CinaOggi > Attualità in Cina > Prima vittima del coronavirus fuori dalla provincia dello Hubei, otto città in stato di blocco in Cina

Prima vittima del coronavirus fuori dalla provincia dello Hubei, otto città in stato di blocco in Cina

Un uomo di 80 anni è morto nella provincia dello Hebei, dopo essersi recato a Wuhan in visita a parenti per circa un paio di mesi.

76 persone che sono state in contatto ravvicinato con l’uomo sono in stato di quarantena, ma al momento nessuna mostra segni di febbre.

Le morti confermate al momento sono 18, di cui 17 nella solo provincia dello Hubei, l’epicentro del contagio, mentre le persone contagiate sono almeno 647, ma potrebbero essere molte di più.

Le autorità locali hanno reagito allo stato di crisi imponendo un bando di viaggio dapprima alla sola Wuhan, e poi esteso ad altre sette città della regione: Huanggang, Ezhou, Chibi, Xiantao, Qianjiang, Zhijiang e Lichuan.

Voli, treni, autobus e traghetti che collegano Wuhan ad altre città in Hubei sono stati sospesi. Da venerdì, anche i servizi di car sharing saranno sospesi.

Casi di coronavirus finora sono stati diagnosticati in 23 province, quattro municipalità, ad Hong Kong, Macao ed in altre sei nazioni.

Le autorità dello Hubei hanno sospeso inoltre tutte le operazioni delle agenzie di viaggio locali ed hanno ordinato a tutte le scuole di rimandare l’inizio del semestre primaverile. Il ministero delle finanze cinesi ha annunciato lo stanziamento di 1 miliardo di yuan (144 milioni di dollari) per combattere la propagazione della malattia.

Previous

Divieto di viaggio emanato per i residenti a Wuhan a causa del Coronavirus

La Cina vieta il commercio di animali selvatici: 56 morti e 1.975 persone infette a causa del nuovo coronavirus

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!