La Cina ha da poco riveduto il suo programma spaziale quinquennale, che prevede l'atterraggio di una sonda sul lato più distante della Luna nel 2018 e il lancio della prima sonda cinese su Marte entro il 2020.

In un documento rilasciato martedì, la Cina ha dichiarato che è determinata a velocizzare lo sviluppo della sua industria spaziale. Mentre Russia e Stati Uniti, e in misura minore l'Unione Europea, hanno maggiore esperienza nei viaggi spaziali, il programma militare cinese è riuscito a compiere alcuni importanti passi recentemente.

La Cina nello spazio

Da quando la Cina ha condotto la sua prima missione con astronauti nel 2003, è riuscita ad effettuare la sua prima camminata spaziale, a fare atterrare un rover sulla Luna e ha lanciato due stazioni spaziali sperimentali. Recentemente, la Cina ha anche infranto il suo record di permanenza spaziale nel nuovo laboratorio spaziale.

Il documento riafferma pertanto la volontà cinese di andare su Marte e di portare sulla Terra alcuni campioni del pianeta rosso entro il 2020.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.