CinaOggi > Cultura cinese > Arte Classica Cinese > Intervista alla tatuatrice Chen Jie

Intervista alla tatuatrice Chen Jie

Chen Jie è una tatuatrice che crea intricati tatuaggi simili ad acquerello che sembrano veri e propri dipinti realizzati con
il pennello.

Chen Jie è un’artista di tatuatrice che ha fondato il suo laboratorio Chen Jie Newtattoo Studio nel 2005. La straordinaria bellezza e le caratteristiche distintive dei suoi lavori, che sembrano pittura ad inchiostro a pennello, l’hanno resa popolare su Instagram, con followers da tutto il mondo. Chen Jie è diventata un’artista di tatuaggi di fama internazionale attraendo molti clienti dall’estero in Cina grazie al suo stile, che incorpora l’estetica tradizionale cinese. La tatuatrice dipinge elementi della cultura asiatica e dell’arte antica nelle sue opere di tatuaggio artistico che presentano un effetto in stile acquerello. Il tratto del tocco delicato dei pennelli a inchiostro è invece realizzato con aghi da tatuaggio sulla pelle grazie alla mano professionale ed accurata di Chen Jie che lavora con grande precisione. Nel 2017, Chen ha collaborato con Nike alla campagna The Force is Female, che ha celebrato le donne forti che hanno dato forma alla loro cultura ed ispirato le loro comunità. Dirige il suo studio boutique a Sanlitun, dove sta trasformando i corpi dei suoi clienti in tela vivente.

Articoli correlati: Intervista a Zhuo Dant Ting regina cinese dei tutuaggi, 90+ Chinese tattoo symbols with images and meanings

su Facebook | Instagram

Ricordi quando hai visto per la prima volta un tatuaggio che ti ha affascinato? Quando e come hai realizzato di voler diventare una tatuatrice?

Ricordo di aver visto una foto di un tatuaggio sul braccio di Angelina Jolie su una rivista che mi ha particolarmente colpito. Ah, ah, essendo una tatuatrice è stata una cosa abbastanza inaspettata. Uno dei miei tatuatori (e che in seguito mi ha insegnato a tatuare) una volta mi ha detto: “Puoi provare a fare la tatuatrice”. Ho stretto i denti e l’ho deciso nel 2004. Non mi ero resa conto di essere diventata un’artista.

Preferisco considerarmi un’artigiana. Ci sono troppi grandi artisti in tutto il mondo, e sono ancora troppo giovani per essere annoverata tra gli artisti, davvero non me lo merito.

Chen Jie tatuaggi cinesi

Chi ti ha ispirato come artista e qual è la tua filosofia estetica?

Il mio tatuatore è diventato il mio insegnante e ha detto che avrei potuto avere un dono e per questo, avrei dovuto provarlo. Quando ho imparato l’arte del tatuaggio, mi sono resa conto che nessuno in Cina faceva tatuaggi di questo stile. Mi sono detta, perché no? I dipinti cinesi sono così belli.

Quindi ho cercato di realizzare tatuaggi con inchiostro seguendo lo stile cinese. Più tardi sono stata riconosciuta da tutti.

Puoi raccontarci la tua esperienza quando hai realizzato il tuo primo tatuaggio?

Ero molto nervosa … Per fortuna, avevo molti amici che si fidavano di me ed erano disposti a farsi un tatuaggio sulla pelle.

Fare dipinti ad acquerelli sul corpo e sulla carta è essenzialmente lo stesso, sulla carta, è necessario diluire l’inchiostro per ottenere colori più chiari e ottenere l’effetto sbiadito. È lo stesso sulla pelle. ” – Chen Jie

Chen Jie tatuaggi cinesi
Quando osserviamo scrupolosamente i suoi tatuaggi, possiamo vedere quanta emozione e sapienza il tatuatore ha dedicato alla sua opera d’arte. Chen Jie è un’artista di tatuaggi che punta all’eccellenza nei tatuaggi per i suoi clienti.

Ricordi la prima persona che hai tatuato? Che cosa hai tatuato?

Mi sono avvicinata al mondo dei tatuaggi nel 2004 e ho fatto il primo tatuaggio sulla pelle nel 2005. Ricordo il primo tatuaggio: un mantra di sei caratteri in lingua tibetana.

E per quanto riguarda il mio primo cliente, era troppo tempo fa.

