La Cina estende la campagna contro la pornografia anche agli SMS

0
148
mobile

mobileIl governo cinese ha esteso la sua campagna contro la pornografia anche ai messaggi di testo dei cellulari. Secondo le parole di un portavoce del Ministero della Pubblica Sicurezza, e del Ministero della Cultura, i messaggi dal contenuto osceno sono stati inseriti nella recente campagna moralizzatrice portata avanti dal governo. Recentemente sono stati chiusi 1250 siti internet e rimossi oltre 3,2 milioni di immagini e posts.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a CinaOggi, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.