CinaOggi > Arte cinese > Artisti cinesi contemporanei > Intervista a SimpleBao, Visual Storyteller e Street Artist di Hong Kong

Intervista a SimpleBao, Visual Storyteller e Street Artist di Hong Kong

Bao è un artista autodidatta nato e residente a Hong Kong che adora soprattutto i lavori freestyle di murales e illustrazioni.

Ha iniziato la sua carriera nel 2015 e poco dopo ha collaborato con vari marchi internazionali. Bao ha viaggiato e lavorato su progetti in tutti gli angoli del globo, tra cui Australia, Svizzera, Regno Unito, Francia, Taiwan, Cina continentale, Giappone, Indonesia, Italia e Repubblica Ceca.

Official site | Instagram

CinaOggi: Puoi parlarci un po’ di te?

SimpleBao: Mi chiamo Bao. Bao è il mio soprannome da quando ero piccola dato che il mio viso era rotondo come un panino. In cantonese Bao significa panino / pane.

La mia famiglia e i miei amici mi hanno chiamato Bao. Penso che sia facile da ricordare, quindi lo sto ancora usando come nome d’arte.

Vivo grazie alla mia pittura da 4 anni e sono felice di fare il mio lavoro.

simplebao graffiti hong kong

– Quando e perché hai iniziato a fare freestyle, murales e illustrazioni?

– Mi piace disegnare da quando ero una bambina. Ma non ci avevo mai pensato seriamente. Da grande sono diventata graphic designer.

Per 6-7 anni ed ho capito che non era qualcosa che volevo fare per tutta la mia vita, quindi ho lasciato il mio lavoro quotidiano in ufficio e ho iniziato a viaggiare.

Nelle sue opere di street art e di graffiti ad Hong Kong si possono notare la sua fonte d’ispirazione di fumetti manga giapponesi.

All’inizio facevo illustrazioni, caricature e alcune tele, vendendo il mio lavoro per strada per sponsorizzarmi il viaggio.

Dopo un anno di vacanza lavoro in Australia, sono andata in Europa. Alla fine ho incontrato alcuni artisti di graffiti in Italia. Mi hanno incoraggiato a dipingere il mio primo murale e mi hanno mostrato il mondo della street art.

simplebao graffiti hong kong

– Puoi parlarci del tuo primo progetto artistico?

– Il primo murale che ho dipinto in Italia era parte di una graffiti jam in una piccola città. C’erano circa 40-50 ragazzi che dipingevano con la bomboletta spray.

Sono tutti super talentuosi e molto fighi. Mi hanno messo in una posizione abbastanza centrale dell’evento.

Il mio era l’unico dipinto con pennello e acrilico ed è stata la prima volta che dipingevo un murale. È stato davvero indimenticabile.

simplebao graffiti hong kong

– Cosa vuoi comunicare con la tua opera d’arte? Quali sono il tuo argomento principale e focus?

– Mi piace combinare i miei personaggi, animali e natura con molti dettagli.

Mi piacerebbe creare qualcosa che renda felici le persone e lasciarle guardare nei dettagli in modo che possano anche creare la propria storia.

SimpleBao ha scoperto il suo talento per l’arte di strada e i murales in Italia.

– Per uno street artist, la città è come una tela. Cosa rende Hong Kong un luogo unico per la street art rispetto ad altri?

– Penso che la street art di Hong Kong sia ancora molto nuova rispetto ad altre città. Abbiamo più opportunità e possibilità per sviluppare la cultura.

E abbiamo un sacco di edifici, il che significa che abbiamo un sacco di tele.

simplebao graffiti hong kong

– Quali sono le principali differenze tra lavoro freestyle, murales e graffiti in Asia e in Occidente? Pensi che esistano ancora differenze culturali?

– Ogni artista è unico ed esistono sempre differenze culturali. Da quello con cui cresciamo, la tradizionale che abbiamo nel nostro paese, ecc.

Ma alla fine dipende sempre dalle persone. Non proprio da dove vengono.

Ho visto graffiti writers occidentali fare lettere cinesi e ad Hong Kong molti artisti come me si sono ispirati ai manga del Giappone mentre crescevamo contemporaneamente tutti insieme con questi modelli.

SimpleBao ha scoperto il suo talento per l’arte di strada e i murales in Italia.

simplebao graffiti hong kong

– Pensi che la street art possa essere utilizzata per promuovere messaggi educativi o filosofia di vita?

– Penso di si. Ultimamente ad Hong Kong siamo nel mezzo di una grande protesta.

Le persone stanno creando il Lennon wall per esprimere come si sentono e cosa pensano. Alcune persone mettono le cartucce dei proiettili sparate dalla polizia ai manifestanti su un ponte per mostrare al pubblico qual è la situazione di Hong Kong.

Per me questa è la vera arte di strada. Si tratta di registrare la vita e di esprimere sentimenti.

Nike, 20th Century Fox, Google, Microsoft, Audi, Starbucks, Grand Hyatt, Starbucks, Uber, Mercedes Benz, Disaronno, RedBull, Tiger Beer, Vans, Swatch, Mandarin Oriental, The Peninsula Hotels, Redbull, etc sono solo alcuni dei tanti clienti di SimpleBao

– Puoi condividere con noi qualche storia inerente ad una tua opera d’arte?

– Questo murale riguarda la semina di un seme d’amore. C’è una dea nel mezzo. I suoi capelli sono il mare e il cielo è il suo vestito. Animali e una bambina inviano i loro desideri e cercano di aiutare. Quando il seme crescerà diventerà un grande albero e darà a tutte le creature un riparo.

Previous

Nomina Del Nuovo Vertice dell’istituto Italo Cinese – presidente Mario Boselli

Intervista a Jared Stone, uno dei fotogiornalisti del video che mostra l’aggressione della polizia di Hong Kong contro membri della stampa

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.