Qual era la relazione con i tatuaggi in Cina quando hai iniziato a lavorare come tatuatrice? Quali sono state le maggiori difficoltà che hai riscontrato?

Ho iniziato nel 2005, abbastanza presto. I tatuaggi non erano molto popolari all’epoca (sono una donna, ed era anche peggio per me). In passato, infatti, c’erano molti pregiudizi negativi. Con lo sviluppo e la successiva apertura del paese e le innovazioni nei temi, tutto è cambiato.

Al giorno d’oggi, molti portano i loro propri genitori a fare lo stesso tatuaggio.

Puoi condividere con noi alcune storie che ti hanno toccato emotivamente riguardo a qualcuno che ti ha chiesto un tatuaggio?

Ce ne sono troppe. Molti stranieri sono venuti per farsi tatuaggi e si sono fidati di te. È stato commuovente, poiché alcune persone hanno perso il loro amore e desiderando alcuni progetti commemorativi legati alla loro relazione.

Altri desideravano ricordare un luogo in cui avevano vissuto. Ce ne sono davvero molti.

Per i tatuaggi normali, devi prima delineare e quindi riempire i colori, ma i tatuaggi cinesi ad acquerello non hanno contorni. Devi inchiostrarlo lentamente, a poco a poco dal basso verso l’alto. ” – Chen Jie

Cosa è cambiato nel rapporto con i tatuaggi in Cina al giorno d’oggi, rispetto a quando hai iniziato? Pensi che ci siano ancora pregiudizi e tabù sui tatuaggi?

Forse il mio stile può convincere molte persone che non vogliono avere tatuaggi e che hanno pregudizi sui tatuaggi. Quello che faccio sono principalmente dipinti cinesi con inchiostro più sfumato e diluito, con temi ad elementi floreali o uccelli. Pertanto, credo di aver conquistato l’amore di molte ragazze.

Ci sono sempre meno tabù e pregiudizi sui tatuaggi, credo che questo possa essere legato in qualche modo anche ai tipi di motivi raffigurati.

Chen Jie tatuaggi cinesi

Crei intricati tatuaggi dalle trame ad acquerello che sembrano veri dipinti con incredibile precisione. Quali sono le differenze nel realizzarli rispetto ai tatuaggi tradizionali?

Mi piace lo stile tradizionale della pittura cinese e penso che sia bello, è l’espressione del concepimento artistico. La tecnica ed il metodo di applicazione, rispetto al tatuaggio tradizionale, sono leggermente diversi, ma non sono difficili da raggiungere.

Molti tatuatori sono bravi, ma molto dipende dai temi, dall’estetica e anche dall’esperienza.

La tatuatrice Chen Jie di Pechino realizza paesaggi tradizionali cinesi, dipinti di nature morte e ritratti.

Qual è la cosa più strana che ti è stata chiesto di tatuare?

Niente di strano, solo qualcosa di personale, ma tutto bello.

Rispetto agli stili convenzionali, i tatuaggi a stile acquerello di Chen Jie richiedono maggiore precisione e tecniche diverse. Il processo per creare i suoi tatuaggi simili al pennello ad inchiostro ed acquerello richiede due tipi di pistole: una che funge da penna per disegnare le linee in grassetto e un’altra che funge da pennello per iniettare i colori diluiti.

Chen Jie tatuaggi cinesi

Quali differenze hai notato nel corso della tua attività riguardo alle richieste di tatuaggi tra occidentali e orientali, donne e / o uomini (parti del corpo da tatuare, motivazioni, soggetti di tatuaggi, età, ecc …)?

Forse i ragazzi preferiscono schemi più difficili, rispetto alle donne. I paesi occidentali sono più aperti alla cultura del tatuaggio, quindi i luoghi scelti sono più esposti.

Dal momento che si sta ancora sviluppando in Oriente, o almeno ancora nella fase di accettazione da parte del pubblico, ci sono innumerevoli impiegati, medici, insegnanti, agenti di polizia e altri professionisti che non possono avere tatuaggi sulle parti esposte. (Su Instagram c’è un grafico che mostra come la maggior parte dei miei clienti siano donne tra i 25 ei 40 anni).

Foto cortesemente concesse da Chen Jie e Newtattoo Studio

Previous

Hai Zi, Un Uomo Felice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!