In Cina stroncato un network segreto dei dipendenti Apple che vendevano dati personali dei clienti

Ventidue persone sono state arrestate con il sospetto di avere infranto la privacy individuale e ad avere ottenuto illegalmente informazioni digitali personali.

0
414
Apple China - Truffa dipendenti Apple

Truffa dipendenti Apple - Le autorità cinesi hanno affermato di avere scoperto e stroncato una imponente rete controllata da alcuni dipendenti di Apple che rivendevano dati personali degli utenti.

Ventidue persone sono state arrestate con il sospetto di avere infranto la privacy individuale e ad avere ottenuto illegalmente informazioni digitali personali, secondo una dichiarazione rilasciata Mercoledì dalle autorità della provincia del Zhejiang.

Dei 22 sospetti, almeno 20 erano dipendenti di Apple che avevano raccolto dati personali come Apple IDs, numeri di telefono, nickname, ed altri dati e rivenduto come parte di una truffa dal valore di oltre 50 milioni di yuan (circa 7,36 milioni di dollari).

I sospetti, che lavoravano per la Apple o per aziende fornitrici in Cina, rivendevano a 10 yuan circa (1,5 USD circa) ogni pezzo di informazione che avevano ottenuto illegalmente.

La vendita di informazioni personali è molto comune in Cina. Dal 1 giugno è stata implementata una controversa legge sulla cyber-sicurezza con il fine di tutelare informazioni personali e del paese.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.