Gli uffici a Shanghai della compagnia cinese dietro l'offerta di acquisto del Milan non esistono

Alla ricerca dei misteriosi compratori cinesi del Milan

0
682

Gli uffici a Shanghai della compagnia cinese dietro l'offerta di acquisto del Milan da 780 milioni di dollari, non esistono, secondo un'inchiesta di Reuters.

Gli uffici dovrebbero trovarsi in un quartiere business due ore fuori da Shanghai, ma come Adam Jourdan di Reuters ha potuto constatare, non esistono.

Sino Europe Sports è il nome del misterioso gruppo cinese che ha avanzato una proposta di acquisto da 800 milioni per l'AC Milan.

Secondo il giornalista di Reuters, siamo in presenza di una rete di scatole cinesi che sembrano tutte puntare verso questo posto alla periferia di Shanghai. Il giornalista, ha parlato con i responsabili e il personale della struttura, e nessuno ha mai sentito parlare di questa compagnia. Persino i numeri dei locali dell'edificio non corrispondono.

Al momento non si hanno informazioni certe sulla reale sede di Sino Europe Sports.

La trattativa nel frattempo è stata rimandata ripetutamente. L'ultima rata teoricamente dovrebbe essere pagata ad inizio aprile secondo le richieste della società rossonera.

Come abbiamo visto, negli ultimi anni la Cina si è accaparrata numerosi marchi prestigiosi e non occidentali, nel settore dell'intrattenimento, nello sport, nella moda, etc. Questi acquisti disinvolti spesso hanno destato qualche preoccupazione sia in patria che all'estero, tanto che recentemente sono state adottate una serie di misure per rendere più difficile il trasferimento di capitali dalla Cina.

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.