Le opere di Badiucao (巴 丢 草) sono molto apprezzate all'estero. Il nome è stato adottato per proteggere la sua reale identità.

Badiucao utilizza la satira ed elementi della cultura pop come strumenti per criticare il regime, rovesciando gli stereotipi della propaganda cinese per utlizzarli contro lo status quo. Al centro della sua opera, il giro di vite del governo sulla società civile cinese.

Sito Ufficiale | Instagram

Intervista di Matteo Damiani

Come e quando hai cominciato a disegnare vignette politiche?

Penso di avere cominciato nel 2011 dopo un incidente tra due treni ad alta velocità in Cina (l'incidente ferroviario di Wenzhou, ndr). Questo evento ha innescato qualcosa dentro di me. All'epoca usavo Twitter, e il suo equivalente cinese, che si chiama Weibo. Quell'incidente ha avviato grandi discussioni online anche oltre la Cina, riguardo a ciò che era effettivamente accaduto.

socialism-with-chinese-characteristics-enters-a-new-era

Il governo cinese generalmente cerca di coprire queste storie raccontando bugie, o ricostruendo altre storie per raccontare i fatti. Ma la gente online stava cercando di opporsi alla narrativa ufficiale. Sono rimasto piuttosto scosso da questa atmosfera in Cina, con le persone che cercavano di esprimere le proprie idee su queste piattaforme all'epoca ancora integre. Ho pensato che avrei dovuto utilizzarle a mio vantaggio. E' un modo per esprimersi, e così è cominciato tutto.

free-liu-xia

I tuoi lavori sono disponibili in Cina?

Direi sì e no. Dico sì perché conosco persone che riescono ad accedere ai miei lavori sui social come Twitter, o da altri media come Hong Kong Free Press, o China Digital Times. Le persone scaricano i miei lavori, e poi li ripostano in Cina. La maggior parte dei siti che utilizzo sono al momento vietati nel paese.

Le persone che utilizzano le VPN o altri metodi per accedere alle informazioni, o per aggirare il Great Firewall, che sarebbe il filtro della censura cinese. Così, sì, tecnicamente nessuno in Cina può accedere al mio lavoro in via legale. Anche il mio sito personale è bloccato, ma nel mondo reale, le persone alla fine riescono ad aggirare questi filtri e ad accedere alle mie opere.

forgotten-no-1

Recentemente sto cercando di espandere la mia arte anche oltre i mondi di internet. Ho cominciato così a fare delle campagne online per promuovere le mie performance o la street art, ed ho ricevuto molti feedback da queste campagne. Vi sono persone in Cina che hanno aderito a queste campagne stampando i miei lavori e mettendoli in giro per le strade, facendo performance in pubblico e scattando immagini e video per poi caricarli online. Vi sono persone nel sud della Cina che hanno accesso ai miei lavori.

badiucao-tankman

Cosa pensano i cinesi ordinari dei tuoi lavori?

Credo che pensino che siano divertenti, perché sanno di cosa sto parlando. Abbiamo una comunicazione efficace, non è come se stessi parlando di qualcosa che non sono in grado di capire. E' davvero molto semplice per loro comprendere il mio lavoro, perché in fin dei conti non si tratta altro che di osservare internet in Cina, ed utilizzare la stessa cultura di internet per presentarlo. In questo modo anche le persone in Cina sono in grado di capire i miei messaggi.

badiucao-cat

Penso che talvolta sia necessario confrontarsi con loro, anche perché in Cina praticamente nessuno può godere della libertà di cui io dispongo e della sicurezza per esprimermi liberamente. Così probabilmente alcuni potrebbero rimanere scioccati. E' la prima volta che vedono qualcosa del genere, certamente non pensano che "è OK prendere in giro i leader della Cina come Xi Jinping".

Penso sia necessario questo shock, e capisco che vogliano mettere una certa distanza tra di loro e il mio lavoro. Ma continuando a mandare in patria le mie opere, penso sia un modo per incoraggiare queste persone per esprimersi liberamente ed accettare la critica.

badiucao-fall

Come condividono i tuoi lavori in Cina?

