CinaOggi > Attualità in Cina > La Cina rafforza le misure contro le plastiche monouso

La Cina rafforza le misure contro le plastiche monouso

Il Ministero del Commercio cinese ha dichiarato di aver istituito un sistema nazionale per i commercianti per segnalare il loro consumo di plastica.

Articoli correlati: Inquinamento idrico in Cina, Inquinamento atmosferico in Cina

La proposta del Ministero fa parte di una operazione più ampia per affrontare l’enorme problema dei rifiuti in Cina.

L’aumento delle consegne di cibo a domicilio ha anche causato un’impennata dei volumi di plastiche in circolazione.

A settembre, il ministero ha fatto sapere che i sacchetti di plastica monouso e gli utensili per il cibo saranno vietati nelle principali città cinesi entro la fine dell’anno, mentre le cannucce monouso saranno vietate in tutta la nazione.

Nello stesso periodo inoltre è entrata in vigore anche una nuova “legge sui rifiuti solidi”, che aumenta di dieci volte le multe per chi infrange le regole.

La nuova legge ha anche imposto la costruzione di nuove infrastrutture di riciclaggio.

A gennaio, la Commissione nazionale cinese per lo sviluppo e la riforma ha pubblicato una tabella di marcia quinquennale per la riduzione dei rifiuti.

La politica prevede un divieto nazionale dei sacchetti di plastica entro il 2022 e una riduzione del 30% dell’uso di articoli di plastica monouso da parte dei ristoranti.

Agli hotel è stato detto che entro il 2025 non dovranno più offrire articoli di plastica monouso gratuiti.

Fonte immagine

Previous

Intervista a Zhang Chong, regista di SuperMe

La sonda Cinese Chang’e-5 atterra sulla Luna

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!