CinaOggi > Attualità in Cina > Gli USA annunciano restrizioni contro gli ufficiali cinesi responsabili del giro di vite ad Hong Kong

Gli USA annunciano restrizioni contro gli ufficiali cinesi responsabili del giro di vite ad Hong Kong

Il segretario di stato Americano Mike Pompeo ha annunciato restrizioni per quanto riguarda i visti verso alcuni ufficiali del partito comunista cinese.

Non sono state comunicate le generalità degli ufficiali coinvolti.

Il Segretario di Stato degli Stati Uniti Mike Pompeo ha annunciato che la Casa Bianca imporrà una serie di misure restrittive per quanto riguarda il rilascio di visti verso alcuni ufficiali cinesi responsabili dell’attuale situazione ad Hong Kong.

La decisione avviene poco prima della seduta del parlamento cinese che si terrà domenica, durante la quale ci si aspetta che verrà ufficializzata la nuova legge sulla sicurezza nazionale ad Hong Kong che ha messo in stato di allarme i governi stranieri e gli attivisti democratici dell’ex colonia britannica.

Le restrizioni ai visti saranno applicate ad ufficiali ed ex ufficiali del partito comunista cinese che si pensa siano responsabili di avere minacciato il grado di autonomia di Hong Kong.

Lo scorso mese, il presidente americano aveva annunciato che dopo la decisione cinese di emanare la nuova legge sulla sicurezza nazionale, Hong Kong non avrebbe più goduto della status di zona economica speciale, status che ha consentito ad Hong Kong di rimanere un centro finanziario a livello globale.

Secondo quanto riferito da un giornalista di Bloomberg, gli ufficiali colpiti dal divieto sarebbero meno di dieci. 

Il governo cinese, per voce di Fang Hong ha detto che la Cina si oppone alle decisioni errate americane che interferiscono con gli affari domestici cinesi.

“Il Presidente Trump ha promesso di punire gli ufficiali del partito comunista cinese responsabili di avere svuotato le libertà di Hong Kong. Oggi stiamo prendendo provvedimenti proprio per fare questo.” Ha detto Pompeo, accusando la Cina di fare pressioni sulle autorità locali per arrestare gli attivisti democratici e per squalificare candidati alle elezioni locali.

Giovedì gli Stati Uniti hanno approvato una legge che imporrà sanzioni obbligatorie contro persone o compagnie che sostengono lo sforzo cinese per limitare l’autonomia di Hong Kong, comprese sanzioni contro banche che fanno affari con chiunque sia stato responsabile del giro di vite nell’ex colonia inglese.

Nell’immagine principale, il segretario di Stato americano Mike Pompeo incontra il presidente cinese Xi Jinping nella Grande Sala del Popolo di Pechino, in Cina, il 14 giugno 2018 (fonte immagine: Wikimedia)

Previous

La Guerra di Corea per immagini

La nuova legge sulla sicurezza nazionale ad Hong Kong è stata approvata ufficialmente dal governo cinese

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!