Josh Summers vive nella provincia occidentale dello Xinjiang, in Cina, con la sua famiglia.

Ha vissuto lì dal 2006 come insegnante, studente, viaggiatore e uomo d'affari. Josh ama condividere le sue esperienze in una parte del mondo che rimane ancora per lo più un mistero. Ha trascorso anni a visitare le zone più remote della regione dello Xinjiang, incontrando alcune delle famiglie locali più rare e assaggiando la meravigliosa cucina locale.

intervista di Dominique Musorrafiti

Farwest China | Travel China cheaper | Facebook | Instagram

CinaOggi: Perché hai deciso di viaggiare in Asia? Cosa puoi raccontarci della tua prima volta in Cina?

Josh Summers: Mia moglie ed io abbiamo messo piede per la prima volta in Cina nell'agosto del 2006. Il caldo era soffocante e il jet lag era terribile. Abbiamo trascorso un totale di 48 ore a Pechino prima di essere accomapagnati nella remota regione occidentale dello Xinjiang. La nostra nuova casa. Inizialmente, abbiamo preso la decisione di viaggiare in Asia perché non siamo riusciti a trovare nessun altro lavoro adatto a quello che volevamo fare in coppia. Onestamente non avevo molto interesse per la cultura cinese, e persino la mia conoscenza della geografia asiatica era imbarazzante. Ci siamo arrivati per lo spirito d'avventura, ma siamo rimasti così a lungo perché ci siamo subito innamorati di questo angolo di mondo e delle persone uniche che lo abitano.

viaggiare nello xinjiang-josh summer

C O: Quali differenze culturali hai trovato all'inizio? Cosa ti ha ispirato di più?

J S: Ciò che rende lo Xinjiang così speciale è che offre uno scorcio personale di un certo numero di culture diverse. Ovviamente, abbiamo imparato molto sulla cultura cinese, ma c'è anche la cultura uigura, la cultura kazaka e anche qualche traccia della cultura russa. La prima cosa che io e mia moglie notammo fu l'incredibile ospitalità che ognuna di queste culture mostrava. Bisogna tenere presente che nella parte occidentale della Cina, gli stranieri sono ancora una cosa rara ed interessante per la popolazione locale. Ogni settimana, siamo stati invitati a cena e portati in case di persone diverse. È stato meraviglioso.

"Per me, lo Xinjiang offre il giusto equilibrio tra avventura e opportunità. Potrei passare altri due decenni qui e non aver ancora abbastanza tempo per esplorare tutte le belle sfaccettature di questa regione. " China Digital Times

C O: Puoi condividere con noi una storia avvenuta durante i tuoi viaggi?

J S: Uno dei miei ricordi preferiti viaggiando nello Xinjiang è stato quello nel villaggio dell'infanzia di un amico, durante il periodo del Festival di Primavera cinese. Trascorremmo più di 10 ore in autobus che passava davanti a splendidi laghi e fino alle montagne di Tianshan. Stavamo andando così lontano che uno dei nostri "punti di sosta" fu letteralmente fermandosi sul ciglio della strada e che tutti si liberassero dietro ad una roccia. Ci siamo fermati per circa 15 minuti e non abbiamo visto un'altra macchina per tutto il tempo. Quando arrivammo a casa del nostro amico, che era situata vicino alle montagne che separano la Cina dal Kazakistan, ci fu offerta una bella stanza sulla loro proprietà riscaldata da una stufa piena di sterco di vacca. Era piccola ma finì per essere molto accogliente. Il tempo trascorso con la famiglia del nostro amico non ha prezzo. È stata una bellissima esperienza, nonostante non fosse estremamente comoda. Rido ancora oggi quando penso a mia moglie che urla al maiale della fattoria che l'ha spaventata mentre stava usando il gabinetto!

viaggiare nello xinjiang-josh summer

C O: Cosa ti ha spinto a trasferirti in Cina? Quali sono i pro e i contro che hai affrontato?

