CinaOggi > Economia cinese > La Cina ordina al fondatore di Alibaba Jack Ma di ridimensionare il suo impero tecno-finanziario

La Cina ordina al fondatore di Alibaba Jack Ma di ridimensionare il suo impero tecno-finanziario

La Banca centrale cinese afferma che la governance del Gruppo Ant è poco sana e che le “attività illegali” devono essere rettificate.

Il governo cinese, che alla vigilia di Natale aveva ordinato un’indagine sulle accuse di “pratiche monopolistiche” da parte di Alibaba, hanno ora ordinato alla società di tecnologia finanziaria Ant Group di ridimensionare le sue operazioni.

Secondo Pan Gongsheng, un vice governatore della banca centrale cinese, la corporate governance di Ant “non è sana” ed ha ordinato di “tornare alle origini” come fornitore di servizi di pagamento.

Ant deve dunque “rettificare rigorosamente le attività finanziarie illegali di credito, assicurazione e gestione patrimoniale”. Le divisioni di Ant che offrono questi servizi sono quelle più redditizie e in più rapida crescita del business, secondo gli analisti.

Ant Group ha fatto sapere che un “gruppo di lavoro di rettifica” che attuerà pienamente i requisiti richiesti dal regolatore è già stato istituito.

Da quando è iniziata la disputa tra Beijing e Alibaba a ottobre, il valore del gruppo è crollato più del 25%. Alibaba ha perso l’8% soltanto nella giornata di lunedì.

Il 24 ottobre Ma aveva accusato i regolatori finanziari cinesi e le banche statali di gestire con una mentalità da “banco dei pegni” durante un summit di alto profilo a Shanghai.

I funzionari del partito comunista cinese hanno reagito, accusando la società di Ma di aver violato varie normative e sono intervenuti per bloccare il lancio di 37 miliardi di dollari del gruppo Ant solo due giorni prima dell’inizio delle contrattazioni a Shanghai e Hong Kong.

Il giro di vite sulle attività commerciali di Ma ha cancellato più di 10 miliardi di dollari dalla sua fortuna, e lo ha portato al secondo posto nella lista delle persone più ricche della Cina con una stima di 49 miliardi di dollari, secondo l’indice dei miliardari di Bloomberg. La persona più ricca della Cina è ora Pony Ma, presidente e amministratore delegato di Tencent.

EDIT: Il titolo dell’articolo è stato modificato (originale: La Cina ordina al fondatore di Alibaba Jack Ma di smantellare il suo impero tecno-finanziario)

Previous

La storia (dimenticata) della colonia italiana in Cina

L’Unione Europea critica la Cina per l’arresto di Zhang Zhan, una donna che aveva documentato la quarantena di Wuhan nelle prime fasi della pandemia

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!