Credo che la maggior parte di loro utilizzi le VPN, così possono accedere a Twitter o altre piattaforme media. Poi loro scaricano i miei lavori, e li ripostano sulle piattaforme in Cina come WeChat o Weibo, o semplicemente le condividono con i loro amici, uno per uno, in maniera indiretta. Talvolta funziona.

Ricevo anche feedback da altri utenti di Twitter. Spesso mi dicono cose tipo "ok, il mio post su Wechat del tuo fumetto è stato appena cancellato" oppure "sai, l'ho messo alla rovescia, così lo posso ricaricare ancora". Devo affrontare molti scenari come questo, le persone mi raccontano le reazioni in Cina, come il governo ha reagito, se lo hanno cancellato, o meno. Alcune persone hanno perso i loro account per colpa dei miei lavori. Alcuni account difatti vengono sospesi o cancellati per avere caricato cose di questo tipo.

badiucao-1989

Che ne pensi della direzione che ha intrapreso il Partito Comunista Cinese negli ultimi anni?

Penso che la situazione stia peggiorando, e come ho detto, nel 2011 c'era questa illusione di un grande cambiamento, poiché tutto era nuovo. Internet era relativamente nuovo in Cina, le piattaforme social erano nuove, così il governo all'epoca non aveva ancora la capacità per controllare efficaciemente internet e censurare. Ma oggi il governo riconosce l'importanza di internet, ha la determinazione necessaria per controllare queste piattaforme, ma hanno anche le tecnologie come l'AI o altri metodi, come organizzare abbastanza persone e metterle a censurare la rete. Con l'arrivo di Xi Jiinping, la situazione si è fatta più nera.

Se cerchi di visualizzare la situazione, ti renderai conto che queste piattaforme stanno danneggiando la società civile. Il movimente per imparare ad essere dei cittadini è stato praticamente rimosso in Cina, ed oggi vedi gli sforzi profusi per criminalizzare gli avvocati e gli attivisti delle ONG. E' un momento disperato, e solo una settimana fa ("oggi" nell'intervista originale, ndr ), ho letto una notizia orribile, che Google sta cercando di rientrare nel mercato cinese attraverso un motore di ricerca censurato. E' un disastro totale, e questo penso non riguardi soltanto la Cina, ma Internet nel suo complesso.

badiucao-003

Qual è il tuo background?

Mi spiace, non posso parlarne.

Il Partito è consapevole della tua vera identità?

La ragione per cui utlizzo un nome d'arte è perché sono consapevole dei rischi che corro. Non sono sicuro che il governo sia effettivamente a conoscenza della mia identità. Ma devo essere cauto, e fare del mio meglio per proteggermi.

a-taxi-driver

Sei mai ritornato in Cina?

No, non vorrei assumermi questo rischio.

Ti manca la Cina?

Certo! Voglio dire, a chi piacerebbe essere esiliato dalla propria casa, dalla propria famiglia, dai propri amici? Non è una scelta facile. Nonostante sia bello viaggiare in giro per il mondo, e conoscere persone e culture nuove, alla fine, tutti hanno nostalgia di casa.

Quali sono le tue principali ispirazioni?

Vi sono numerosi artisti sia storici che contemporanei che hanno focalizzato la loro attenzione su alcune tematiche che mi stanno particolarmente a cuore come i diritti o le sofferenze umane. Sono difatti interessato in alcuni artisti che riescono a riflettere i drammi delle tragedie umane nella loro arte. Nell'arte moderna abbiamo Guernica di Picasso, o Francisco Goya e le sue rappresentazioni della guerra e della brutalità umana.

badiucao

Penso che costoro abbiano avuto un grande impatto su di me. Käthe Kollwitz, un'artista tedesca, ha avuto inoltre una grande influenza sul mio stile. Mi piacciono le sue stampe anche perché hanno influenzato direttamente lo stile scelto dalla propaganda cinese per veicolare i propri messaggi. Il partito ha scelto questo stile perché è molto potente. Dal mio punto di vista invece, mi piace fare l'opposto, ovvero attaccare la macchina della propaganda utlizzando proprio questo stile, offrendo una prospettiva individuale ribaltata da contrapporre a questa storia ufficiale raccontata dal governo.

Vi sono inoltre anche alcuni artisti contemporanei che hanno grande influenza sui miei lavori, come Ai Weiwei, con le sue campagne online, e i suoi lavori di denuncia.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.
VPN China