J S: Ero motivato da un senso di avventura. È incredibile per me che ci siano ancora posti nel mondo che sono "inesploratii", e io vivo in uno di questi! Ovviamente, questo comporta una serie di vantaggi e svantaggi. I pregi sono che riesco ad esplorare posti che la maggior parte della gente non riesce a vedere ed essere ambasciatore in un posto che riceve pochissimi stranieri. La vita qui è piena di avventure quotidiane, questo è certo. D'altro canto, siamo molto distanti dalle nostre famiglie e da qualsiasi assistenza sanitaria di qualità. Non ci sono Starbucks o McDonalds nelle vicinanze ed è difficile ottenere merci importate. Oh, e poi c'è l'internet censurato, che rende estremamente difficile fare affari online;)

C O: Come è nata l'idea di FarWestChina? Perché hai deciso di realizzare un sito focalizzato sullo Xinjiang?

J S: All'inizio, FarWestChina era un semplice blog Blogspot (prima che Google venisse bloccato). Era un modo per me di comunicare, con gli amici e la famiglia a casa, ciò che stavamo vedendo e vivendo. Mi sono concentrato sullo Xinjiang perché, beh, è lì che mi trovavo. Quando ho iniziato a vedere sempre più persone interessate a ciò che stavo scrivendo, ho preso ciò che stavo facendo un po' più seriamente. Ci sono pochissime informazioni disponibili sulla regione dello Xinjiang e le piccole parti che condividevo ogni settimana si sono rivelate molto utili per i viaggiatori che si dirigevano in questa direzione. In seguito ho preso le informazioni che avevo raccolto sul sito Web per pubblicare una guida di viaggio sullo Xinjiang, che per fortuna è stata molto ben recensita.

viaggiare nello xinjiang-josh summer

C O: Cosa puoi dirci su TravelChinaCheaper?

J S: Se FarWestChina è focalizzato sullo Xinjiang, TravelChinaCheaper invece è un sito che mi ha permesso di scrivere su argomenti di viaggio più ampi, legati alla Cina. Il lettore di destinazione per TravelChinaCheaper è qualcuno che non ha ancora viaggiato o trasferito in Cina, ma sta iniziando a fare le sue ricerche iniziali. Cosa avrei voluto sapere prima di atterrare a Pechino nel 2006? Queste sono le cose che cerco di condividere.

"Diventare il primo straniero ad ottenere la patente di guida a Karamay ci ha dato la libertà." South China Morning Post

C O: Quanto è cambiata la Cina rispetto al tuo primo viaggio? Quali sono le principali differenze?

J S: Oh wow ... così tanti cambiamenti. L'elenco potrebbe continuare all'infinito, ma dirò semplicemente che i miei cambiamenti preferiti sono stati quelli relativi ai viaggi in treno e quelli relativi ai pagamenti su cellulare. Quando sono arrivato in Cina, ricordo di aver dovuto fare la fila per comprare i biglietti del treno e persino sperare che fossero disponibili sufficienti biglietti. Il prima che riuscii a comprare dei biglietti fu con un anticipo di 10 giorni, quindi non avrei mai saputo se avremmo veramente potuto viaggiare o meno. Dopo un decennio, in Cina, è possibile acquistare i biglietti del treno online con 60 giorni d’anticipo. È molto meglio! Mentre viaggio, mi piace anche il fatto che ora non devo portare troppo denaro come prima. Certo, ci sono molti posti che ora accettano le carte di credito straniere, ma il miglior cambiamento è stato nei pagamenti tramite cellulare. Ho collegato il mio conto in banca cinese a WeChat ed ora pago praticamente tutto usando il pagamento di WeChat - che è anche il modo abituale di pagamento della gente del posto. È una soluzione di pagamento incredibilmente conveniente che rende Apple Pay antiquata.

viaggiare nello xinjiang-josh summer

C O: La tua esperienza in Cina ha influenzato e cambiato il tuo modo di vedere il mondo e le persone?

J S: Assolutamente. Credo che qualsiasi viaggio oltre i confini del tuo paese cambi la tua prospettiva sul mondo. Vivere in Cina e capire meglio la cultura mi aiuta a leggere meglio le notizie dal mondo e ad interpretare ciò che sta realmente accadendo (al contrario di ciò che viene riportato). Credo anche che se l'ignoranza genera paura, la comprensione promuove l'apertura mentale. Spesso temiamo ciò che non capiamo, quindi più viaggiamo e sperimentiamo luoghi e persone diversi, più apriamo le nostre menti alle differenze globali e buttiamo via i nostri pregiudizi e stereotipi.

Foto cortesemente concesse da Josh Summers

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.
VPN China

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.