CinaOggi > Attualità in Cina > L’Unione Europea critica la Cina per l’arresto di Zhang Zhan, una donna che aveva documentato la quarantena di Wuhan nelle prime fasi della pandemia

L’Unione Europea critica la Cina per l’arresto di Zhang Zhan, una donna che aveva documentato la quarantena di Wuhan nelle prime fasi della pandemia

L’Unione Europea martedì ha criticato la condanna a quattro anni di Zhang Zhan (张展), una donna di 37 anni che aveva documentato la situazione a Wuhan durante il picco dell’epidemia nella capitale dello Hubei.

L’UE ha richiesto l’immediata scarcerazione della donna e dell’avvocato per i diritti umani Yu Wensheng, e di molti altri attivisti.

Un portavoce dell’Unione Europea ha detto che Zhang, secondo fonti attendibili, è stata soggetta a tortura e maltrattamenti durante la sua detenzione, e le sue condizioni di salute sono gravemente peggiorate.

Le critiche dell’Unione Europea giungono alla vigilia della firma di un importante accordo economico che dovrebbe consentire alle compagnie europee un accesso facilitato al lucroso mercato cinese.

Zhang è stata una delle prime a raccontare in prima persona quanto stava accadendo negli ospedali affollati cinesi e il lockdown a Wuhan, offrendo un quadro più realistico rispetto al racconto ufficiale. La donna è stata arrestata a maggio ed ha condotto uno sciopero della fame per alcuni mesi. Ren Quanniu, uno degli avvocati di Zhang Zhan, ha espresso seria preoccupazione per il suo benessere fisico e mentale, affermando che la donna è molto debole. Ren ha detto che la sua cliente “sembrava devastata” quando la sua sentenza è stata annunciata.

Durante un’intervista, Zhang ha detto di aver deciso di recarsi a Wuhan a febbraio dopo aver letto un post online di un residente sulla vita in città durante l’epidemia.

Una volta lì, ha iniziato a documentare ciò che ha visto per le strade e negli ospedali in livestream e saggi, nonostante le minacce delle autorità, e i suoi resoconti sono stati ampiamente condivisi sui social media.

Iscriviti a CinaOggi per ricevere gli aggiornamenti, gli eventi e scaricare gratuitamente il nuovo numero di Planet China dedicato alle donne che fanno la differenza.

planet-china-11-donne-cinesi

In questo numero: Li Jingmei, Sissi Chao, Jill Tang, Xing Danwen, Shirley Ying Han, Echo He, Xia Jia, Xue Mo, Meng Du, PeiJu Chien-Pott, Jiayu Liu, Qu Lan, Tiffany Chan, Xiong Jingnan, Gia Wang, Chen Jie
Iscriviti a CinaOggi per ricevere gli aggiornamenti e gli eventi:

 

Loading
Previous

La Cina ordina al fondatore di Alibaba Jack Ma di ridimensionare il suo impero tecno-finanziario

Il modulo centrale della stazione spaziale cinese sarà lanciato nella prima metà del 2021

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!