CinaOggi > Internet, nuove tecnologie e scienza in Cina > La censura di internet in Cina fa nuove vittime

La censura di internet in Cina fa nuove vittime

Fino a qualche tempo i filtri applicati dalla censura cinese verso i siti tabù erano senza dubbio più morbidi.

Ultimamente abbiamo invece assistito ad un progressivo indurimento che ha portato non solo all’oscuramente di popolari siti di social network come Youtube, Facebook o Twitter, ma anche a blocchi verso risorse per aggirare i divieti esercitati dal Great Firewall of China.

In questi giorni pertanto i vari freegate, tor, hotspot shield e ultrasurf sono stati tutti bloccati e diventa piuttosto difficile consultare i siti di maggior traffico.

La speranza è che entro qualche settimana, ovvero ora che il sessantesimo anniversario della fondazione della Repubblica cinese è alla spalle, la situazione si normalizzi.

Ad ogni modo tutte queste misure effettuare dal governo locale non possono altro che essere una cartina tornasole delle paranoie e delle paure di una classe politica.

Iscriviti a CinaOggi per ricevere gli aggiornamenti, gli eventi e scaricare gratuitamente il nuovo numero di Planet China dedicato alle donne che fanno la differenza.

planet-china-11-donne-cinesi

In questo numero: Li Jingmei, Sissi Chao, Jill Tang, Xing Danwen, Shirley Ying Han, Echo He, Xia Jia, Xue Mo, Meng Du, PeiJu Chien-Pott, Jiayu Liu, Qu Lan, Tiffany Chan, Xiong Jingnan, Gia Wang, Chen Jie
Iscriviti a CinaOggi per ricevere gli aggiornamenti e gli eventi:

 

Loading
Previous

Best of Italy: il meglio degli Italiani in Cina

Intervista a Ivan Franceschini

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!