Intervista a Helen Feng: Non accontentarti di un O.K. . . sii migliore

Helen Feng è considerata la Regina del Rock di Pechino

0
helen feng

Helen è nata a Beijng e cresciuta negli Stati Uniti e in Canada, è stata un punto fermo nella scena musicale cinese da quando è tornata da Los Angeles a Pechino.

Ha fondato la band indie di Pechino Free the Birds, ex Ziyo. Helen ha iniziato un'etichetta discografica, FakeMusicMedia, un gruppo elettronico Pet Conspiracy e Nova Heart band che crea un mix di musica sexy da discoteca psichedelica con voci pop lo-fi eteree. Nova Heart ha suonato nella più prestigiosa galleria d'arte contemporanea della Cina (UCCA), è stata invitata ad alcuni dei più importanti festival musicali della Cina, è stata ospite al Zurich Street Parade / Lethargy Festival, parte di uno speciale MTV China, e ha suonato nel mainstage del festival Clockenflap di Hong Kong.

Intervista di Dominique Musorrafiti

Sito Ufficiale | Facebook

planet-china-womenQuesta è un'intervista selezionata dal quarto volume di Planet China, dedicato alla Giornata Internazionale delle Donne 2018

 

 

 

CinaOggi: Puoi dirci qualcosa su quando hai iniziato la tua carriara nel mondo della musica? La tua famiglia ti ha sostenuto quando hanno saputo che volevi iniziare questa carriera?

Helen Feng: Mia madre e mio padre sono cresciuti come amici d'infanzia a Pechino, ma durante la Rivoluzione culturale sono stati mandati in Mongolia in un campo di lavoro. Non c'era davvero molto da fare lì per due bambini della città. Si occupavano del gregge di pecore, dei cavalli, scavavano fossati e si sedevano nello Yurt (le tende delle steppe, ndr) a cantare. Facevano grandi feste di canto, seduti intorno a una stufa nella Yurt comune, bevendo latte di cavallo fermentato e cantando canzoni rivoluzionarie perché quelle erano le uniche canzoni che erano autorizzati a cantare in quei giorni.

I temi erano “Mao Zedong è quel sole” e cose del genere, ci si creda o no, ma erano come dei richiami d’amore alla fine degli anni '60. Ad ogni modo, a mio padre piaceva il modo in cui mia madre cantava. A mia mamma piaceva come cantava mio papà. Cantavano l'un l'altro, cantavano duetti, si ubriacavano, si innamorarono. . . molti anni dopo, mi hanno avuto. Appena mia madre ha scoperto di essere incinta, si è rivolta a mio padre e ha detto che avrebbe scommesso che il loro figlio avrebbe avuto davvero un talento musicale. Non ricordo nemmeno quando ho iniziato, ma c'è sempre stata musica in casa e ho sempre avuto lezioni con insegnanti davvero piacevoli. I miei genitori mi hanno sempre incoraggiato verso la musica, ma mai forzato.

Era difficile non notare la gioia nei loro occhi quando facevo musica, anche se era una cosa strana e con me che mi trasformavo in un compagno punk di una band femminile, dicevano "è un po' rumoroso, ma ci piace l'energia". Non si sono mai veramente lamentati. Una volta che ho fatto a brandelli un po' troppo una maglietta, per renderla come quella di Janet Jackson, ero sul palco e loro erano presenti allo show, penso che sia stato l'unico vero momento in cui mi hanno mai veramente criticato. Qualcosa del tipo dovresti scegliere i tuoi costumi meglio. Ma posso dire che non mi hanno nemmeno mai coccolato, mai, hanno sempre detto "bene ... ma potresti fare di meglio".

I miei genitori erano atleti competitivi prima che la rivoluzione culturale cambiasse tutto, così anche nell’arte mi misero sempre in guardia con una mentalità da atleta. L'idea era sempre, non accontentarti di un okay. . . devi essere migliore. . . e qualunque cosa tu inizi, finiscila. Anche fallire è meglio dell'incompletezza, perché non puoi imparare nulla dal lavoro incompiuto, e non imparerai nulla dal successo o dall'insuccesso se non dai il massimo sin dall'inizio. Questo è rimasto con me. Sono una studente lenta, e sono lenta a finire. Ma lo faccio sempre perché le loro voci sono nella parte posteriore della mia testa che mi tormentano semplicemente dicendomi "prova più forte e finisci la tua me* a".

helen feng

Quali sono le idee alla base delle tue canzoni? Cosa vuoi esprimere?

