Kunming è la graziosa capitale dello Yunnan. Situata sulle sponde settentrionali del Lago Dian, il più grande della regione, ha preferito svilupparsi nell’altipiano adiacente anziché sul lago, poiché purtroppo le acque del Dian sono decisamente inquinate.

Recentemente però, è stata avviata l’ edificazione di una cittadina satellite, Chenggong incastonata tra la capitale e le sponde orientali del lago. Chenggong è destinata a diventare un importante centro economico e universitario. La città in questi ultimi anni si è sviluppata soprattutto verso nord dove è stata stabilita la Special Economic Development Zone. La popolazione in meno di dieci anni è quasi triplicata, in seguito alla spopolamento delle campagne di numerose masse contadine che sono giunte in città in cerca di fortuna. Il nuovo aeroporto ha trasformato la città in un importante snodo commerciale per tutto il Sud Est asiatico, in particolare verso l’India, Singapore e Thailandia.

Mappa di Kunming

Infatti, nonostante la vicinanza con l’altra grande potenza asiatica, è solo dal 2002 che gli scambi bilaterali tra India e Cina hanno conosciuto un vero impulso.

CAPITALE REGIONALE

Kunming è situata proprio al centro dell’altipiano dello Yunnan e Guizhou e si trova ad un’altezza di 1900 metri sul livello del mare, appena poco a nord del Tropico del Cancro.

viaggio a KunmingLa combinazione di questi due fattori infatti rende il clima della città particolarmente piacevole durante tutto l’arco dell’anno. Ormai la popolazione della città ha raggiunto quota sei milioni. Fino al 1920 Kunming era chiamata Yunnanfu che molto fantasiosamente signifi cavacapitale dello Yunnan”. Attorno al centro urbano vi sono alcuni templi piuttosto belli tra i quali non possiamo non ricordare il Tempio d’Oro, La Pagoda del Drago Nero, Il tempio di Bambù e il Tempio delle Montagne Occidentali che si affaccia direttamente sul Lago Dian e dal quale si può godere di una splendida visuale sulla città, foschia permettendo.

Il tempio Panlong
Il tempio Panlong

Fortunatamente Kunming, nonostante sia ormai una classica metropoli cinese, non è particolarmente inquinata (eccezion fatta per le acque del lago), essendo costantemente spazzata dal vento che rende l’aria abbastanza gradevole. E’ vero però che il costante processo di urbanizzazione in parte limita gli effetti benefici della zona giacché è possibile respirare una grande quantità di polvere che proviene dagli innumerevoli cantieri sparpagliati in tutta la città.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Ma, come si dice, prima o poi finiranno i lavori di costruzione e allora Kunming finalmente potrà sprigionare tutto il suo potenziale turistico ancora sfruttato in maniera marginale. La città negli anni è diventata anche un centro universitario, giacché è sede di un discreto numero di università tra le quali ricordiamo la Yunnan University, la Ligong University, la Shifan University e quella delle Minoranze etniche.

Ad ogni modo, Kunming da sola certamente non vale un viaggio intercontinentale. E’ per questo che la città piuttosto, è un comodo centro per visitare le meravigliose contee della regione.

Il tempio di bambù
Il tempio di bambù

LO CUIHU

Il Lago Verde, Cuihu, è un parco situato nel cuore della città, non molto distante dallo zoo e dalla Università. Il parco consiste di padiglioni e di una serie di laghetti ed è una delle mete preferite dai kunminghesi. Gli anziani si trovano spesso a suonare e a recitare opere cinesi sotto le rinfrescanti fronde dei salici. Ogni inverno, migliaia di gabbiani, si fermano nel lago per ristorarsi durante il lungo viaggio dalla Siberia verso i mari del sud.

IL TEMPIO D’ORO

Situato sulla montagna Mingfeng poco a nord di Kunming e facilemente raggiungibile, questo tempio taoista in realtà non è d’oro, ma di bronzo. In tempi antichi difatti il termine oro veniva utilizzato in luogo di bronzo. Il tempio pesa circa 200 tonnellate e ricopre un’area di 180 metri quadrati. La struttura imita le tradizionali strutture in legno, ma in luogo del legno è stato utilizzato esclusivamente bronzo. Il tempio è stato ricostruito in epoca Qing.

