51 bambini feriti dopo l’assalto di un uomo che ha spruzzato soda caustica in un asilo in Cina

| | ,

L’incidente è avvenuto nella città di Kaiyuan, nella provincia meridionale dello Yunnan, lunedì pomeriggio, quando un sospetto è entrato in un asilo e ha spruzzato soda caustica, secondo quanto comunicato dal governo locale.

Durante l’attacco sono stati feriti anche tre insegnanti.

Secondo l’agenzia di stampa cinese Xinhua, un uomo di 23 anni, Kong Mohan, disoccupato, nel pomeriggio di lunedì ha fatto irruzione nella scuola ed ha spruzzato della soda caustica in un’aula piena di studenti ed insegnanti.

Due feriti sono in condizioni gravi, sebbene non in pericolo di vita.

Il sospetto è stato arrestato un’ora dopo l’attacco. L’uomo avrebbe agito per vendetta contro la società, secondo quanto rilasciato dalle autorità a Xinhua.

La soda caustica è utilizzata per fabbricare numerosi prodotti di uso comune, come detergenti, carta e tinture.

L’esposizione a questo prodotto chimico può causare irritazione o bruciature alla pelle e agli occhi, provocare reazioni allergiche o anche perdita temporanea dei capelli.

La storia recente cinese è costellata da innumerevoli episodi di questo genere, di assalti ad asili o a scuole elementari.

L’ultimo episodio analogo è avvenuto nell’ottobre del 2018 quando una donna armata di coltello ha pugnalato 14 bambini in un asilo di Chongqing.

Altri nove studenti sono stati uccisi in una scuola media nella provincia dello Shaanxi nell’aprile dello stesso anno. Un uomo di 28 anni è stato condannato a morte per questo crimine.

Nel 2017, 11 studenti rimasero feriti dopo l’assalto di un uomo armato di coltello che era riuscito ad entrare nella struttura dopo avere scavalcato un muro.

Il numero di panda in cattività sale a 600 a livello globale

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!