Hacker cinesi: I gruppi più famosi

In collaborazione con NordVPN

0
hacker cinesi

Sentiamo spesso parlare di cyber-attacchi, di hacker che compromettono siti governativi o di grandi compagnie o che trafugano dati sensibili.

di Jolie Lenkewicz

Naturalmente, vi sono innumerevoli hacker non interessati a segreti governativi, costoro generalmente preferiscono dedicarsi al furto di dati personali o finanziari. Non esistono rimedi al 100% sicuri, ma una rete virtuale private (VPN) come NordVPN, può aiutare a criptare il traffico di Internet quando utilizziamo network wireless non sicuri. In questo modo, le connessioni degli utenti diventano più sicure e più difficili da hackerare.

Generalmente sentiamo parlare più spesso di gruppi hacker russi o americani, ma vi sono numerosi gruppi di hacker cinesi che hanno condotto diversi attacchi informatici di grandi dimensioni e sono riusciti a trafugare molti dati essenziali. Si pensa che molti di questi gruppi abbiano qualche legame con il governo cinese, sebbene non vi sia alcuna conferma di queste informazioni. I gruppi anonimi vengono identificati come “Advanced Persistent Threat”, accompagnati da un numero. Vi sono oltre 20 APT in Cina.

Ad esempio, APT1 (conosciuto anche come Comment Crew), è operativo sin dal 2005, e il gruppo è conosciuto per avere trafugato una grande quantità di dati confidenziali da oltre 140 organizzazioni straniere in settori come la finanza, l'elettronica, l'energia, ed altro. La Comment Crew, è conosciuta in questo modo poiché comprometteva i software per commentare nei siti online, creando una breccia per poter accedere alle informazioni necessarie nei computer delle vittime. Inoltre, la Comment Crew è spesso associata all'Armata Popolare di Liberazione, ed al governo cinese in generale.

Un gruppo hacker cinese conosciuto come APT10 ha avuto come obiettivo numerose nazioni come Stati Uniti, Francia, Giappone, ed altre, soprattutto in Europa. Il principale obiettivo di questo gruppo erano dati militari sensibili e di intelligence, nella speranza di rafforzare la sicurezza della Cina, e proteggere il paese da possibili attacchi.

Un altro gruppo molto famoso chiamato KeyBoy ha fatto largo uso di attacchi con malware soprattutto contro organizzazioni occidentali o nel Sud Est Asiatico. KeyBoy generalmente infetta i computer con un certo tipo di malware che è in grado di scaricare informazioni, effettuare screenshot, navigare nei log del computer, etc. Il suddetto malware poteva essere scaricato ed installato come un falso file DLL di Microsoft Word.

Honker Union è un gruppo conosciuto per il suo nazionalismo e per i suoi attacchi a siti governativi americani. Honker Union ha anche scagliato numerosi attacchi contro il Vietnam, le Filippine ed altri paesi. Gli attacchi principali generalmente tendono a fare collassare i siti, lasciando alcuni messaggi alterandone l'apparenza. Il gruppo non cerca guadagni economici, gode di una grande influenza sociale, ed è stato descritto come un gruppo hacker patriottico.

Uno dei gruppi hacker più vecchi è lo NCHP o Network Crack Program Hacker Group. Si crede che il gruppo sia stato fondato nel 1994 ed abbia guadagnato rispetto e riconoscimento dopo avere hackerato il 40% delle altre associazioni di hacker in Cina! NCHP è stato inoltre in grado di attaccare il sito del Dipartimento della Difesa Americano. Il leader di NCHP ha dichiarato che loro sono pagati per i loro attacchi, ma non da chi, sebbene molti abbiano speculato che il loro principale cliente potesse essere l'Armata Popolare di Liberazione.

Lo Elderwood group è conosciuto per avere attaccato numerosi siti dedicati alla difesa dei diritti umani, di catene di approvvigionamento, così come di compagnie che operano nel settore della difesa, in tutto più di 20, tra cui Google. L'attacco fu chiamato "Operation Aurora". Dopo questa serie di attacchi, si è detto che Google abbia cominciato a riconsiderare i suoi business in Cina. Il gruppo è inoltre collegato ad attacchi contro attivisti tibetani.

Ciò che è interessante è che la Cina e gli Stati Uniti abbiano siglato una tregua per quanto riguarda l'hacking verso la fine del 2015. L'accordo riguardava la cessione di attacchi verso piattaforme del settore privato. Questo accordo dimostra come sia possibile sollevare la questione riguardante la sicurezza del cyberspazio.

Ad ogni modo, come abbiamo già detto, gli hacker più comuni prendono di mira i dati personali, ed è per questo motivi che è così importante navigare dietro un servizio VPN come NordVPN. Se vi collegate ad un network wireless pubblico, come un hotel, un aeroporto o un coffee shop, ricordatevi che la vostra connessione è virtualmente spalancata. Una VPN è un ottimo strumento per mettere in sicurezza gli utenti dal furto di dati personali o finanziari.

NordVPN al momento offre uno sconto del 77% per un abbonamento da 3 anni, al costo di 99$, o 2.75$ al mese.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.
VPN China

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here