Nel parlamento cinese ci sono circa 100 miliardari

Mmmm ...

0
274
parlamentari-cinesi-miliardari

La notizia non è particolarmente nuova, risalendo a marzo del 2017, ma fa un certo effetto ricordarla durante il 19mo congresso del Partito Comunista Cinese ...

Secondo i dati raccolti dallo Hurun Report, l'istituto fondato da Rupert Hoogewerf nel 1999 e che ogni anno compila la lista dei miliardari presenti in Cina, la celebre China Rich List, ci sono ben 100 delegati con un patrimonio miliardario in valuta americana.

Secondo Bloomberg, anche la famiglia di Xi Jinping detiene un patrimonio di decine di milioni di dollari.

Provengono da diversi settori strategici, come il settore energetico, quello delle nuove tecnologie o quello immobliare.

Alcuni di questi imprenditori sono volti piuttosto noti, come Pony Ma di Tencent, Robin Li di Baidu o Lei Jun di Xiaomi.

209 delegati hanno un patrimonio superiore ai 300 milioni di dollari, ciascuno. La loro ricchezza combinata è superiore a quella del Pil del Belgio e della Svezia messe insieme.

Per dare un'idea nel congresso americano non c'è nemmeno un miliardario. Il membro più ricco è il rappresentante repubblicano della California, Darrell Issa, con un patrimonio di 440 milioni di dollari.

Il presidente americano Donald Trump, in più occasioni ha affermato di essere un miliardario, ma non è stato possibile verificarlo non avendo mai rilasciato la sua dichiarazione dei redditi, tradizione consolidata almeno dai tempi di Nixon.

Il parlamento cinese è formato da membri del Congresso Nazionale del Popolo e dalla Conferenza Politica Consultiva del Popolo Cinese, provenienti da diversi settori, compresi coloro che hanno beneficiato della crescita economica della Cina.

Nel 2015, la Cina è diventata ufficialmente il paese con il maggior numero di miliardari, sorpassando gli Stati Uniti, sempre secondo i dati di Hurun.

Ad un certo punto dello scorso anno, in Cina veniva creato un nuovo miliardario a settimana.

Fonte: Hurun report via CNBC

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.