CinaOggi > Attualità in Cina > Gruppo di Hong Kong pro democrazia si scioglie a causa delle pressioni della polizia

Gruppo di Hong Kong pro democrazia si scioglie a causa delle pressioni della polizia

Il movimento pro democrazia di Hong Kong verso la fine

Le autorità di Hong Kong hanno suggerito che i raduni passati organizzati da Civil Human Rights Front potrebbero avere violato la legge sulla sicurezza nazionale.

Il Fronte per i diritti umani civili (CHRF) ha annunciato la sua chiusura domenica. Nessun membro è disposto a svolgere compiti di segreteria dopo che il suo organizzatore, Figo Chan Ho-wun, 25 anni, è stato incarcerato per 18 mesi durante una manifestazione del 2019.

Lo scioglimento della CHRF e di altre organizzazioni è arrivato dopo alcuni articoli apparsi sui media statali cinesi.

Civil Human Rights Front in passato ha contato numerosi partiti politici tra i suoi membri ed è stata una presenza importante durante le proteste a Hong Kong.

Era responsabile dell’organizzazione delle proteste annuali del 1° luglio, fino a quando le autorità non hanno iniziato a negare il permesso per l’organizzazione di manifestazioni a causa del coronavirus.

“Nel corso di oltre un anno, il governo ha continuamente utilizzato la pandemia come motivo per respingere le richieste di dimostrare di CHRF e di altri gruppi: ogni membro è stato oppresso e la società civile ha affrontato sfide senza precedenti”, ha affermato CHRF in una nota riportata dai media locali.

Figo Chan è stato incarcerato a maggio insieme ad altri attivisti di alto profilo di Hong Kong, Lee Cheuk-yan, Jimmy Lai, Albert Ho e Leung “Long Hair” Kwok-hung, per il loro coinvolgimento in una protesta del 1 ottobre 2019, una delle centinaia delle manifestazioni pro-democrazia tenute a Hong Kong quell’anno, ma che hanno coinciso con la Giornata Nazionale della Cina.

Quella protesta ha visto scontri violenti e caos nelle strade, con la polizia che ha usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua contro i manifestanti, alcuni dei quali hanno lanciato molotov e acceso fuochi. Uno studente di 18 anni è stato colpito a bruciapelo da un agente di polizia.

Lo scioglimento è avvenuto pochi giorni dopo che il capo della polizia ha suggerito che i raduni passati organizzati dalla CHRF potrebbero aver violato la legge sulla sicurezza nazionale, nonostante la CHRF abbia ottenuto i permessi e le ripetute rassicurazioni delle autorità che la legge vecchia di 13 mesi non è retroattiva.

La polizia ha indagato sulle finanze della CHRF da aprile e domenica il South China Morning Post ha citato una fonte collegata al governo che affermava che la polizia avrebbe continuato a perseguire il gruppo indipendentemente dal suo scioglimento.

Lo scioglimento del CHRF arriva pochi giorni dopo che anche il più grande sindacato degli insegnanti di Hong Kong ha annunciato lo scioglimento. La società civile e i gruppi comunitari sono sottoposti a crescenti pressioni politiche in città, dove le autorità continuano a reprimere tutto ciò che potrebbe essere interpretato come dissenso o sentimento anti-Pechino.

Il mese scorso, cinque membri di un sindacato di logopedisti sono stati arrestati per la pubblicazione di libri per bambini sulle pecore che cercano di allontanare i lupi dal loro villaggio. I libri, che secondo quanto riferito cercavano di spiegare il movimento per la democrazia ai bambini, sono stati accusati di contenuti sediziosi.

La Cina vieta le classifiche delle celebrità per ripulire le comunità online dei fan

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.