Cose che mi hanno influenzato emotivamente. Ho lottato contro la depressione, quindi ho scritto su questo. Ho avuto alcuni traumi privati ​​nella mia vita, quindi scrivo di questo. Alcuni momenti più felici, quindi scrivo anche di ciò. I testi sono dei flussi di coscienza, e cerco di capirli e farli avere senso, quindi non posso davvero spiegare la mia ideologia lirica . . . è tutto quello che viene fuori. Scrivo in base alla mia fantasia, su chi potrei essere. Il mio mondo interno è come Faulkner filtrato attraverso la lente di David Lynch.

È un curioso F-d up. Ma quando si tratta del modo in cui si accumulano, cerco di nascondere i dettagli, o piuttosto di ingrandirli così intensamente che non devo parlarne direttamente. Come se tu vedessi una scena che si svolge, ma invece di scrivere di due che discutono, non ho idea di qualche stupida merda, ingrandisco un piccolo dettaglio, un gesto della mano che significa tantissimo, così tanto che puoi relazionarti o sentire, ma non vedi la scena per se, ma puoi vedere i gesti e relazionarti a quel momento. Oppure creare la prospettiva, la distorsione della prospettiva attraverso la mente umana.

Proprio come quando guardi qualcuno dopo che hai pianto, la loro faccia sembra contorta e deformata attraverso la lente delle lacrime che si gonfiano. . . o come quando sei ubriaco e traballando per la strada tutte le luci hanno aloni di luce e auree. Questo per me è la percezione distorta emotiva. Imparo qualcosa su me stessa, sul modo in cui le situazioni e gli esseri umani giocano, sul nostro destino e su quanto sia futile ed eroico tutto ciò. Ne scrivo. A volte, vedo una storia svolgersi davanti ai miei occhi e cerco di posizionarmi anche sui dettagli, o distorco attraverso la percezione immaginata dei miei soggetti. Ho questo mondo nella mia testa, che è una divertente stanza specchiata di tutto, fatta esplodere, rimpicciolita, in dieci diversi angolazioni, e attraverso l'occhio della mente di persone diverse.

C'è una canzone o più canzoni a cui sei particolarmente connessa? Ci sono canzoni dedicate a qualcuno o ad un momento che ha segnato un cambiamento significativo nella tua vita?

Sì, ma è molto privata. Dovrai indovinare.

Quali sono le principali sfide che devi affrontare come donna nel fare musica in Cina?

Musicalmente, non così tante. Quando ho incominciato a fare musica qui, in Cina, ho scoperto che inizialmente era meno sessista comparata alla scena negli Stati Uniti. Ho lavorato ad un livello inferiore a Hollywood prima di suonare in Cina, e mi occupavo di lavoro “tossico” dove le donne erano relegate e limitate in piccoli ruoli su base giornaliera, ma quella era una norma generale accettata a Los Angeles alla fine degli anni '90 e fino ai primi 2000. Non ho sperimentato nulla di così grave come le storie che ho sentito, ma è stato sufficiente per mettere in discussione la mia autostima e la comprensione di ciò che mi fosse utile come persona individuo. In Cina, onestamente, ho trovato più persone a cui guardare in quel momento. Ho lavorato con la radio, la TV e altre forme di media insieme al fare musica, e onestamente, ho praticamente avuto solo capi donne qui.

Ma non significa che non esiste qui, la difficoltà che ho incontrato in L.A. Questa è separata dalle classi sociali e dalle professioni e posso dire che dal mio punto di vista sono stata fortunata perché ero in Cina nel gruppo giusto. Ho avuto la mia protezione per così dire. . . che ora so che nemmeno alle donne dei vertici di L.A. era concessa. Non ho mai veramente incontrato una risposta di rifiuto come front band o come musicista.

