La Storia dell’Harem della Principessa Kuaiji

| | ,

CinaOggi > Cultura cinese > La Storia dell’Harem della Principessa Kuaiji

La Principessa Shanyin (山陰公主) conosciuta anche con il titolo Principessa Kuaiji (會稽公主), al secolo Liu Chuyu (劉楚玉), morta nel 465, fu una principessa della Dinastia Liu Song e figlia dell’Imperatore Xiaowu.

Articoli correlati: i dieci imperatori più folli della storia cinese

Liu, era la figlia più grande della moglie dell’Imperatore, l’Imperatrice Wang Xianyuan. Durante il regno del padre, Liu divenne la Principessa Shanyin e si sposò con He Ji, il figlio dell’ufficiale He Yan.

Dopo la morte del padre nel 464, suo fratello più giovane Liu Ziye, allora quindicenne, divenne imperatore (Imperatore Qianfei). Liu Ziye in seguito venne accusato di indugiare in orge con donne ed eunuchi, abbandonandosi ad atti di sadismo, ed è stato accostato per la sua indole all’Imperatore Romano Eliogabalo.

La Principessa Shanyin che aveva un rapporto più stretto con il fratello imperatore una volta gli disse: “Sebbene i nostri sessi siano differenti, siamo nati dallo stesso padre. Ad ogni modo, tu hai più di 10.000 donne nel tuo palazzo, ed io un solo marito, e questo non è giusto”.

In risposta alle lamentele della Principessa, l’Imperatore Qianfei concesse alla Principessa di scegliere 30 giovani uomini per sé, (mianshou, 面首) come amanti.

Da questo momento il termine mianshou è stato utilizzato per descrivere gli amanti delle donne di un certo rango. L’Imperatore inoltre la promosse a Principessa Kuaiji.

La Principessa ad ogni modo non rimase pienamente soddisfatta dalla concessione del fratello.

Un giorno vide un ufficiale, Chu Yuan, giovane e bello. La Principessa richiese all’Imperatore Qianfei di concederglielo come amante. L’Imperatore acconsentì e a Chu fu ordinato di servire la principessa. Ma dopo dieci vani giorni di tentativi e tentazioni, Chu non si concesse per tutto il periodo, e si rifiutò di avere relazioni sessuali con la Principessa, che a quel punto decise di liberarlo.

Nel 465, l’Imperatore Qianfei fu assassinato dal suo assistente Shou Jizhi, e lo zio Liu Yu divenne l’Imperatore Ming. Ancora prima di salire al trono, promulgò un editto nel nome della nonna imperatrice Dowager Lu, secondo il quale, la Principessa Kuaiji per la sua immoralità e dissolutezza, e il fratello Liu Zishang per la sua violenza dovevano suicidarsi.

Previous

Intervista con Tanis, Cantante e Compositrice di colonne sonore

Secondo uno studio la Cina ha costruito 380 campi di internamento nello Xinjiang

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!