Intervista con la band post-punk ‘Jumping Goat’

| | , ,

CinaOggi > Cultura cinese > Intervista con la band post-punk ‘Jumping Goat’

Jumping Goat (跳 山羊) è una band garage/post-punk da garage da Xi’an, l’antica capitale della Cina.

In ottobre i Jumping Goat hanno pubblicato il loro album di debutto “Walking on the Ice” per Maybe Mars.

Voce & tastiere: Tingting Xiao
Voce & chitarra: Wei Xin
Basso: Fuxin Hao
Batteria: Shunzhe Zhang

Sito ufficiale

jumping-goat-walking-on-the-ice

Quali sono le principali influenze sul vostro sound?

Amiamo davvero la scena musicale indie degli anni ‘70 e ‘80 che si è formata nel mondo occidentale.

La nostra musica è stata profondamente influenzata dai precursori del genere post-punk, come i Joy Division, Gang of Four, Bauhaus, etc.

jumping-goat-walking-on-the-ice

Queste consuetudini musicali hanno modellato le radici dei Jumping Goat.

Recentemente siamo rimasti affascinati da alcune band post-punk come IDLES, Shames, Black Midi, Psycho Monks, etc.

Forse nel prossimo futuro proveremo a fare musica più potente, in particolare modo durante i live.

Da dove viene il nome ‘Jumping Goat’?

Il nome Jumpig Goat deriva da una vecchia canzone folk cinese “Tiao Shan Yang”(跳山羊), che abbiamo tradotto direttamente in inglese (la ‘capra che salta’ è un gioco per bambini, in modo simile al gioco della cavallina, ndr).

Ormai, questa espressione non viene più utilizzata.

È qualcosa di legato ad un periodo felice della nostra memoria.

Come e quando hai iniziato la tua carriera come band?

Ci siamo incontrati sul sito web “DouBan” intorno al 2013.

Cinque anni fa era un sito molto importante per la cultura giovanile.

Il bassista aveva messo online un annuncio per trovare un partner. Ho visto l’annuncio, gli ho mandato un messaggio.

Tutti noi avevamo già delle band, ma desideriamo fare qualcosa di diverso, come musica d’avanguardia o la musica indie.

Eravamo annoiati dal punk, dal metal o dal britpop.

jumping-goat-postpunk-cina

Jumping Goat è una band di Xian.

Abbiamo trascorso gli ultimi 2-3 anni fianco a fianco.

Abbiamo creato la maggior parte delle nostre canzoni nel periodo 2013-2015.

E poi per un certo periodo ci siamo dissolti temporaneamente perché il chitarrista doveva ottenere il dottorato nel Regno Unito.

jumping-goat-postpunk-cina

In che modo l’ambiente dove siete cresciuti ha influenzato il vostro sound?

Xian è uno dei nostri posti preferiti in Cina.

È stata la capitale della Cina per 13 dinastie.

Xian non è particolarmente moderna, e a noi piace il fatto che abbia una storia antica.

Lo stile di vita è piuttosto rilassato e lento.

Possiamo passare la maggior parte del nostro tempo a scrivere musica, parlare con gli amici e bere tutta la notte.

jumping-goat-postpunk-cina

Quali sono gli argomenti principali delle vostre canzoni?

Le nostre canzoni parlano principalmente dei problemi che dobbiamo affrontare, come ad esempio il valore dei giovani, oppure la separazione dalla famiglia.

Ad ogni modo, preferiamo raccontare una storia o narrarla da un punto di vista più cupo.

Per esempio, nella nostra canzone “Forest”, intendevamo descrivere il pericolo della società adulta, una foresta di amore e delusioni.

Puoi condividere con noi una storia dal backstage?

La nostra band aveva una strana abitudine, prima dei concerti, per rilassarci, facevamo sempre questa cosa …

Tra il 2013 e il 2015, dopo avere mangiato e bevuto abbondantemente prima di un concerto, cominciavamo a fare il gioco della cavallina per stemperare la tensione.

Tuttavia, di recente, invece di bere e mangiare, preferiamo andare in un centro di massaggi.

Ci siamo resi conto che il massaggio è migliore del cibo e dell’alcool, e questo ci consente di prepararci più rapidamente.

jumping-goat-band-postpunk-cinese

Con quali artisti vorresti collaborare?

Vorremmo davvero collaborare con ballerine e ballerini prossimamente.

Abbiamo visto vari gruppi dance-rock come i Bonaparte, i LYNKS AFRIKKA, ecc., che ci hanno affascinato.

Questo tipo di band hanno perfezionato lo spettacolo del rock and roll.

Credo che il suono sia soltanto un elemento dello spettacolo.

Speriamo quindi di aggiungere alcune novità in modo tale che i nostri siano più concerti più cult e dark, come ad esempio VJ, ballerini e così via.

Farete un tour all’estero?

Vorremmo davvero fare un tour in vari paesi, collaborare con artisti locali, parlare con le persone del posto e bere un sacco di birra locale.

Speriamo inoltre di registrare il nostro nuovo album all’estero.

Qual è il vostro prossimo progetto?

In primo luogo vogliamo scrivere nuove canzoni nel 2020, forse anche pubblicare un EP.

Poi, vorremmo trovare una o due danzatori con un background di danza moderna.

Forse potrebbero entrare nella band ed esibirci con noi in giro.

jumping-goat-postpunk-cina

Previous

Il numero di panda in cattività sale a 600 a livello globale

File trafugati mostrano le modalità con cui la Cina ha organizzato le detenzioni di massa di musulmani nello Xinjiang

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!