La moglie dell'ex capo dell'Interpol recentemente arrestato in Cina ha ricevuto minacce di morte

0
meng-hongwei-capo dell'Interpol arrestato in cina
Meng Hongwei

In un'intervista esclusiva rilasciata ad Associated Press, Grace Meng, la moglie dell'ormai ex capo dell'Interpol, recentemente arrestato in Cina, ha rivelato di avere ricevuto una telefonata minatoria in cui veniva avvisata dell'imminente arrivo di agenti Cinesi in Francia.

Grace Meng (nome inglese della donna) ha negato le accuse di corruzione rivolte al marito, ed ha detto che il solo parlarne la espone a grandi pericoli. Spera però che il suo gesto sia d'esempio per altre persone nella sua condizione.

Meng, che è anche vice ministro della pubblica sicurezza, è scomparso durante un viaggio in Cina accorso verso la fine di settembre.

Nel corso dell'intervista, Grace Meng ha riferito che il suo ultimo contatto con il marito è stato attraverso un messaggio di testo, il 25 settembre, dove l'uomo aveva scritto "aspetta una mia chiamata", e le aveva inviato un emoji di un coltello, dopo essere tornato in Cina.

Dopo una settimana senza avere ricevuto notizie dal marito, una sera, nella sua casa di Lione, dopo avere portato i due figli a letto, la donna ha ricevuto una telefonata sul suo cellulare, da un uomo che parlava cinese.

Dopo averle intimato di tacere, l'uomo ha detto: "Siamo venuti qui in due team, in due team solo per te. Sappiamo dove sei".

Al momento la donna si trova sotto protezione della polizia francese.

Secondo le autorità cinesi, Meng Hongwei sarebbe sotto indagine per avere preso delle mazzette, e per altri crimini.

Alcune ore prima, l'Interpol aveva ricevuto le dimissioni dell'uomo.

Source: Associated Press

Articoli correlati