Che cos’è il Copy Trading

| | ,

Il Copy Trading permette ai trader dei mercati finanziari di ricopiare automaticamente le operazioni gestite da un investitore selezionato, talvolta in un contesto di un social trading network.

Il Copy Trading e il mirror trading si sono sviluppati dal trading automatizzato, noto anche come trading algoritmico intorno al 2005.

Il trading algoritmico era un sistema di trading automatizzato in cui i trader condividevano la propria storia di trading che altri potevano seguire. Tradency è stato uno dei primi a proporre un sistema di autotrading nel 2005, con Mirror Trader.

Lo scopo era quello di consentire ad altri utenti di copiare specularmente sul proprio account tutte le transazioni generate da una strategia.

Dal 2010, questo strumento è diventato pertanto una caratteristica sempre più popolare tra i broker di trading finanziario online come un modo per consentire ai trader meno esperti di beneficiare delle decisioni di trading degli investitori che ritenevano vincenti.

Nel 2012 il MIT ha finanziato uno studio diretto dal Dr. Yaniv Altshuler, che ha dimostrato che i trader del social investment network eToro che hanno beneficiato del copy trading, cioè hanno copiato le strategie di un investitore suggerito, hanno ottenuto risultati migliori del 6-10% rispetto ai trader che operavano manualmente, e del 4% in più rispetto ai trader che hanno copiato investitori casuali di loro scelta.

A differenza quindi del mirror trading, un metodo che permette ai trader di copiare strategie specifiche, il copy trading collega una parte dei fondi del trader copiante al conto dell’investitore copiato.

Qualsiasi azione di trading effettuata da quel momento in poi dall’investitore copiato, come l’apertura di una posizione, l’assegnazione di ordini Stop Loss e Take Profit o la chiusura di una operazione, vengono eseguiti anche sul conto del trader copiatore in base alla proporzione tra il conto dell’investitore copiato e i fondi di trading assegnati dal trader copiatore.

Il trader che copia di solito mantiene la possibilità di disconnettere le operazioni copiate e gestirle autonomamente.

Gli utenti possono anche decidere di terminare completamente questo rapporto. Gli investitori copiati sono spesso compensati da canoni mensili forfettari di abbonamento da parte del trader che cerca di copiare le proprie operazioni.

Il copy trading ha portato allo sviluppo di un nuovo tipo di portafoglio d’investimento, che alcuni addetti ai lavori chiamano “Portafogli basati sulle persone” o “Portafogli segnale”. I portafogli basati su queste prestazioni si differenziano dai tradizionali portafogli di investimento in quanto i fondi di investimento sono investiti in altri investitori, piuttosto che in strumenti tradizionali basati sul mercato.

Le diverse piattaforme di copy trading online impiegano diverse logiche di copy trading.

I vari operatori di trading finanziario offrono funzionalità di copy trading come parte di una più ampia piattaforma di trading sociale.

Il social trading di solito include la possibilità di connettersi con altri investitori che utilizzano piattaforme social per trovare altri potenziali candidati al copy trading visualizzandone statistiche e performance.

Similmente al copy trading, nel 2015 è stato sviluppato un ulteriore strumento denominato Crowd Trading, che invece che ‘copiare’ le strategie di un solo investitore, si basa su dati aggregati da un gruppo di investitori selezionati, applicando pertanto il concetto di intelligenza di gruppo al trading online.

Previous

Che cos’è il copywriting: L’importanza di un buon copy-writer all’interno della propria compagnia

51 bambini feriti dopo l’assalto di un uomo che ha spruzzato soda caustica in un asilo in Cina

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!