La tradizione delle ombre cinesi di Tengchong

0
ombre-cinesi

Le origini del teatro d'ombre di Tengchong, possono essere fatte risalire a poco più di 170 anni fa.

Similmente al teatro d'ombre tradizionale cinese, queste produzioni si basano su leggende, romanzi e sul folklore cinese.

Quella delle ombre cinesi, è un'antica forma di racconto e allo stesso tempo di intrattenimento che utilizza delle silhouette di carta per rappresentare i personaggi e gli eventi principali della storia che verranno narrati attraverso un sapiente uso delle ombre da parte del burattinaio proiettate su una superficie semi-trasparente. Quella di Tengchong, nella prefettura di Baoshan, nello Yunnan, è una tradizione ancora oggi rappresentata, ed è caratterizzata da un ritmo veloce e vivace.

ombre-cinesi-003

Il teatro d'ombre ha avuto origine in Asia Orientale (probabilmente Asia centrale, Cina o India) nel primo millennio a.C. Attorno al 200 a.C. queste prime figure in stoffa sono state poi sostituite da figure in cuoio colorato dotate di giunture, che venivano schiacciate su uno schermo semi-trasparente. Da queste antiche tradizioni, si sono poi sviluppate i teatri d'ombre tradizionali. Dopo le invasioni dei Mongoli, queste tradizioni raggiunsero anche il medio oriente e grazie ai mercanti europei, le ombre arrivarono in Europa dove si diffusero in Francia, Italia, Inghilterra e Germania dal quindicesimo secolo d.C.

ombre-cinesi-003

Vi sono molti miti e leggende riguardo all'origine di questa particolare forma di teatro. La più famosa vuole che si sia originata quando alla morte della concubina dell'Imperatore Wu di Han (156 a.C. - 87 a.C.) il mago Shao-weng promise di innalzare il suo spirito. L'imperatore scorse dunque un'ombra somigliante alla sua amata concubina tra le tende e i drappi illuminata dalle torce del mago. In realtà, il testo originale del Libro di Han, non accenna alle ombre cinesi, anche se la descrizione appare simile. Le prime testimonianze storiche accertate dell'esistenza di questa particolare forma di teatro non si hanno fino alla dinastia dei song settentrionali (960-1127). Un libro del 1235 attesta che inizialmente le forme erano ritagliate nella carta, ma poi furono sostituite da forme in cuoio. Nei secoli successivi questo teatro si diffuse in tutto il paese. Durante la dinastia Ming, nella sola città di Pechino, vi erano tra le 40 e 50 compagnie teatrali.

Fonte: China-underground - Wikipedia

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.
VPN China