Le foto di Lao Xie Xie sono il riflesso della sua anima

| |

CinaOggi > Arte cinese > Saggi, articoli & interviste > Le foto di Lao Xie Xie sono il riflesso della sua anima

Lao Xie Xie è un creatore di immagini che si tuffa nelle connotazioni cinesi sovvertite e tradizionali. I codici visivi, che ha sviluppato mirano alla liberazione del corpo dai vincoli del pudore per attirare l’attenzione del pubblico.

Lao Xie Xie (pseudonimo) è un fotografo contemporaneo che opera a Shanghai, il quale concentra la sua attenzione sulla nuova generazione di giovani cinesi e su contenuti espliciti. Lao Xie Xie sposta l’obiettivo della sua macchina fotografica tra carne, sesso, genere, attrazione e confusione. Le sue immagini raffigurano sottoculture cinesi che si stanno muovendo attraverso contraddizioni: il vecchio passato cinese distrutto e il presente contemporaneo ricostruito. Le foto di Lao Xie Xie sono provocatorie o si stanno concentrando sul disordinato romanticismo cinese urbano? Le sue immagini raffigurano giovani consumatori frenetici o una generazione annoiata in un triste pianeta del capitalismo? Lao Xie Xie mette in mostra un’estetica che può essere collegata alla generazione rappresentata da Ren Hang, fotografo e poeta cinese scomparso nel 2017, che ha mescolato con le sue immagini il potere del corpo con la visione punk ed erotica della vita. L’uso fotografico di Lao Xie Xie di elementi visibilmente cinesi afferma che non è cinese ma europeo. Lao Xie Xie usa con spirito giocoso elementi tradizionali cinesi e dettagli che sono certamente insoliti al di fuori dalla Cina. Espone nel suo background oggetti assurdi credibili, ma che possono essere casuali e accidentali dal punto di vista della gioventù urbana cinese. Cerca di interpretare le nuove tendenze e tradizioni che fanno parte dell’anima dei giovani di questa era, aggiungendo la propria visione. Ha affermato: “Preparo e programmo le foto, ma il risultato non è mai esattamente lo stesso dell’idea originale”.

Instagram

Mi chiamo Lao Xie Xie. Per motivi riguardanti la sicurezza della mia vita in Cina, preferisco nascondere la mia vera identità. Diciamo che sono solo un essere umano a cui piace esprimere la sua visione del mondo attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica Olympus ” – Lao Xie Xie (Sub Tropical Asia)

Come e quando hai scelto la fotografia come tua principale forma d’espressione creativa? Perché hai voluto diventare un’artista visivo?

Non l’ho scelto davvero, succede, a volte nella vita, scopri il tuo talento per caso. Mi alleno sempre guardando mostre, film, ecc. E ho sempre dipinto, ma la fotografia è forse la somma di tutta la mia esperienza.

Chi ti ha influenzato come persona e come creativo? Puoi parlarci delle opere d’arte che ti hanno colpito di più?

Sicuramente questo è il mio elenco personale di artisti in diversi campi e spero che qualcuno, che non li conosce, possa cercarli e magari anche esserne ispirato :): Jenny Saville, Robert Gligorov, Witkin, Saudek, Rudolf Schwarzkogler, Lucian Freud, Alighieri Boetti, Terry Richardson, Cattelan, Oliviero Toscani, Kuniyoshi, Saeki, Araki, Takeshi Kitano, Canova, Delacroix, David Lynch, Tarantino, Pasolini, Caravaggio.

Il Cristo velato di Canova è l’essenza dell’arte, quando la vedi ti rendi conto di come gli esseri umani possano fare qualcosa d’ incredibile, solo con un pezzo di pietra e le mani. Può stimolare la tua anima. Incredibile!

Qual è il tuo rapporto con la Cina e in che modo influisce sui tuoi progetti visivi? Ti senti più come uno spettatore o un viaggiatore visivo empatico?

Vivo a Shanghai, che un po’ diversa dal resto della Cina, così come quando parli di New York o quando usi Berlino come termine di paragone per la Germania. Comunque qui non c’è molto spazio per la cultura e l’arte, è una città totalmente orientata negli affari e se sei una persona creativa che vive qui soffri di questa mancanza … tutte le vecchie case vengono distrutte per fare spazio a nuovi edifici e centri commerciali, quindi nel mio piccolo, sto cercando con il mio obbiettivo di riportare l’attenzione verso quello che è correlato alla cultura. Nelle mie foto forse c’è il 60% della mia personalità e 40% di anima cinese.

