Un progetto di documentario sull' incontro fra Occidente e Oriente finanziato con crowd funding

0
110

Intervista con Leonardo Cinieri Lombroso, un documentarista italiano che sta cercando di produrre il suo nuovo progetto, Doris & Hong, attraverso una piattaforma di crowd funding, ovvero una modalitá di raccolta fondi.

 

Tramite questo link potrete sostenere con una donazione il documentario di Leonardo.

Qual'é il budget che richiedi ai tuoi sostenitori nelle piattaforme di crowd funding?
Il budget che richiedo è di 5.000 euro per finire il documentario in Cina. La nostra intenzione è di partire il prossimo Maggio 2013.  Il costo di 5.000 euro coprirebbe i biglietti aerei per me, Doris e Hong. Vitto, alloggio e un fonico a Dalian e Pechino, le città dove andremo.

A che punto sei con il reperimento dei fondi necessari?
Siamo ancora molto lontani dai fondi necessari, stiamo sperimentando diverse forme di promozione. Ma non è semplice.

{vimeo}58449061{/vimeo}

Credi che in Italia questo modello di business possa ottenere successo?
La forma di finanziamento crowdfunding , finanziamento dal basso, tradotto in italiano, nasce nel 2009 e proprio in quest’anno 2013 sta sempre più prendendo piede. In Italia è una forma ancora molto lontana. La nostra società è molto meno tecnologica e all’avanguardia rispetto all’America ed alcuni paesi Europei.
L’uso che facciamo di internet è molto limitato, perché non è entrato del tutto nel nostro modo di vivere. L’acquisto sul web in Italia ha una percentuale bassissima. La paura di usare la carta di credito per l’acquisto on line è ancora molto alta. Il conto on line come Paypal usato in tutto il mondo per i pagamenti, in Italia lo conoscono  in pochi. Il crowdfunding vive di questo. A mio parere c’è poca informazione sull’uso del web nel nostro paese. Inoltre noi viviamo in una società più tradizionale, più radicata nella cultura e non pronta ai veloci cambiamenti del secolo in cui viviamo, questo fattore ha dei lati positivi e negativi. Per me ci vorrà ancora un po’ di tempo per il crowdfunding.

Quando sará pronto il documentario?
Il documentario verrà finito entro quest’anno. Se tutto va bene, Settembre 2013

{vimeo}51748844{/vimeo}

Come hai scelto il soggetto del tuo documentario?
Sono diversi anni che lavoro in Asia, facendo documentari e collaborando con diversi Festival di cinema. Da tempo cercavo un soggetto che mi portasse ad una storia di un incontro fra le due culture l’Occidente e l’Oriente. Perché è quello che vivo io spesso viaggiando in Korea, Cina, Indonesia, Filippine …..
Finora i miei documentari sono prettamente “asiatici” senza nessuna influenza occidentale. E dentro di me sentivo il bisogno di confrontare la mia cultura con quell’asiatica. Diciamo che il soggetto nasce da una mia lunga ricerca, supportato dalla mia curiosità. Io non ho scelto questo soggetto.  Il soggetto è venuto a bussare alla mia porta.

Come hai conosciuto le due protagoniste?
Doris è la mamma di una mia amica che vive al secondo piano del mio condominio. La mia amica mi raccontava che la mamma settantenne  ospitava da poco una giovane ragazza di 23 anni Cinese. Sono stato ad una cena a casa di Doris ed è li che ho conosciuto Hong. Le ho viste insieme e mi sono accorto di quanto erano lontane e vicine nello stesso momento. Ho fatto passare del tempo per osservare meglio questa curiosa convivenza. Poi ho deciso di chiedergli se erano interessate a realizzare  un documentario sulla loro convivenza. Sono rimaste sorprese della mia richiesta, perché entrambe erano divertite e incuriosite del loro incontro.

Credi che in qualche modo le due donne si siano influenzate l'un l'altra? Hanno accettato i loro punti di vista differenti?
Credo che Doris e Hong si siano osservate molto. Abbiano cercato dei punti d’incontro. Vivere insieme aiuta lo scambio. Doris ha cercato di insegnare a cucinare a Hong. Hong con i suoi silenzi a insegnato a Doris un altro tipo di comunicazione. Piano piano si sono avvicinate e scoperte. Sicuramente questo incontro ha influenzato le loro vite. Sono due personaggi insoliti, per il loro modo di vivere e la loro stravaganza. E si sono trovate. La distanza culturale copre alcuni aspetti della persona, ma ci sono molti altri aspetti che sono universali. E grazie a questi che all’inizio Doris e Hong si avvicinano. Le loro passeggiate insieme, le uscite la sera, i concerti, il cinema e le cene. Iniziano a colmare la loro curiosità. Le domande sono tante e di ogni genere. Ma la cosa fondamentale è la loro voglia di scoprire l’altro, la sensibilità nell’osservarsi. Ed è grazie a questo che sono cresciute come persone, in quest’anno e mezzo.  L’impatto culturale è forte. Hong osserva tutto, capta, registra e seleziona. Ma la maggior parte delle sue reazioni sono interne, non visibile all’altro. E questo crea a Doris disorientamento. Perché Doris, al contrario, è una persona molto vivace che parla con il corpo, la parola, e non riconosce i segnali di Hong. Piano piano  Doris sta comprendendo che il tempo e la pazienza possono aiutarla a capire meglio la ragazza.  Hong sta capendo le regole di questa società grazie ai consigli di Doris. Così tutte e due stanno convivendo con i loro punti di vista molto differenti.

{becssg}Doris-hong{/becssg}