CinaOggi > Internet, nuove tecnologie e scienza in Cina > L’app di messaggistica Signal bloccata in Cina

L’app di messaggistica Signal bloccata in Cina

La Cina blocca l’app Signal

L’app di messaggistica istantanea centralizzata che consente di effettuare comunicazioni crittografate è stata bloccata in Cina.

Signal era stata censurata in Iran il mese scorso. Come per altri servizi online bloccati come Google, Facebook e Twitter, è tuttora possibile utilizzare l’app in Cina utilizzando una VPN per aggirare il Great Firewall.

Molti utenti in Cina ultimamente hanno affermato di non essere più in grado di connettersi all’app senza utilizzare una VPN. Durante una conferenza stampa, il portavoce del ministero degli esteri Zhao Lijian ha detto che non era a conoscenza della situazione e che l’ecosistema di internet del paese è aperto:

“Quello che posso dirvi è che in linea di principio, internet in Cina è aperto, e il governo cinese gestisce gli affari legati a internet secondo la legge e i regolamenti”.

L’app era diventata popolare tra gli utenti cinesi preoccupati per la privacy online. L’app di messaggistica più utilizzata in Cina rimane naturalmente WeChat, che conta oltre 1 miliardo di utenti e che viene regolarmente utilizzata anche per effettuare pagamenti.

La situazione è ancora in divenire e altre informazioni potrebbero essere disponibili nei prossimi giorni.

Previous

Intervista alla pianista & compositrice Siu Tin Chi

Intervista con la nutrizionista Tella Chen

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.