Situato lungo la rotta meridionale della Via della Seta, è un’area che include numerose meraviglie naturali come vulcani, terme e laghi di origine vulcanica nonché alcuni templi taoisti e villaggi di minoranze etniche.

Il distretto di Tengchong, nella prefettura di Baoshan, confina per più di 150 chilometri con la Birmania.

Mappa di Baoshan

La sua storia è profondamente legata a quella della Via della Seta, dalla quale per lungo tempo dipendeva economicamente, ma ad un certo punto Tengchong ha cominciato a produrre direttamente tessuti e sapone. Così, sin dalla dinastia Ming, Tengchong è stata una cittadina cosmopolita dove era possibile incontrare mercanti provenienti da mezza Asia.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Yunfeng mountain
LA MONTAGNA TAOISTA DI YUNFENG. I lavori per l’edificazione del tempio taoista sul monte Yunfeng sono iniziati durante la Dinastia Ming. Secondo una leggenda locale, un tempo un uomo stava cacciando un cervo sulla cima della montagna. Ad un tratto l’animale sparì lasciando solo le sue impronte nella pietra dura. Pensando ad un evento sovrannaturale, l’uomo edificò un tempio nel posto.

A circa 47 chilometri a nord della capitale della regione è possibile visitare la Yunfeng Shan, una montagna sacra taoista, vicino al confine birmano. Lungo i pendii della collina, vi sono alcune pagode, ma la maggior parte dei visitatori preferisce raggiungere direttamente il tempio sulla sommità. Il Parco dei Vulcani è un’ampia zona dove giaciono tre vulcani ormai inattivi. Dakong Shan, il vulcano centrale domina l’area circostante.

Sin dalla dinastia Ming, Tengchong è stata una cittadina cosmopolita dove era possibile incontrare mercanti provenienti da mezza Asia

HESHUN

La pittoresca Heshun è un villaggio a soli tre chilometri da Tengchong, dove si sono ritirati numerosi Huachao (i cinesi d’oltremare). Per visitare il villaggio bisogna pagare un biglietto di ingresso di 20 RMB (2 euro circa). E’ presente inoltre una biblioteca fondata nel 1924 che conta più di 70.000 rari volumi. Questo edificio mescola elementi architettonici occidentali e cinesi.

Heshun Heshun

Vulcani - DAKONG SHAN

Tutta l’area è costellata da vulcani - se ne contano 97! - attivi durante l’alto Pliocene fino all’Olocene. Le ultime esplosioni vulcaniche risalgono alla dinastia Qing, per cui l’area è da considerarsi abbastanza sicura da un punto di vista geologico. Grazie al gran numero di vulcani presenti, la contea è favorita da un punto di vista geotermale. La zona più attiva da questo punto di vista è quella di Rehai che dal 1933 ha visto più di 20 eruzioni idrotermali.

terme in Cina
TERME. Tengchong negli anni è diventata una zona rinomata per i suoi bagni termali. Nella regione se ne possono contare più di novanta.

Testi: Matteo Damiani
Foto:  Oliver Huang