Ho iniziato a essere respinta solo quando ho deciso di diventare un capo etichetta e costruire la mia attività invece di essere solo una musicista. All'improvviso mi sono sentita, per la prima volta, anche se avevo una laurea in economia ed i nostri progetti erano di successo, per la prima volta da quando ero in Cina, ho sentito da un collega per cui ho rispetto chiedermi "Non preferiresti avere dei figli adesso, piuttosto che fare questo? " Ma sì, sii meglio. Questo è tutto ciò che posso pensare, questo è tutto ciò che so. Niente è più potente, quindi che essere migliori.

Cosa è cambiato nel settore in Cina, rispetto a quando hai iniziato a suonare? Questo influenza il tuo modo di creare musica?

Ci sono 1000 volte più soldi adesso nella musica originale, rispetto a quando ho iniziato. Quando ho iniziato per la prima volta nei primi anni 2000, c’erano soprattutto pop star confezionate, artisti del sistema fabbricate che facevano tutti gli stessi dolci balletti zuccherini, imitazioni del pop occidentale o inni nazionalisti. Anche queste stelle vedevano la loro busta paga ridotta dalla pirateria e la mancanza di opportunità di gioco. Coloro che non hanno nutrito il sistema mainstream sono tutti coesistiti insieme in una serie di ribellioni infuocate.

helen feng

Non importava che queste band fossero forse un po '"derivate", la necessità di comunicare una certa insoddisfazione con la società spesso migliorava le speranze di diventare grande nel mondo della musica. A parte lo stile musicale, ciò che era genuino e originale era l'energia, la rabbia e le motivazioni. Ora c'è più denaro nell'industria musicale che mai. Allo stesso tempo, gli artisti sono più confusi. Ricevono molti segnali contrastanti. . . e il modo migliore per uccidere un ribelle non è lottare contro il ribelle, ma dargli quel tanto che basta per fargli desiderare di più, e poi dire loro un quid pro quo.

La realtà è che le barriere all'autoespressione nei media mainstream sono praticamente le stesse, se non addirittura migliori. Ma la maggior parte degli artisti clandestini non si accontenta di rimanere sconosciuti e segretamente si autocensurano, anche se non dicono di volerlo fare, perché non vogliono chiudersi quei canali. Ho iniziato in un momento in cui diventare ricchi con la musica che stavamo facendo non era un'opzione. Ma ora lo è, e gli artisti sono in conflitto. Non sanno fino a che punto vogliono spingere la loro espressione artistica se vogliono fare la fila, superare la linea, o fare il tipo di musica che firmerà gli assegni. Devo occuparmene ora con lo sviluppo degli artisti - e ragazzi - quando trovo una persona che sa cosa vuole in qualunque posto, mi sento come se volessi inginocchiarmi, piangere e ringraziare i cieli.

Nel frattempo, un gruppo di investitori che sono più propensi a investire in sviluppi immobiliari su larga scala e APP a pagamento stanno entrando nel settore creativo senza assolutamente capire che questo non è un settore che funziona bene con "economie di scala". Non capiscono quale sia la creatività ingannevole e conflittuale e la bella creatività animale, e come sostenerne adeguatamente la crescita. Grandi quantità di tutti questi soldi sono sprecate, ma anche questo sta cambiando. In Cina, i decenni si muovono in anni e gli anni sembrano decenni. Per me, musicalmente, sto cercando di ridurre il più possibile il rumore, ma non è facile. Immagino che quando invecchiamo, ci ricordiamo tutti dei giorni più semplici.

helen feng

Quanto è importante oggi per le donne far sentire la propria voce in Cina?

Ogni giorno è importante per tutti far sentire la propria voce ovunque. . . se hanno qualcosa di rilavante da dire. Penso che nella società incoraggiamo a parlare più di quanto incoraggiamo il pensiero e l'azione, e la quantità di chiacchiere vuote che esce e inquina il nostro spazio di pensiero è immensa e distraente. So che questo riguarda la Cina, ma devo togliermelo dal petto.

