Secondo i media di stato cinesi, la temperatura dell'altopiano del Tibet è in aumento significativo

L'aumento della temperatura nella regione causata dal riscaldamento globale

0

Secondo l'agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua, le temperature medie nella parte nord orientale del vasto altipiano che si estende in Tibet e nel Qinghai, sono aumentate tre volte più velocemente che nel resto del mondo.

L'altopiano, che si espande per oltre 1000 km da nord a sud, e 2000 km da est a ovest, è anche la regione dove nasce uno dei fiumi più lunghi del mondo, lo Yangtze, lungo le cui sponde è stata plasmata la storia della Cina.

tibetan-plateau
I laghi ghiacciati che punteggiano l'altopiano tibetano in Asia centrale sono raffigurati in questa immagine, acquisita il 30 gennaio 2012 dal satellite Envisat dell'ESA. A sud il Tibet confina con la catena himalayana - una parte della quale è visibile nell'angolo in basso a sinistra dell'immagine. A nord-ovest, possiamo vedere parte delle montagne Kunlun, che separano l'altopiano dal bacino del Tarim. Sia i laghi salati che quelli d'acqua dolce sono visibili attraverso la steppa - molti dei quali congelano per molti mesi all'anno. [ESA]
La temperatura media della sezione dell'altipiano nel Qinghai è aumentata di 0.43 gradi Celsius per decade, rispetto ad un aumento medio globale di 0,12 gradi per decade, secondo un recente rapporto sulla provincia.

Le statistiche hanno rivelato che l'area è anche diventata più umida tra il 1961 e il 2017, con un incremento delle precipitazioni annuale di circa 8 mm.

Secondo un rapporto delle Nazioni Uniti (Intergovermental Panel on Climate Change), rilasciato qualche giorno fa, si stima che il riscaldamento globale possa raggiungere 1,5 gradi tra il 2030 e il 2052 in assenza di modifiche drastiche alle attività umane responsabili della produzione di gas serra.

NASA-Himalaya-Tibet
Un'immagine satellitare della NASA della catena montuosa dell'Himalaya e dell'altipiano tibetano

I ghiacciai dell'altipiano e delle regioni limitrofe hanno perso il 15% della loro massa negli ultimi 50 anni, secondo i media cinesi.

Conseguenza dello scioglimento dei ghiacci del Tibet, è l'espansione di laghi e fiumi che si originano nell'area.

Inoltre, lo scongelamento del permafrost sull'altopiano, che rappresenta fino a un quarto dei pozzi di assorbimento di carbonio in Cina, potrebbe liberare carbone intrappolato in precedenza e accelerare ulteriormente il riscaldamento delle temperature.

Il lago Qinghai, il più grande della Cina, si è esteso fino a raggiungere 4.400 kmq di area, raddoppiando praticamente la sua superficie in quasi due decenni, secondo i dati del monitoraggio provinciale pubblicati nel 2017.

riserva naturale lago qinghai
Una riserva naturale sul lago Qinghai

Fonte immagine: ESA , wikimedia , reuters , wikimedia 2

Articoli correlati