CinaOggi > Attualità in Cina > I Cinque Occhi chiedono alla Cina di revocare l’interdizione contro i politici democratici a Hong Kong

I Cinque Occhi chiedono alla Cina di revocare l’interdizione contro i politici democratici a Hong Kong

I Cinque Occhi (Five Eyes, FVEY, in inglese), ovvero l’alleanza di intelligence internazionale composta da Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Nuova Zelanda e Australia, hanno richiesto alla Cina di revocare il divieto contro i politici pro-democrazia di Hong Kong.

Secondo i ministri degli esteri di questi paesi, le nuove regole per squalificare i rappresentanti democratici eletti a Hong Kong, sono un tentativo di silenziare i critici del governo cinese.

In un comunicato congiunto, i ministri degli esteri dei Cinque Occhi esortano le autorità cinesi a riconsiderare le loro azioni contro la legislatura eletta di Hong Kong e reintegrare immediatamente i membri del Consiglio legislativo.

Il governo di Hong Kong la settimana scorsa aveva espulso quattro membri dell’opposizione dopo che il governo di Pechino aveva conferito alle autorità cittadine nuovi poteri per frenare il dissenso nell’ex colonia britannica. La mossa ha provocato dimissioni di massa da parte dei rappresentanti pro democratici dell’opposizione.

La decisione inoltre ha confermato nuovamente il timore che questi interventi del governo cinese nella vita politica della città, erodano sempre più l’autonomia della città, garantita fino al 2047, come era stato sancito dalla Sino-British Joint Declaration.

Il non rispetto di un trattato internazionale naturalmente non può che danneggiare la credibilità della Cina a livello globale.

Il governo cinese nel frattempo non ha cambiato posizione, ripetendo che “ogni tentativo di influenzare o minacciare Beijing, non può che essere destinato alla dannazione.

“La determinazione della Cina a difendere la propria sovranità nazionale, la sicurezza e gli interessi di sviluppo è incrollabile”.

Gli Stati Uniti hanno già imposto una serie di sanzioni contro la governatrice della città Carrie Lam, ed altri politici di primo piano locali.

Nella giornata di mercoledì, la polizia di Hong Kong ha inoltre arrestato tre politici per alcuni incidenti avvenuti tra maggio e giugno.

La Catastrofica Esplosione dell’Arsenale di Wanggongchang del 1626 a Pechino

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!