CinaOggi > Geografia cinese > Xinjiang | Storia, cartina, immagini, previsioni meteo

Xinjiang | Storia, cartina, immagini, previsioni meteo

Lo Xinjiang Uyghur è casa di molte popolazioni d’origine turca.

Il nome, letteralmente vuol dire “Nuova Frontiera”. E’ diventata provincia autonoma il 1 ottobre 1955; in passato era anche conosciuto come Turkestan cinese o Turkestan orientale.

Lo Xinjiang (شىنجاڭ, 新疆), ufficialmente Xinjiang Uyghur Autonomous Region, è una regione autonoma della Repubblica Popolare Cinese (RPC), situata nel nord-ovest del paese vicino all’Asia centrale. Essendo la più grande divisione a livello di provincia della Cina, lo Xinjiang si estende per oltre 1,6 milioni di km2 (640.000 miglia quadrate) e ha circa 25 milioni di abitanti.

Lo Xinjiang confina con i paesi della Mongolia, Russia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Afghanistan, Pakistan e India. Le aspre catene montuose Karakoram, Kunlun e Tian Shan occupano gran parte dei confini dello Xinjiang, così come le sue regioni occidentali e meridionali. La regione Aksai Chin, amministrata dalla Cina, è rivendicata dall’India. Lo Xinjiang confina anche con la regione autonoma del Tibet e le province di Gansu e Qinghai. Il percorso più noto della storica Via della Seta attraversava il territorio da est al suo confine nord-occidentale.

Ospita diversi gruppi etnici, tra cui i turchi Uiguri, i kazaki e i kirghisi, gli Han, i tibetani, gli Hui, i tagiki, i mongoli, i russi e gli Xibe. Più di una dozzina di prefetture e contee autonome per le minoranze sono nello Xinjiang. Le vecchie opere di riferimento in lingua inglese spesso si riferiscono all’area come Turkestan cinese, Turkestan orientale e Turkistan orientale. Lo Xinjiang è diviso nel bacino dello Dzungarian a nord e nel bacino del Tarim a sud da una catena montuosa. Solo circa il 9,7% della superficie dello Xinjiang è adatto all’abitazione umana.

Con una storia documentata di almeno 2.500 anni, una successione di popoli e imperi si sono contesi il controllo di tutto o di parti di questo territorio. Il territorio passò sotto il dominio della dinastia Qing nel XVIII secolo, poi sostituito dal governo della Repubblica Cinese. Dal 1949 e dalla guerra civile cinese, fa parte della Repubblica Popolare Cinese. Nel 1954, lo Xinjiang Bingtuan fu istituito per rafforzare la difesa dei confini contro l’Unione Sovietica e anche per promuovere l’economia locale. Nel 1955, lo Xinjiang fu trasformato amministrativamente da provincia a regione autonoma. Negli ultimi decenni, nello Xinjiang sono state trovate abbondanti riserve di petrolio e minerali e attualmente è la più grande regione cinese produttrice di gas naturale. Dagli anni ’90 al 2010, il movimento indipendentista del Turkestan orientale, il conflitto separatista e l’influenza dell’Islam radicale hanno provocato disordini nella regione con occasionali attacchi terroristici e scontri tra forze separatiste e governative.

Previsioni meteo di Ürümqi

Le previsioni meteo dei prossimi giorni

Dati del Xinjiang

Abitanti: 19,630,000
Tipo: Provincia autonoma
Area: 1,660,001 km2
Capitale: Ürümqi (Wulumqi)
Minoranze: Uyguri (47.47 %), Han(37.58 %), Kazaki (7.3 %), Mongoli, Khirghizi, Xibe, Tajik, Uzbeki, Manchu, Daur, Tartari, Russi.
Confini: Kazakhstan, Kirghizstan, Uzbekistan, Tadzhikistan, Afghanistan, Pakistan, India; Tibet, Qinghai, Gansu, Mongolia.
Caratteristiche climatiche: E’ una regione piuttosto secca (150 mm all’anno di pioggia

Cartina del Xinjiang

Immagini del Xinjiang

Gaochang

Foto di Matteo Compareti
 
Gaochang (in cinese) o Kocho in uighuro (o Idikut Shakhri, cioè in uighuro “città bruciata”)
 
Gaochang
 
Tempio di Gaochang
 
Una veduta laterale del tempio di Gaochang. Nelle nicchie , che presentano delle tracce di pittura, erano adagiate delle statue, poi rubate.
 
Scorcio di Gaochang
 
Gaochang

Bezeklik (Turfan)

Veduta di Bezeklik (templi rupestri buddisti del periodo del regno uighuro di Kocho, 850-1250 circa) vicino a Turfan.
 
Il paesaggio marziano di Bezeklik appena fuori dalla zona dei templi.
 

Jiaohe

 
Jiaohe
 
Rovine di un tempio a Jiaohe (Turfan)
 
Jiaohe (in cinese) o Yarkhoto (in uighuro), Oasi di Turfan.
 
Dettaglio delle statue superstiti del tempio di Jiaohe
 
Il minareto Emin, il più antico del Xinjiang (XIII secolo) nelle vicinanze di Turfan
 
Il paesaggio alpino del Tianchi o Heavenly Lake non lontano da Urumqi.
 
Il Tianchi
 
Veduta del Tianchi

Fonte immagine in evidenza

Previous

Fujian | Storia, cartina, immagini, previsioni meteo

Mongolia interna | Storia, cartina, immagini, previsioni meteo

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.