Perché la Cina al giorno d’oggi è un posto unico dove scattare foto per raccontare storie di esseri umani?

Penso che ovunque ci siano delle belle storie da raccontare, bisogna solo trovare l’angolazione giusta. La differenza con la Cina è che qui da molti anni mancava l’arte e la cultura, a causa della rivoluzione culturale, quindi molti aspetti della gente del posto in altri paesi sono visti ripetutamente, ma in Cina è qualcosa di nuovo, lasciami spiegare, ad esempio, in Giappone, sono già passati per l’immagine visiva stereotipata del paese ed ora creano altri milioni di nuovi linguaggi visivi, ma in Cina ci ritroviamo al primo passo, lentamente sta cambiando con le nuove generazioni … La Cina è un terra d’innovazione, e tutto procede più velocemente per cercare di raggiungere e superare gli altri … il problema di quando fai qualcosa troppo velocemente, è che perdi alcuni dettagli, ed i dettagli sono importanti se corri per la maratona e non per la gara di velocità …

Pensi che le tue immagini possano aumentare la consapevolezza di una realtà cinese non raccontata?

Ho una visione più orientata a Schopenhauer, le mie foto sono fuori dallo spazio e dal tempo, ovviamente, sono influenzato dalla realtà in cui vivo, ma anche questa realtà è l’aggiunta di tutte le mie esperienze, non voglio la responsabilità di portare ed essere una bandiera di qualcosa, dal momento che non è totalmente sotto il mio controllo.

Dove trovi la tua ispirazione? Qual è il processo creativo dietro le tue foto? Che cosa vuoi comunicare?

Trovo l’ispirazione dalla mia vita quotidiana, quando giro, quando vado a comprare del cibo o quando sono sotto la doccia, non riesco a spegnere il cervello, quindi a volte inizio a pensare a qualcosa che ho visto in passato giorni prima ed appaiono alcune idee. Ogni foto ha una propria narrazione, delle mie idee e della mia esperienza, ma a volte non è necessario trovare ciò che l’artista vuole vedere, odio quando le persone vanno a una mostra e si concentrano maggiormente per ascoltare le cazzate della guida, piuttosto che seguire le emozione di ciò che provano guardando un dipinto … hanno bisogno di un tutorial per migliorare l’uso della propria anima.

Quale mezzo usi di più per i tuoi progetti fotografici? Qual è il motivo principale nell’usare pellicola durante l’era digitale?

Le pellicole hanno questa magia del vintage..non sai come sono le immagini fino a quando non le sviluppi, viviamo in un tempo in cui abbiamo una soddisfazione istantanea, perdiamo la bellezza del viaggio concentrandoci solo sull’arrivo … quindi per me usare questo media è una specie di rivoluzione delicata, per mantenere vive alcune emozioni in questo mondo freddo …

Puoi condividere con noi qualche storia o idea di una foto o di una serie che è significativa per te?

OK, vi parlo della ragazza nel carrello: il titolo è “tan tan”; tantan è un’app d’ incontri popolare cinese come tinder dove puoi trovare ragazze o ragazzi, ok! Così quella volta sono stato a casa di questa modella per fare foto e nel suo seminterrato, aveva questo carrello, così l’ho messa dentro e fotografata dalla scala. Durante gli scatti ho avuto la sensazione che l’immagine potesse avere un certa potenza, ma non avevo la conferma fino a quando non l’ho vista dopo averla scannerizzata. Quindi, in questa occasione, tutto parte da un caso (aveva un carrello a casa sua) la mia intuizione, e quindi dopo ho dato un significato all’interno dell’immagine, quindi il tartan è una specie di supermercato in cui le persone trascorrono meno di un secondo per scegliere una persona come un drink al supermercato … hai capito il mio punto?! …

La tua routine creativa è cambiata durante COVID-19? Hai scattato foto durante la quarantena?

No, sono rimasto a casa a sistemare il mio portafoglio in quel periodo.

Pensi che questa pandemia influenzerà o cambierà il tuo modo di lavorare sui tuoi progetti fotografici?

No, fino ad ora tutto sta ritornando normale come prima, e spero continuerà così …

Immagine in copertina: Andromeda
Foto cortesemente concesse da Lao Xiexie

Previous

Il Regno Unito ha bandito Huawei dalla sua rete di telecomunicazioni 5G

La Cina colpita da forti inondazioni

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!