Immagini rare: la distruzione di un tempio confuciano innesca la Rivoluzione Culturale

0
246

hai-rui-titleLa tomba di Hai Rui ad Haikou nell'isola di Hainan fu distrutta durante la Rivoluzione Culturale da bande di ragazzini scagliati contro i simboli del passato.

In questo caso la colpa di Hai Rui, funzionario integerrimo della corte Ming, simbolo di moralita' e onesta', fu quella di essere il protagonista di un articolo scritto nel 1959 da Wu Han, un funzionario del partito comunista. L'articolo piu' tardi venne tradotto nell'opera pechinese e fu interpretata da Yao Wenyuan, membro della famigerata Banda dei Quattro, come un'allegoria di Peng Dehuai, all'epoca caduto in disgrazia di Mao per aver criticato apertamente il disastroso movimento del Grande Passo in Avanti. Secondo l'interpretazione, la figura dell'imperatore corrotto era da leggersi come una metafora del presidente Mao. In un articolo del 10 novembre del 1965 apparso su un quotidiano di Shanghai, dal titolo "Critica al dramma storico 'Hai Rui licenziato dal suo ufficio'",  scritto dallo stesso Yao, la figura del celebre funzionario imperiale veniva profondamente criticata. L'articolo in seguito e' stato letto come la miccia che fece esplodere la Rivoluzione Culturale che ha azzerato la millenaria cultura cinese.

{gallery}Confucio-tomba{/gallery}

Hai Rui, era un funzionario di origine arabe, che comincio' la sua carriera nella burocrazia in eta' avanzata, a 39 anni, dopo aver fallito gli esami imperiali qualche anno prima, come impiegato dell'educazione nel Fujian. Ad ogni modo, riusci' a costruirsi una figura basata sulla moralita', su una scrupolosa onesta' e sulla giustizia. Questo suo atteggiamento ben presto gli procuro' numerosi nemici fra i burocrati corrotti. Nel 1565 invio' un memoriale all'Imperatore che gli costo' la pena di morte l'anno successivo. Fortunatamente, alla morte dell'Imperatore, fu graziato nel 1567. Sotto l'Imperatore Longqing venne parzialmente riabilitato fino al 1570 quando venne forzato ad abbandonare nuovamente il suo incarico. Dopo 15 anni passati ad Haikou in ritiro, venne completamente riabilitato sotto l'Imperatore Wanli nel 1585. Hai Rui mori' due anni dopo.

Fonti