Luo Yang
La fotografa cinese Luo Yang

Intervista alla fotografa cinese Luo Yang. Il progetto fotografico "Girls", iniziato nel 2008, indaga l'animo femminile.

Luo Yang, nata nel 1984, è cresciuta nella provincia del Liaoning, nel nord della Cina. Si è laureata presso la prestigiosa accademia delle Belle Arti di Shenyang.

Graphic designer di estrazione, ha deciso di intraprendere invece la carriera di fotografa. Oggi, vive e lavora tra Beijing e Shanghai come fotografa freelancer. Nel 2012, Ai Weiwei l'ha indicata come una degli "astri nascenti della fotografia cinese". Ha partecipato a mostre ed esibizioni in Cina e in Europa, tra i quali il "Fuck Off 2" di Ai Weiwei al Groninger Museum, in Olanda, nel 2013. Nei suoi lavori, sono alternati ritratti attentamente studiati con un'estetica più cruda e sfocata.


Luo Yang - Girls

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Come mai hai scelto le ragazze come soggetto principale dei tuoi lavori?

Penso che dipenda dalla mia esperienza di vita. La loro vita reale mi attrae. Posso sentire che loro si pongono le stesse domande e provano le mie stesse emozioni; posso vedere le loro fragilità e confusioni. Stesse emozioni, storie diverse. Le ragazze hanno attirato la mia attenzione sin dal primo momento in cui ho preso una macchina fotografica in mano. Fotografare le loro vite è come fotografare la mia stessa vita.

Luo Yang - Girls

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Chi sono queste ragazze? Dove le hai incontrate?

Alcune sono mie amiche, altre amiche di amici, altre ancora sono delle complete estranee, o ragazze che ho conosciuto su internet. Svolgono lavori differenti, ma la maggior parte di loro, fanno cose che si divertono a fare. Le ragazze nelle mie foto sono cambiate, così come è cambiata la mia vita. Alcune delle prime, le ho fotografate nella mia città natale, nel nord della Cina. Erano mie amiche al tempo dell'università. Poi, sono andata a Pechino ed ho cominciato a scattare immagini di ragazze prima di Beijing, e poi di Shanghai. Ad un certo punto, dipendeva da dove mi trovavo. Mi piace scattare ragazze di posti differenti e provenienti da diverse esperienze di vita, ma tutte loro hanno qualcosa in comune.

Luo Yang - Girls

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Come avviene una sessione fotografica, come ti avvicini alle ragazze?

Ogni sessione avviene in maniera molto naturale, chiaccheriamo, andiamo da loro e ci rilassiamo insieme. In realtà, quello che sto cercando di fare è di osservare e capire, di avvicinarmi a loro in maniera molto naturale. I tempi delle sessioni variano di volta in volta. Con alcune, posso catturare momenti reali in solo una sessione, mentre altre volte, ho bisogno di più tempo.

Luo Yang - Girls

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Come scegli l'ambiente o il paesaggio, come una strada, l'appartamento di una ragazza o persino un armadio?

A volte scegliamo posti a caso insieme. La maggior parte delle volte, andiamo in luoghi o spazi che loro prediligono e che le fanno sentire a loro agio. Pi Pi, per esempio, ha suggerito un'autostrada abbandonata. Lei e le sue amiche andavano spesso lì per divertimento. E' interessante avere un così forte paragone tra pubblico e privato.

Luo Yang - Girls

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

I tuoi ritratti sembrano coraggiosi e diretti, ma anche molto personale e privati. Come si sono relazionate queste ragazze verso il tuo mondo e la tua visione della vita?

Le ragazze nelle foto non sono molto legate alla mia vita personale, ma abbiamo una qualche connessione spirituale. Dalla prima volta che le ho incontrate, ho sentito qualcosa nei loro animi. Alcune di loro conducono una vita molto differente dalla mia. Sento che sono più coraggiose di me; che fanno cose che io non ho il coraggio di fare. Fotografandole, ho capito la loro vita in maniera migliore ed ha ingrandito il mio mondo. Possiamo avere valori e una visione della vita diverse, ma ciò che abbiamo in comune è la fragilità e il coraggio dentro noi stesse. Dobbiamo affrontare il mondo con la nostra sincerità.

Luo Yang - Girls

(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Da un punto di vista occidentale, i ritratti sono una forte manifestazione di indipendenza ed individualismo. Senti che queste ragazze rappresentano anche una nuova generazione di donne in Cina? Come credi che il ruolo delle donne si stia evolvendo nella società cinese e in che modi?

Non posso assolutamente affermare che rappresentano un'intera generazione di donne in Cina, ma sono assolutamente un gruppo di donne che rappresenta indipendenza e libertà. Sì, il ruolo delle donne sta evolvendo: inseguono i loro sogni, senza confini, per raggiungere la propria vita ideale, passo dopo passo. Credo davvero che loro riusciranno a coronare i loro sogni.

Luo Yang - Girls(c) Luo Yang / Courtesy of MO-Industries.com

Ci sono altri artisti che hanno ispirato il tuo lavoro?

Mi piacciono le artiste come Marina Abramovic, Ana Mendieta, Eija Liisa Ahtila, Cindy Sherman e Sophie Calle. Le emozioni e le storie nelle loro opere mi attraggono. Ma prendo anche ispirazione da film, moda e design.

Hai qualche immagine preferita nella serie GIRLS? Quale, e perché?

Mi piace l'immagine della coppia con i tatuaggi. Conoscevo la ragazze da prima che le scattassi l'immagine. E' coraggiosa, libera e diretta. Quando sono andata per fotografare lei e suo marito, ho colto un nuovo aspetto. Mi sono innamorata di due persone libere dotate di una forte personalità. Ho anche assistito ai cambiamenti che hanno fatto per il loro amore. E' toccante. Posso solo pensare a due parole per descrivere queste immagini: libertà e amore.

Continuerai a sviluppare questa serie e come pensi si evolverà? Quali sono i tuoi obiettivi futuri?

Sicuramente, continuerò. Penso che la serie evolverà con il cambiare della mia vita. Le donne continueranno ad essere i soggetti principali delle foto. Forse inizierò a lavorare con i video e le pellicole in futuro. Spero di potere aiutare le donne, a dare un supporto mentale ed emotivo. Mi piacerebbe trovare una ONG nel futuro. Ho bisogno di capire come farlo. Questo è il mio interesse principale al momento.

Luo Yang & MO, April 2016

Si ringrazia MO-INDUSTRIES per la gentile collaborazione. MO-INDUSTRIES è un progetto di galleria d'arte che si sviluppa tra Shanghai e Berlino. E' stata fondata nel 2014 per incentivare i rapporti culturali tra Cina e Germania. Nel 2015 e nel 2016, Singapore ed Hong Kong si sono aggiunte al suo portfolio.