CinaOggi > Attualità in Cina > Ancora su Wikipedia di nuovo disponibile in Cina, ma il falun gong rimane oscurato

Ancora su Wikipedia di nuovo disponibile in Cina, ma il falun gong rimane oscurato

E’ chiaramente la notizia del giorno. Che Wikipedia, la nota enciclopedia libera di internet, per certi versi fino ad oggi quasi un simbolo dell’opprimente censura online cinese, sia nuovamente disponibile e consultabile in Cina, è senza dubbio un gran bel passo avanti. Ma come sempre bisogna andarci piano prima di festeggiare. Abbiamo fatto una prova sul campo con il redivivo Wikipedia direttamente dalla Cina. Cosa è successo?

Intanto proviamo a vedere cosa accade se clicchiamo i più temuti tabù cinesi, ovvero “massacro di tiananmen” e “falun dafa” o “falun gong”.

Per quanto riguarda la versione italiana sulla protesta di Tiananmen la pagina è facilmente raggiungibile.

Se invece si prova con la parola chiave Falun Dafa, il nostro browser, in questo caso Firefox aggiornato all’ultima versione, si ottiene un risultato sconsolante e il browser cercherà di scaricare un file in .php. Stesso risultato con Falun Gong.

E la versione in inglese vi starete domando voi? Dalla Cina che risultati ci darà mai? Abbiamo provato anche qui queste frasi chiave.

La voce “Tiananmen Massacre” è completamente consultabile. Invece per quanto riguardo “Falun Dafa” e “Falun Gong” il nulla più totale, se non una pagina bianca. Come per quanto accade per Google dopo aver fatto una ricerca scottante, il sito cesserà di funzionare. Dopo avere atteso qualche minuto, abbiamo riprovato a collegarci con Explorer, abbiamo fatto delle ricerca a caso con keywords innocue come ad esempio “Padova”, “pc” e “christian”. Abbiamo riprovato con “Falun Dafa” e il risultato è il medesimo: Wikipedia muore lasciandovi davanti alla scritta “Impossibile trovare il server” o allo più scoraggiante “404 not found”.

Che dire? Rimane un bel passo avanti come si diceva poc anzi, tuttavia questi malfunzionamenti appaiono quasi un’ammissione di colpa per quanto riguarda problematiche più attuali. Ci si chiede anche se questi improvvisi black-out siano il frutto del compromesso tra lo staff di WIkipedia e il governo cinese, o se tuttociò dipenda esclusivamente dai censori online.

MD

Previous

Censura in Cina. Cosa è cambiato negli ultimi anni?

Beijing 2008 pubblicità e comunicazione calcolate nei minimi dettagli

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.