Una delle cose più inquietanti che ho notato è questa impazienza di sostituire Wonderwomen con Jane Doe. Onestamente, alcuni dei modi in cui la copertura sta andando in questi giorni mi sembra come se la stampa trattasse certi argomenti come "oh ora, questo tipo mi ha molestato che significa una vita di terapia ... Sono così debole ora perché sono stata violata." Quello che voglio sentire dai media è "Certo, questo tizio mi ha molestato ma sono ancora un F-to campione e voglio denunciarlo, andare avanti con la mia vita, uscire e costruire il mio Uber, la mia Miramax, la mia Casa Bianca con le mie sorelle (e anche alcuni bravi uomini) accettare di non essere gestita da un buco di C--o. Se potessi avere qualche altre storie di donne più meravigliose, al contrario delle storie di Jane Doe, allora sì, voglio sentire le loro voci, voglio che le mie future figlie crescano pensando di essere destinate a gestire questo mondo, non solo essere vittime degli uomini, che possono fare il fai-da-te, in Cina e dappertutto.

Ma quello che è divertente è quando si tenta di introdurre l’angelo d’ispirazione e non solo il vittimismo ... i media in questi giorni vanno, oh no, vogliamo solo sapere di quel periodo in cui eri, sai, toccata, non dei tuoi 1000 successi o di come eri coraggiosa e dura e questa M*a semplicemente ti immobilizza. Ci sono ingiustizie che devono essere tirate fuori, ma possono finire solo quando le donne sentono che esiste una versione alternativa di queste là fuori. . . non la vittima, ma il campione. Questa è un'altra forma di repressione sessista. Basta guardare il discorso di Oprah. . .e come la stampa ha coperto quel discorso. Come hanno ignorato i suoi risultati e si sono concentrati su METOO. Come quasi nessuno si è concentrato sul fatto che lei è stata la prima donna nera a ottenere un premio alla carriera dai Golden Globes che era l'80% del suo discorso, per i media era tutto solo sul METOO. . . questa è la maggiore ingiustizia. Quindi sì, voglio che le donne vengano ascoltate, per le giuste ragioni in Cina e nel mondo.

"Sexy, provocante e sicura di sé, è forse una versione femminile di Jim Morrison, che sente costantemente i limiti dell'opportunità per spingerli un po' oltre" USYD.EDU.AU

Quali sono le principali differenze nel suonare la musica in Cina, rispetto ad altri paesi?

È così difficile da dire. Voglio dire, questo è un termine così generale che dovresti essere più specifica. Come se prendessi in considerazione il Sud Africa, l'Inghilterra, gli Stati Uniti, l'Iran, ecc. Se vuoi sapere qualcosa di distintamente diverso, bene. . . ci sono molti cinesi, come ovunque. Battute a parte, non molto in questi giorni. Penso che molti artisti che vengono qui lo trovino molto simile oggi come i tour negli Stati Uniti o in Europa, in realtà non è così sgangherato e pazzo come ai vecchi tempi in cui si era imballati in piedi solo sui treni. . . ora è come una corsia preferenziale di aerei ad alta velocità, sistemi audio decenti ed una buona dimensioni di pubblico. Ma ovviamente siamo più famosi qui, quindi credo valga per noi, ci sentiamo un po' più protetti di quando andiamo oltre il mare e siamo molto più conosciuti.

Puoi condividere con noi una storia da un tuo backstage?

Una volta molti anni fa abbiamo condiviso un backstage con una delle più grandi band thrash metal cinesi. Una volta il chitarrista mi chiamò e chiese “Vuoi unirti a noi per un drink!” Mi guardai attorno, era un gruppo di tizi muscolosi tatuati con teste rasate o capelli lunghi fino alle spalle, si sedettero intorno a un bel set da tè posto su un tavolo in legno intagliato, sorseggiando lietamente del tè Pu-er e commentando in merito ai fiori di questo particolare tè. Sollevai la mia bottiglia di Vodka e chiesi se ne volessero bere. Si voltarono verso di me dicendo "Oh, questa non si abbina davvero con il tè.”

Foto cortesemente concesse da Helen Feng

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.
VPN China