Intervista al Fotografo Quentin Shih

  1. CinaOggi
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Arte cinese
  6. /
  7. Saggi, articoli & interviste
  8. /
  9. Intervista al Fotografo Quentin...

Quentin Shih è un famoso fotografo cinese, noto per il suo approccio creativo, che utilizza luci drammatiche e scenografie per rafforzare la narrazione emotiva.

Quentin Shih è un fotografo autodidatta che ha iniziato a scattare immagini per musicisti e artisti underground locali al college. Si è trasferito a Pechino dopo il college per intraprendere la carriera di fotografo/artista professionista. Dal 2000 al 2002 ha esposto le sue opere di fotografia d’arte in Cina e in America. I suoi lavori sono stati acquisiti da istituzioni americane come il Danforth Museum of Art e il Worcester Art Museum. Negli ultimi anni ha creato lavori per una varietà di società commerciali e riviste internazionali, tra cui Adidas, Microsoft, Sony, Siemens, Vogue, Harper’s Bazaar ed Esquire. Il suo lavoro sulle campagne commerciali ha ottenuto diversi importanti premi internazionali per la pubblicità e la fotografia. Quentin è stato selezionato come “Fotografo dell’anno” da Esquire Magazine nel 2007, (Cina). Negli anni successivi ha partecipato a diversi gruppi e mostre personali in Cina, Europa, Sud-est asiatico e Stati Uniti. Recentemente è tornato alle sue origini nella fotografia d’arte, innestando la sua arte nella fotografia commerciale e fashion realizzando una relazione simbiotica unica.

Sito ufficiale di Quentin Shih

Come e quando è iniziata la tua carriera di fotografo? Ci racconti gli inizi della tua carriera? Perché hai scelto la fotografia come stile di comunicazione? Quali sono state le maggiori sfide in quel periodo?

Ho iniziato a studiare fotografia al college alla fine degli anni ’90. Lo scopo principale a quel tempo era quello di fotografare i miei amici che suonavano in gruppi indie rock locali, avevano bisogno di foto fantastiche e si sono forniti come soggetti per i miei primi progetti fotografici: i ritratti di un amico. La fotografia, in particolare girare i film a quel tempo, era una sfida tecnica, ho passato molto tempo a imparare a sviluppare pellicole in bianco e nero e a realizzare stampe nella camera oscura. Quella che avevo a disposizione era una camera oscura del college che poteva essere utilizzata gratuitamente: avere passato notti intere in quella stanza buia da solo con la musica trasmessa alla radio è un bel ricordo.

quentin shih photography 002
In ogni fotografia lentamente si manifesta una fonte di luce satura © Quentin Shih

Quali sono le tue principali fonti di ispirazione come artista?

Nella mia memoria personale, la fotografia è come un viaggio che facciamo ogni qualvolta che torniamo indietro nel tempo. Un fotografo è proprio come un fantasma che cerca la vita precedente a cui non può tornare. Può solo sperare di ricongiursi in un certo momento o in un certo luogo con quella immagine sepolta nel profondo della sua memoria.

“Familiars” di Quentin Shih approfondisce la complicata relazione che ognuno di noi ha con i nostri ricordi, nonché la necessità di affrontare eventi traumatici del nostro passato, che possono essere interpretati in rappresentazioni accurate.

Quali sono i tuoi soggetti fotografici preferiti? Qual è il processo creativo alla base dei tuoi progetti?

Mi piace fotografare le persone, ovvero mi piace scattare “ritratti”. Ma una foto di uno spazio vuoto senza persone è pur sempre un “ritratto”. Scattare un ritratto è proprio come una cerimonia tra me e i miei soggetti. E una composizione minimale con colori forti è ciò che cerco nei miei progetti.

“Un fotografo è un po’ come un fantasma alla ricerca della vita precedente a cui non può tornare. Può solo sperare di ricongiursi in un certo momento o in un certo luogo con quella immagine sepolta nel profondo della sua memoria.” Quentin Shih

quentin shih photography 005
© Quentin Shih

Quali sono le principali differenze professionali tra Cina e Stati Uniti?

Penso che ci sia una lunga storia e tradizione della fotografia in America, per quanto osservo, vedono la fotografia come un mezzo per documentare, usano la fotocamera per documentare le vite che hanno vissuto. In Cina, le persone vedono invece la fotografia come un rituale per ricordare. Mi ricordo quando ho aperto gli album di famiglia dei miei genitori. Quelle foto sono tutte di ricordi importanti della vita, come le foto del diploma in studio a scuola, il ritratto formale in piedi di fronte a luoghi famosi, ecc. Si tratta di una fotografia molto formale e cerimoniale.

quentin shih photography 007
© Quentin Shih

Quale pensi sarà l’evoluzione della fotografia nell’era dei social media?

Le persone iniziano a sentire che la fotografia è a portata di mano e non c’è bisogno di una soglia di apprendimento. La fotografia come forma d’arte tradizionale non è più così seria e anche ciò che è una buona foto deve essere ridefinito.

Quentin Shih crea momenti metaforici sospesi nelle ore buie usando luci drammatiche e allestimenti minimali

C’è qualche progetto fotografico che hai realizzato a cui sei particolarmente legato? Cosa lo rende speciale per te?

Ora sto lavorando a un progetto intitolato “Blow-ups”. Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina, ho seguito le ultime notizie quasi ogni giorno: faccio screenshot dalle foto o dei video delle notizie, quindi ritaglio le foto e le ingrandisco usando l’IA. In questo progetto , invece di scattare foto con la fotocamera, raccolgo foto da Internet come mio materiale creativo, la mia affermazione è che le foto sono sempre affidabili, ma la verità non è affidabile, la storia si svolge ogni giorno e non vediamo mai davvero la storia, vediamo solo fatti.

quentin shih photography 006
© Quentin Shih
quentin shih photography 008
© Quentin Shih
quentin shih photography 009
© Quentin Shih
quentin shih photography 010
© Quentin Shih
quentin shih photography 011
© Quentin Shih
quentin shih photography 004
© Quentin Shih
quentin shih photography 003 1
© Quentin Shih

Foto cortesemente concesse da Quentin Shih

Previous

La Cina chiede informazioni sul massacro di Bucha in Ucraina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.