CinaOggi > Intrattenimento > Il mercato delle criptovalute: perché si parla tanto di Bitcoin

Il mercato delle criptovalute: perché si parla tanto di Bitcoin

Quando si parla di trading e di investimenti da effettuare online, uno degli argomenti più ricorrenti di questo ultimo periodo riguarda le criptovalute.

Tra le criptovalute la più influente e consolidata nell’arco di questi anni è senza alcun dubbio il Bitcoin. Non è un caso se spesso si fa riferimento proprio a questa valuta elettronica, per indicare l’intero settore delle blockchain per come si è sviluppato e differenziato. Oggi il settore delle piattaforme di exchange offre molte più assicurazioni rispetto agli anni passati e il merito è senza dubbio di una realtà consolidata come appunto Bitcoin. Bitcoin rappresenta per le criptovalute uno degli investimenti più validi di questi anni, anche se naturalmente come per ogni altro tipo di azione di trading ci sono dei rischi calcolati, di natura differente rispetto alle commodities, agli indici azionari e ai titoli che fanno riferimento al mondo della finanza più propriamente mainstream e incoraggiata dal cosiddetto establishment.

I Bitcoin

Tuttavia è importante sottolineare come più aumentano i rischi di capitalizzare, più il potenziale guadagno sale di posizione. Del resto basta leggere le informazioni che venivano date fino a qualche tempo fa su Bitcoin e su tutto il settore delle criptovalute, per comprendere come le cose siano cambiate a ritmo sostenuto e in tempi piuttosto celeri, anche per un ambiente come quello di tipo finanziario e degli investimenti. Oggi eseguire investimenti e azioni di trading online significa avere un minimo di curiosità per quello che potrebbe presto diventare un territorio finanziario sempre più affollato da investitori, broker e persone curiose che decidono di saperne di più. Investire nel settore delle criptovalute e capire come comprare bitcoin vuol dire acquistare i token di valute digitali che devono essere conservate nei cosiddetti wallet digitali. Questo discorso vale però per chi desidera acquistare e mantenere i propri Bitcoin, non per chi decide di giocare in borsa e di speculare sulla volatilità di questa criptovaluta.

Le criptovalute

Pur essendo dei profani, vi basterà eseguire qualche ricerca sul web per scoprire prontamente che i Bitcoin sono un bene estremamente volatile, almeno secondo i dati che sono stati realizzati durante questi ultimi tre anni. Un aspetto che rende di fatto la speculazione ancora più interessante, anche perché alla lunga i Bitcoin conserveranno il loro valore dato che le monete e le valute elettroniche potrebbero ancora crescere per la loro importanza strategica duttile anche per eseguire acquisti online. Non è un caso se Visa ha già trovato un accordo per rendere Bitcoin e in generale le criptovalute sempre più affidabili, regolari per eseguire pagamenti. Questo potrebbe essere il via per un nuovo sdoganamento dei Bitcoin che già durante gli ultimi 10 anni si sono fatte conoscere, malgrado l’ostilità e la diffidenza della finanza di stampo mainstream. Eppure la rivoluzione digitale in atto deve per forza favorire un asset di questo tipo, dato che andiamo incontro a tempi in cui effettuare acquisti online sarà sempre più la regola e la prassi. Bisogna però rendere più affidabile e sicuro il mercato e il circuito delle criptovalute come Bitcoin. Per chi desidera investire in questo settore il 2021 dovrebbe essere almeno sulla carta l’anno di assoluta affermazione per le criptovalute.

Motivo per cui la speculazione derivata dall’instabilità del mercato e dalle volatilità raggiungerà i livelli massimi, prima di consolidarsi e di regolamentare il tutto. Una occasione questa da cogliere al volo, dato che secondo molti esperti e analisti finanziari, oggi i Bitcoin sono un bene sicuro che può solo aumentare di valore. Naturalmente si tratta di un investimento ad alto rischio, motivo per cui prima di investire è bene documentari e saperne di più sugli aspetti fondamentali derivati dal trading online con i Bitcoin.

Fonte immagine

Previous

La Cina critica l’Australia per la cancellazione dell’accordo sulla Belt and Road

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.