Il mercato degli animali della Medicina Cinese Tradizionale: 20 immagini

0
242
L'inquietante mercato illegale degli animali selvatici

Un viaggio tra gli abusi sugli animali (anche protetti) nei mercati della Medicina Cinese Tradizionale attraverso le fotografie scattate da un fotografo cinese nel servizio dal nome piuttosto eloquente di "Silent Hill degli animali protetti".

Silent Hill é il titolo di un videogioco horror della Konami e di un omonimo film. In molte grandi cittá del sud della Cina vi sono mercati di questo tipo dove sono vendute anche specie protette accanto ad altri animali piú comuni: delfini, coccodrilli, scoiattoli volanti, serpenti, cani. In ogni caso si puó trovare di tutto.
Le immagini sono state scattate tra Guangxi, Hainan e Guangdong ovvero le tre province meridionali che si proiettano sul Mar della Cina. In queste regioni é tuttora particolarmente popolare la credenza che il consumo di determinate specie di animali conferisca vigore o salute. Tutto ció che non é allevabile viene recuperato attraverso altri canali, tra cui il bracconaggio che alimenta un florido mercato nero. Le guardie forestali di Hainan come del Guangxi sono impegnate nello stroncare queste attivitá anche se numerose sono le connivenze. In generale, si ha la sensazione di una certa tolleranza o quantomeno disinteresse. Qualche volta vengono intercettate alcune partite, altre vengono sequestrati dei fucili. In ogni caso nelle varie operazioni sono stati trovati innumerevoli animali come varani, pipistrelli giganti, gufi, cuccioli di gattopardi talvolta ancora in vita. Nel corso degli anni molte di queste pratiche illegali sono state in qualche modo abolite se non limitate, ma spesso con troppa poca efficacia.

La continua richiesta di ingredienti derivati da animali protetti (rinoceronti, elefanti, tigri, etc) ha alimentato il contrabbando e il bracconaggio in numerosi stati fornitori. Ma anche la Cina meridionale, con le sue foreste, é un terreno ideale per la caccia.

Fonte: Sohu