CinaOggi > Storia della Cina > 40 immagini rare della Battaglia di Shanghai, immagini non adatte ad un pubblico sensibile

40 immagini rare della Battaglia di Shanghai, immagini non adatte ad un pubblico sensibile

La Battaglia di Shanghai, o Battaglia di Songhu, è stato uno degli scontri più sanguinosi dell’intera Seconda Guerra Mondiale.

Il 28 gennaio del 1932 i Giapponesi invasero Shanghai. Più di 10.000 attività commerciali e centinaia di fabbriche vennero distrutte. Più di 18.000 civili vennero uccisi, feriti o vennero dichiarati scomparsi. Nel 1937, la battaglia di Shanghai risultò nell’occupazione delle aree amministrate dai cinesi appena fuori dagli Insediamenti Internazionali e dalla Concessione Francese. I giapponesi occuparono le concessioni straniere nel 1941, fino alla resa nel 1945.

battle-for-shanghai-02

Durante i tre mesi di combattimenti, le truppe cinesi e giapponesi si fronteggiarono nel centro di Shanghai, nei centri vicini e sulle coste del Jiangsu dove le truppe anfibie giapponesi stavano sbarcando. Le perdite delle truppe cinesi si avvicinarono al 50%. Il 25 ottobre del 1937 i cinesi abbandonarono il centro di Shanghai.

battle-for-shanghai-03

La battaglia è stata innescata dallo Ōyama Incident. Il 9 agosto il tenente Isao Ōyama cercando di forzare un posto di guardia all’Aeroporto Hongqiao, uccise una guardia e morì egli stesso in uno scontro a fuoco con le forze cinesi (Chinese Peace Preservation Corps). L’accesso all’aeroporto rappresentava una violazione dei termini raggiunti tra Cina e Giappone per il cessate il fuoco. Non si conoscono le ragioni per la violazione di Ōyama. Ad ogni modo l’incidente aumentò le tensioni tra le forze giapponesi e quelle cinesi sul campo. Il giorno successivo il console generale giapponese smantellò le difese cinesi nela città e dichiarò che l’incidente di Ōyama rappresentava un’umiliazione per il paese. Il Giappone pertanto inviò nuovi rinforzi alle truppe di stanza a Shanghai.

battle-for-shanghai-04

Il 12 agosto, rappresentanti del Regno Unito, Stati Uniti, Italia e Francia, insieme a Cina e Giappone parteciparono a una conferenza per discutere i termini del cessate il fuoco. Il Giappone richiese il ritiro delle truppe cinesi da Shanghai, ma il rappresentante cinese Yu Hung-chun asserì che i termini erano già stati violati dal Giappone. Il 13 agosto iniziarono i primi scontri che aumentarono d’intensità nel giro di poche ore. I giapponesi attaccarono numerosi centri nella città e attraversarono il ponte Bazi. Chiang Kai’shek ordinà a Zhang Zhizhong d’iniziare l’offensiva cinese il giorno successivo. Il 14 agosto il governo cinese proclamò la guerra di resistenza (自衛抗戰聲明書).

battle-for-shanghai-05

La battaglia può essere divisa in tre fasi, e coinvolse quasi un milione di soldati. La battaglia durò quasi quattro mesi e segnò il ritiro delle truppe cinesi dalla regione.

Immagini della battaglia di Shanghai

battle-for-shanghai-06
battle-for-shanghai-07
battle-for-shanghai-08
battle-for-shanghai-09
battle-for-shanghai-10
battle-for-shanghai-11
battle-for-shanghai-12
battle-for-shanghai-13
battle-for-shanghai-14
battle-for-shanghai-15
battle-for-shanghai-16
battle-for-shanghai-17
battle-for-shanghai-18
battle-for-shanghai-19
battle-for-shanghai-20
battle-for-shanghai-21
battle-for-shanghai-22
battle-for-shanghai-23
battle-for-shanghai-24
battle-for-shanghai-25
battle-for-shanghai-26
battle-for-shanghai-27
battle-for-shanghai-28
battle-for-shanghai-29
battle-for-shanghai-30
battle-for-shanghai-31
battle-for-shanghai-32
battle-for-shanghai-33
battle-for-shanghai-34
battle-for-shanghai-35
battle-for-shanghai-36
battle-for-shanghai-37
battle-for-shanghai-38
battle-for-shanghai-39
battle-for-shanghai-40

Source

backlink> Enviromental Graffiti via Battle of Shanghai images

(Wikipedia.en)

Previous

Le nuove immagini della superficie lunare di Chang’er 2 (video)

Incendio devasta un edificio di Shanghai

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.