Un’ assurda tragedia

| |

21 ottobre – Colto da un raptus, Zhang Rong un contadino di Nanzhuang, nella regione del Guizhou, ha decapitato un bambino di nove anni, in seguito e` uscito dal villaggio ridendo e distruggendo l`arma del delitto.
Incontrando nel suo percorso altri bambini, li ha inseguiti fino alle loro abitazioni e li ha ucciso. In seguito si e` rifugiato e nascosto nei boschi attorno al villaggio. I bambini uccisi sono sette tutti fra i tre e i nove anni. La cosa sorprendente e` che questa notizia e` stata diffusa solo ora dalle autorita` cinesi, infatti tutto cio` e` accaduto venti giorni fa, quello stesso giorno l`uomo ha ferito anche sei persone che erano intente a celebrare la festa nazionale cinese che cade il primo ottobre, forse il fatto e` stato nascosto per non intralciare la festivita`. Dopo aver inviato pattuglie di poliziotti e cani nei boschi alla sua ricerca, il contadino e` stato fucilato immediatamente, celando con se` l`oscuro motivo della sua folle strage.

Previous

La Cina investe nello sviluppo agricolo del Tibet

Fecondazione artificiale anche per le donne single

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto!