CinaOggi > Arte cinese > Artisti cinesi contemporanei > Intervista con l’artista & pittrice Shuling Guo

Intervista con l’artista & pittrice Shuling Guo

Shuling Guo è artista e pittrice freelance che esplora principalmente luci e colori dei fenomeni naturali.

Shuling Guo è un pittrice freelance che lavora a Filadelfia. Si è laureata alla China Central Academy of Fine Art, Beijing (B.F.A.) nel 2010, in seguito è diventata un’artista ed illustratrice, ha pubblicato più di 10 libri illustrati ed illustrato per molti progetti commerciali. Nel 2012, ha tenuto la sua prima mostra personale Secret Fragrance in Beyond Art Space a Pechino. Da allora, il suo lavoro è stato ampiamente esposto a Pechino, Los Angeles, Filadelfia ed in altri luoghi. Le sue opere sono state incluse nelle collezioni permanenti del Central Academy of Fine Arts Art Museum (Beijing) e del Art Museum of Guangzhou Academy of Fine Arts (Guangzhou). Nell’agosto 2020, ha tenuto la sua prima mostra personale a New York presso la Fou Gallery: 5-6 pm. Ogni anno trascorre molto tempo e vivere su una barca a vela, osserva e dipinge la luce sottile ed i colori mescolati dalla natura.

Questa intervista è apparsa prima su Planet China Vol. 13, un numero dedicato alle donne che fanno la differenza.

Instagram | Behance| Fou Gallery

Puoi parlarci un po ‘di te? Cosa ti ha fatto desiderare di diventare un’artista?

Sono cresciuta in una piccola città nel sud della Cina, ho finito il mio college alla China Central Academy of Fine Art, da allora sono un artista a tempo pieno. 2 anni fa, mi sono trasferita negli Stati Uniti, ora vivo su una barca a vela e a Filadelfia. Attualmente viaggio nei Caraibi sulla nostra barca a vela. Quando avevo circa 8 anni, ho iniziato ad appassionarmi al disegno, avevamo una lavagna a grandezza naturale che copriva una parete della casa dei miei genitori, usavo gessetti colorati per disegnare tutto ciò che avevo visto sul muro gigante, è la mia parte preferita: il muro pieno di farfalle , templi, buddha … Fin dalla mia infanzia, ho amato sempre disegnare e dipingere, non c’è motivo particolare che mi abbia fatto desiderare di diventare un artista, è più come una cosa naturale.

Shuling Guo dona colore al vento, apre orizzonti che danno forma a scorci nel tempo, dove si crea una linea sottile, una frattura percettiva in cui si percepisce una sensazione di benessere e pace interiore.

<5—6 pm>-17, 2020 Oil on board, 12 x 12 inches 木板油画,30.5 x 30.5 cm

Come hai iniziato a dipingere e disegnare? Chi ti ha influenzato come persona e come artista?

È una pratica quotidiana. Ho amato molti artisti nella mia vita: quando ero adolescente, il mio artista preferito era Bonnard, Monet, 八大山人, Schiele. Bonnard e Monet influenzano il modo in cui osservo ed esprimo i colori nei miei primi dipinti, degli altri due artisti mi piace molto il modo in cui disegnano: potenti, pieni di spirito. Quando ero al college, ho guardato molti murales tradizionali cinesi della dinastia Song e Yuan, stupita anche dalle opere di artisti classici occidentali come Botticelli, Rembrandt, Vermeer. Tutte le opere classiche sono composte da molti strati, la complessità e le combinazioni di diversi strati di pittura ad olio creano un effetto magico sulla tela, questo influenza moltissimo il mio lavoro. Ultimamente mi piacciono Agnes Martin, Louise Bourgeois, Donald Judd, Kandinsky e Rothko.

La serie “5-6 pm” è creata dalla sua contemplazione e osservazione durante questo periodo di tempo, nella sera d’inverno, nell’emisfero settentrionale, quando il sole scende verso l’orizzonte e la luce del giorno diminuisce gradualmente. La serie di Shuling Guo ritrae questo fenomeno nel cielo e mostra una tavolozza di sfumature e riflessi che cambiano sottilmente in luce, colore e intensità.

Shuling Guo: “5—6 pm” installation view. Photograph by Lynn Hai ©Shuling Guo, courtesy Fou Gallery

Cosa ami di più della pittura? Cosa vuoi comunicare con la tua opera d’arte?

Amo ogni passo della pittura, metto i miei pensieri, le mie emozioni, le mie lotte nella pittura, un buon dipinto ha un corpo fisico, comunicherà con il pubblico stesso senza spiegazioni.

Sei anche un illustratrice di talento. Consideri l’uno l’estensione dell’altro o le pitture e le illustrazioni si trovano in due spazi separati della tua vita? Cosa ti trasmettono ciascuno di questi stili e aspetti artistici?

L’illustrazione era un modo per continuare a fare pratica con i disegni. Mi concentro principalmente sulla pittura a olio. La pittura a olio è diventata il 99% del mio lavoro.

Sia nei tuoi dipinti che nelle illustrazioni, possiamo notare che presti molta attenzione per la natura ed ai suoi fenomeni. Puoi parlarci del tuo rapporto con la natura?

La mia personalità è molto legata alla natura: i colori sfumati del cielo al tramonto, quelli di un petalo, dell’acqua serena … i colori della natura sono così perfetti, niente può essere paragonato a questo. Ora vivo su una barca, circondato dall’acqua e dal cielo, molto vicino alla natura. Dipingo quello che vedo.

L’uso e l’intuizione dei colori di Guo portano una ventata di aria fresca. Le opere di Guo hanno potere curativo e sono come ossigeno rigenerante per la mente e il corpo

-5 -5, 2020 Oil on board, 12 x 12 inches 木板油画,30.5 x 30.5 cm

Ho letto che ogni anno trascorri molto tempo da sola vivendo su una barca a vela. Quando hai iniziato ad appassionarti alla vela? Quali limiti della vita ti ha aiutato a superare, e cosa ti ha aiutato a rafforzare? Quali sono le maggiori sfide nel dipingere su una barca a vela? Qual è la parte più emozionante?

Vivo su una barca a vela con il mio compagno, non da sola. Ho iniziato ad imparare ad andare a vela solo pochi anni fa. Viviamo nel catamarano, che è come un appartamento galleggiante. Una cosa sorprendente della vela è che puoi viaggiare in molti posti, ma dormire sempre nello stesso letto. Funzionalmente non c’è molto di diverso da una casa su terra ferma, a parte il fatto che non posso realizzare quadri enormi.

Shuling Guo: “5—6 pm” installation view. Photograph by Lynn Hai ©Shuling Guo, courtesy Fou Gallery

Dalla Cina continentale a Filadelfia. Quali sono le principali differenze ed opportunità? Vivere negli Stati Uniti ha influenzato il tuo modo di creare ed essere ispirata?

Non c’è molto di diverso, lavoro ancora con le mie connessioni cinesi. Quando mi sono trasferita in America, ho incontrato Echo He e lei mi ha aiutato ad organizzare le mostre e la Fou Gallery ha iniziato a rappresentare il mio lavoro nel 2020. Vivere negli Stati Uniti mi apre di più la mente, vedo sempre le migliori mostre d’arte contemporanea a New York, mi sento così vicino ai capolavori del MoMA e del Met, visito questi due musei ancora ed ancora. Anche la natura in America è fantastica, molto varia e spettacolare.

La natura gioca un ruolo significativo nella tua opera d’arte. Cosa ne pensi dell’attuale situazione ambientale? Sulla barca a vela, hai l’opportunità di vedere il mare e la natura da un punto di vista unico.

Penso che la natura sia così generosa, potente e bella, l’essere umano è così piccolo, vorrei che le persone potessero vivere una vita sana ed ecologica, in armonia con la natura invece di investirla.

Shuling Guo è un’artista che fa parte della nuova generazione cresciuta nell’era della globalizzazione e quindi ha beneficiato dell’apertura culturale e artistica in Cina

Pensi che l’arte possa contribuire alla consapevolezza ed alla conservazione dell’ambiente?

Penso di sì, alcune installazioni artistiche hanno un grande impatto sul pubblico che guarda alla natura, i dipinti hanno meno potere nel farlo, sento che un dipinto è più personale e privato.

Instagram | Behance| Fou Gallery

Foto cortesemente concesse da Shuling Guo & Fou Gallery
Un ringraziamento speciale a Echo He

Previous

Intervista con Denise Tam, fondatrice di Heavens Please

Intervista con la Fashion Designer e Artista Zoie Lam

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.