IL TEMPIO YUANTONG

Non molto distante dallo Cuihu, e praticamente a ridosso dello Zoo comunale, il tempio Yuantong è stato costruito per la prima volta durante il Regno Nanzhao, durante la dinastia Tang. E’ uno dei primi esempi di tempio Avalokitesvara in Cina. Oggi rappresenta un esempio sincretico di Buddhismo tibetano, di Buddhismo meridionale e di Buddhismo Han. Grazie alla sua posizione centrale, vale senza dubbio una visita.

Le Spa termali di Anning

A quarantuno chilometri circa da Kunming, lungo le sponde del fiume Tanglangchuan, si trova la zona paesaggistica di Anning, ormai diventata celeberrima in Cina per le sue vasche termali, sanatorium, guesthouse, piscine e spa.

SHILIN

La celeberrima Shilin, la Foresta di Pietra, a lungo è stata il simbolo per eccellenza dello Yunnan. Con il tempo, la sua fama è stata lentamente scavalcata da Lijiang, da Zhongdian e dallo Xishuangbanna ma ancora oggi rappresenta una tappa obbligata per le comitive cinesi. I pareri sulla Shilin sono quantomeno discordanti. C’è chi l’annovera tra i luoghi più belli del mondo, e chi la etichetta come una Disneyland ancor più commerciale. Probabilmente la verità sta nel mezzo.

foresta di pietra
Un angolo ancora non toccato dal turismo alla foresta di pietra.

Se vi aspettate di trovare una regione selvaggia difatti vi sbagliate. Tutto è piuttosto addomesticato, dalla natura alle minoranze che potrete trovare all’ingresso del parco principale. In ogni caso, rimane pur sempre una valida gita per una escursione da una giornata da Kunming. La Foresta di Pietra ricopre un’area di circa 2670 chilometri quadrati ed è suddivisa in numerose aree sceniche. Secondo alcuni geologi l’area si sarebbe originata 270 milioni di anni fa , dal tardo Permiano fino a 2 milioni di anni fa, dalla progressiva scomparsa di un oceano. Con il ritiro delle acque sarebbero emerse queste incredibili formazioni rocciose.

LA FORESTA DI PIETRA DI NAIGU

“Naigu” nell’antico linguaggio Sa’ni degli Yi vuol dire “Vecchio e Nero”. Si trova a circa 10 chilometri dalla più popolare Shilin e copre un’area di circa 10 chilometri quadrati. La zona è inoltre costellata di caverne, di cui 9 sono state esplorate.

JIUXIANG

Le grotte di calcare di Jiuxiang si trovano nella contea di Yiliang e comprendono 66 caverne per un’area di circa 30 chilometri quadrati. E’ il più importante gruppo di caverne in Cina sia da un punto qualitativo che quantitativo.

jiuxiang
JIUXIANG. Questo spettacolare complesso di caverne si trova a circa 90 chilometri da Kunming, lungo la strada che porta alla Foresta di Pietra.

DONGCHUAN

La contea giace appena a nord di Kunming ed è facilmente raggiungibile. Nel 1958 Dongchuan è stata elevata al rango di città e nel 1998 è stata infine inglobata nella prefettura di Kunming. Sconosciuta ai più, i paesaggi di terra rossa di Huagou nelle montagne Wumeng rimangono impressi a lungo. La regione ricopre un’area di circa 100 chilometri quadrati con il villaggio Huashitou come ideale cuore della zona.

dongchuan viaggio a dongchuan

Chic but not cheap!

Kunming Countryside Golf Club. Situato a Chenggong, questo campo da golf è dotato di 18 buche e 72 par. Il campo è stato studiato da una compagnia australiana e sfrutta le caratteristiche geografi che locali e gli scenari naturali.

Kunming Dianchi Lakeside Golf Club KDLGC si trova nella zona turistica del lago Dian ed è stato ideato dal maestro inglese di golf design Nick Fardo. Il prezioso manto erboso di agrostide è stato importato dall’estero.

The Sunshine Golf Course. Ad una quindicina di chilometri in auto dal centro di Kunming, si trova il Sunshine Golf Course, studiato da Robert Jones Company. Lo Sunshine Golf Course è un campo da golf internazionale con 18 buche e 72 par.

golf in Cina

Testi: Matteo Damiani
Foto:  Oliver Huang, Matteo Damiani