CinaOggi > Economia cinese > Crollo in borsa di Tencent e NetEase dopo che il governo cinese definisce i giochi online ‘droghe elettroniche’

Crollo in borsa di Tencent e NetEase dopo che il governo cinese definisce i giochi online ‘droghe elettroniche’

I due giganti dei videogiochi online cinesi hanno perso oltre il 10% del loro valore nella borsa di Hong Kong, prima di recuperare qualche punto.

Gli investitori sono sempre più preoccupati per I recenti giri di vite del governo cinese sulle compagnie hi-tech.

Negli ultimi mesi Beijing ha rafforzato le misure per rimettere sotto controllo il settore hi-tech e dei servizi educativi.

Secondo un articolo pubblicato da Economic Information Daily, un quotidiano statale cinese, ha scritto che molti cinesi sono diventati dipendenti dai giochi online e che questo settore ha un’influenza negativa sui giovani.

In particolare l’articolo parla di Honor of Kings, un gioco prodotto da Tencent, molto popolare in patria. Secondo il quotidiano, i giovani perderebbero fino a otto ore al giorno giocando al videogioco. Il quotidiano pertanto chiede al governo d’intervenire per porre un freno a questa industria che finirà per “distruggere una generazione”, una specie di “oppio spirituale”.

Tencent dal canto suo ha affermato che ha introdotto nuove misure per ridurre l’accesso dei bambini al videogioco in questione. La compagnia ha aggiunto che queste misure verranno introdotte in tutti I loro giochi.

Il recupero in borsa di Tencent e NetEase è avvenuto soltanto dopo la rimozione dell’articolo da parte di Economic Information Daily dal loro account su Wechat, che ironia della sorte, appartiene proprio a Tencent.

Tencent controlla dell’80% dei diritti esclusivi di streaming musicale della Cina dopo un’acquisizione nel 2016. Come altri giganti tecnologici cinesi è entrata nel mirino dei regolatori cinesi nel corso dell’ultimo anno.

La scorsa settimana era stato il turno delle compagnie educative online cinesi che sono state affossate dopo che sono state private dalla possibilità di trarre profitto dall’insegnamento di materie fondamentali in Cina. Le nuove guide linea hanno anche introdotto nuove limitazioni per gli investimenti stranieri nell’industria che valeva 120 miliardi di dollari.

Secondo le autorità, la mossa è stata dettata dalla necessità di alleviare la pressione finanziaria sulle famiglie.

Fonte

Previous

Il giro di vite della Cina sulle compagnie hi-tech cinesi

I film cinesi & taiwanesi alla 78ma Mostra del Cinema di Venezia

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.