La protezione dei dati in viaggio – La Cina è diventata ormai una delle più popolari mete di destinazione.

E non c’è da sorprendersi, dal momento che vi sono numerosi ragioni per viaggiare nel paese: la cucina, la cultura, la storia, le tradizioni e naturalmente gli splendidi scorci che il paese può offrire.

di Julie Lenkewicz

Se è senza dubbio vero che è essenziale fare qualche ricerca sul luogo che desideriamo visitare, allo stesso tempo è importante prendere alcune precauzioni in termini di sicurezza online e dei nostri dati.

Questa serie di consigli valgono per la Cina, e per estensione, per qualunque altro paese straniero in cui stiamo per viaggiare.

Innanzitutto, copiamo e salviamo tutti i nostri dati prima di affrontare il viaggio, in modo tale che, anche se qualcosa dovesse andare storto durante il nostro viaggio, possiamo sempre fare affidamento alla nostra copia di backup. Inoltre non dimentichiamoci di realizzare copie di back up regolarmente, e cerchiamo di mantenere aggiornati i software e il sistema operativo dei nostri dispositivi. Questo poiché rimanere aggiornati con gli update più recenti dei software ci consente di rimanere protetti contro alcune delle minacce più comuni, come nuovi virus e malware. Se nel nostro computer o dispositivo abbiamo informazioni sensibili, ed abbiamo bisogno di avere accesso a questi dati in maniera continuativa, assicuriamoci che il nostro dispositivo sia criptato. In questo modo, non potranno trapelare dati personali.

Non c’è bisogno di dire che il nostro computer o dispositivo deve essere protetto da una password al fine di evitare furti di informazioni personali o di dati. E’ bene proteggere il nostro smartphone con una la nostra impronta digitale, ma se non possiamo affidarci a questa opzione, cerchiamo di creare una password resistente. Dovrebbe essere complessa, anche se facile da ricordare. Inoltre, sarebbe buona norma quella di impostare un’autenticazione a due fattori, in modo tale da aggiungere un livello ulteriore di sicurezza, rendendo più complessa l’operazione di accesso illecito ai nostri account. Le password forti in linea generale ci aiutano contro gli hacker poiché rendono i dispositivi più difficili da espugnare.

Un’altra cosa da tenere a mente è quella di disattivare la geolocalizzazione e il GPS. Questa semplice operazione renderà non solo più difficile tracciare le nostre attività online e in ultima analisi noi stessi. Non dimenticate di cancellare la cronologia del browser e la cache. Inoltre, nonostante sia più semplice effettuare il login con un click, in viaggio, assicuratevi di spuntare la casella “Ricordami” nelle impostazioni. Infine, effettuate il log out da tutte le vostre app e account al fine di prevenire eventuali attacchi.

Per quanto riguarda le connessioni internet, qualunque accesso internet wireless pubblico è da considerarsi non sicuro, giacché è facilmente hackerabile. Una strategia perseguita da alcuni hacker è quella di creare falsi punti di accesso da cui connettersi a internet. Una volta collegati, il malcapitato potrebbe subire il furto di dati personali. In ogni caso, ogni volta che vi collegate ad un network non sicuro in un coffee shop, in un hotel o in un aeroporto, tenete a mente che potreste essere esposti ad attacchi hacker.

Cerchiamo di installare un buon anti-virus, che ci consentirà di evitare malware, virus, trojans, spyware, etc. Inoltre, cercate di munirvi di un servizio di VPN. Una VPN (Virtual Private Network), è un software che ci consente di proteggerci contro i numerosi pericoli della rete e gli attacchi hacker. Allo stesso tempo, una VPN consente l’accesso a siti e app, come Netflix, Twitter, Whatsapp, etc. altrimenti bloccati in certi paesi come la Cina.

Si sa difatti che il Great Firewall cinese, blocca alcuni servizi come Gmail, Facebook e YouTube, così come moltri altri siti stranieri. Una VPN in Cina è tuttora l’unico modo per aggirare questi problemi, almeno per adesso. Inoltre, una VPN protegge l’utente anche online attraverso la criptazione dei dati. Infine, un servizio VPN può essere utilizzato su più dispositivi contemporaneamente, e questo significa proteggere allo stesso il nostro smartphone, tablet e computer, indipendentemente dal luogo in cui ci troviamo.

Foto: Matteo Damiani, CinaOggi

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. [email-subscribers namefield="YES" desc="" group="Public"]