Facebook ha sviluppato un nuovo tool per la censura per rientrare in Cina

0
388
facebook in Cina

Facebook in Cina? Secondo il New York Times, Facebook ha sviluppato un nuovo strumento destinato al mercato cinese per censurare ed eliminare dalla newsfeed degli utenti notizie sconvenienti.

Questo tool teoricamente dovrebbe poter garantire il ritorno di Facebook in Cina, dove è stata assente per sette, lunghi anni.

Il giornale americano ha diffuso martedì la notizia che il gigante dei social network ha creato un tool in grado di rimuovere certi post dal news feed degli utenti in determinate aree geografiche. Il NYT ha ottenuto queste informazioni interpellando alcuni ex dipendenti e dipendenti di Facebook, che hanno aggiunto che non sarà direttamente Facebook a rimuovere i contenuti considerati pericolosi. Piuttosto, questa antipatica pratica verrà affidata ad una società esterna che monitorerà le storie più popolari e deciderà cosa potranno vedere gli utenti.

Questa mossa di Facebook rappresenterebbe un passo indietro per il CEO Mark Zuckerberg, da anni alla ricerca di un modo per ritornare nell'eldorado cinese. Mark Zuckerberg in questi anni ha anche incontrare Xi Jinping. Secondo il NYT ad ogni modo al momento non ci sono indizi se questa strategia verrà attuata o se rimarrà chiusa in un cassetto.

via Facebook in China

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.