nike) di Samotracia di 2200 anni, una delle statue più famose del Louvre, è sostituita da un’intrepida Vergine Maria nel dipinto di Xu. Il titolo dell’opera, Belladonna, è l’archetipo femminile nel poema di T. S. Eliot The Wasteland. La parola significa anche una pianta velenosa che è stata usata come medicina fin dall’antichità. Le “belle donne” dell’Italia rinascimentale lo usavano per allargare le pupille, che trovavano più allettanti.

ThroughAGlassDarkly SuyiXu 1
Suyi Xu, Through A Glass Darkly, 2021. Oil on canvas, 36 x 30 inches ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery


In alcuni dei suoi lavori più recenti, Xu tenta di rimuovere le figure nel tentativo di “attivare ogni spazio sulla tela”.
Consulting Lights (Study of Rembrandt/removing the figure) (2022) è uno studio tratto da A Scholar in A Lofty Room (“Saint Anastasius”) (1631) di Rembrandt Harmenszoon van Rijn. Xu rimuove lo studioso meditativo dalla tela e consente allo spazio che abbraccia la figura di essere il soggetto. Alla fine, la grotta stessa – con i raggi filtrati attraverso una finestra curva, le ombre sull’arco asimmetrico e i granelli di polvere sul terreno accidentato – diventa il centro dell’attenzione. Study of Ochre (2022) e Study of Violet (2022) sono due piccole opere su lino che riflettono sull’interno del Louvre. Xu non risparmia sforzi per dipingere il colore di ogni mattone nello spazio con sottili variazioni di toni e sfumature. Sorprendentemente, gli spettatori del suo lavoro continuano a dirle “l’architettura ha una presenza corporea che sembra carne”.

Belladonna SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Belladonna, 2022. Oil on linen, 48 x 36 inches ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

Xu Suyi ci ha portato in un mondo mistico e si è chiusa dolcemente la porta alle spalle. Il lavoro dell’artista è così completo ed il resto può essere assimilato solo attraverso l’esperienza e l’immaginazione dello spettatore. Pennellati con strati di colori ad olio per consentire alle forme di accumularsi nel tempo, i suoi dipinti coinvolgono gli spettatori nel tempo e nello spazio. Solo con uno sguardo lento e contemplativo si può osservare come l’artista nuoti allegramente tra forme e colori astratti. Alla fine, si possono finalmente identificare i raggi di luce che sono contornati dai granelli di polvere che danzano all’interno. Eros e Thanatos camminano l’uno accanto all’altro: il loro incontro prescritto nella luce e nella polvere in uno spazio oltre il tempo.

*Il comunicato stampa si basa su un saggio scritto da Echo He, con l’assistenza editoriale di Angela Chang, Zong Xiao e Kevin Wu. Il saggio completo è disponibile nel catalogo digitale sul sito web di Fou Gallery.

VerticalPoster
Suyi Xu, A Woman under the Influence, 2021. Oil on canvas, 72 x 48 inches ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery


ARTISTA

Suyi Xu (1996, Shanghai, Cina) Pittrice che attualmente vive e lavora a Brooklyn, New York, Xu ha conseguito il B.F.A. in Storia dell’Arte e Arti Visive presso il Barnard College (New York) ed il suo M.F.A. nel Dipartimento di Belle Arti della School of Visual Arts (New York) nel 2022. I dipinti di Xu sono meditazioni sullo spazio, gli interni e l’architettura che si trasformano in meditazioni sui campi di colore. Xu ha partecipato a diverse mostre in gallerie commerciali e organizzazioni senza scopo di lucro negli Stati Uniti ed in Europa, tra cui mostre collettive alla New Collectors Gallery (Londra, 2021), Boomer Gallery (Londra, 2021) e A.I.R. Galleria (New York, 2021). All that is Solid Melts into Air (Fou Gallery, New York, 2022) è la sua prima mostra personale a New York.

XuSuyiatStudioinBrooklynArmyTerminal PhotographbyXiZhou 2022
Suyi Xu at Studio in Brooklyn, August 2022 ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

CURATRICE

Echo He (1986, Chengdu, Cina) è curatrice, gallerista, modista e scrittrice a New York. È direttrice dei servizi di ricerca presso la Pace Gallery. Nel 2013 ha fondato ed ha continuato a gestire la Fou Gallery, uno spazio espositivo unico ed un laboratorio creativo situato a New York. La Fou Gallery è considerata un modello notevole e praticabile per spazi espositivi alternativi ed un’ecologia che prospera al di fuori della cultura della galleria tradizionale che ha ricevuto un’attenzione significativa a livello globale. Echo ha ricevuto il certificato di merito dell’Assemblea dello Stato di New York (New York, 2020), gli Yishu Awards per la scrittura e la cura dell’arte cinese contemporanea (Shanghai, 2016) ed uno speciale riconoscimento del Congresso (New York, 2018). È una scrittrice prolifica e contribuisce regolarmente ad una varietà di pubblicazioni, tra cui The Art Newspaper (Cina), Lens, Art China, Marie Claire, Wallpaper*, World Heritage Geography, Yishu: Journal of Contemporary Chinese Art, Condé Nast Traveller, ed altri. Ha ricevuto il suo B.A. ed un Master in Business Administration presso la Peking University ed un Master in Visual Arts Administration presso la New York University.

EchoHeatFouGallery PhotographbyPeichaoLin
Echo He at Fou Gallery, with artwork by Dongfan Chen. Photograph by Nadia Peichao Lin, courtesy of Fou Gallery

 

FOU GALLERY è una galleria di appartamenti e udn laboratorio creativo con sede a New York. Fou si dedica alla promozione dei talenti creativi e dei progetti del nostro tempo. Come suggerisce il nome, Fou è sia una negazione del modello di galleria commerciale tradizionale sia un contributo attivo ad una nuova comunità artistica organica. Con la convinzione che la fruizione dell’arte sia una parte essenziale della vita di tutti i giorni, Fou offre una selezione vibrante e stimolante di opere d’arte e design originali ed ospita vari eventi per creare uno spazio artistico vario ed accessibile.

 

BrooklynArmyTerminal SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Brooklyn Army Terminal, 2022. Oil on found bookcover, 13 x 20 inches.©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

StudyOfViolet SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Study of Violet, 2022. Oil on linen, 14 x 11 inches. ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

ConsultingShadowsStudyOfHammershoi SuyiXu 1 PhotographbyXiZhou
Suyi Xu, Consulting Shadows (Study of Hammershoi) , 2022. Oil on linen, 10 x 14 inches. ©Suyi Xu, Photograph by Xi Zhou, courtesy of Fou Gallery

Press inquiries: pr@fougallery.com;

Sales inquiries: info@fougallery.com.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.