CinaOggi > Economia cinese > I ricavi di Apple crollano del 33% in Cina

I ricavi di Apple crollano del 33% in Cina

La Cina non è più il secondo mercato per Apple.

Dopo la chiusura di iTunes e di iBooks ad aprile, arrivano i dati sconfortanti delle vendite del terzo trimestre, che registrano il peggior calo in tutto il mondo.

Le ragioni di un declino annunciato

Secondo Brenda Goh di Reuters, per i cinesi, iPhone non è più il dorato status symbol che rappresentava qualche tempo fa.

I tempi sono mutati, ed oggi, la borghesia cinese predilige un viaggio in una meta esotica piuttosto che parlare del nuovo modello di smartphone della mela morsicata.

I cinesi ormai sono meno impressionabili sicuramente, ma oltre a questo, si aggiunge un altro fattore determinante, ovvero l’incalzante concorrenza locale, come Huawei e Xiaomi, in grado di produrre device di qualità, ad un ritmo superiore, e ad un prezzo più competitivo.

Inoltre, Apple non può più trainare le vendite a causa del protezionismo/censura cinese, che hanno azzoppato il gigante californiano.

La prossima generazione di iPhone dovrebbe essere presentata al grande pubblico questo autunno.

ed34b10c29f51c3e81584d04ee44408be273e4dc1fb2174995f3_640_iphone

Previous

Mai troppo tardi per il bikini

Nuovo record di domino umano con materassi dalla Cina

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!