Blitz degli animalisti cinesi libera 500 cani destinati al macello grazie al microblogging

0
78

dog-titleIl 15 aprile un camion che trasportava 520 cani ad un macello, è stato bloccato dall’azione coordinate tramite micro blogging da una organizzazione per la tutela degli animali. Dapprima il camion è stato bloccato utilizando le auto privati dei volontari. Poi sono stati trovati alcuni cuccioli feriti, altri cani morti o in pessime condizioni. I volontari hanno dato acqua e sollievo ai cani, raggiunti da altri volontari di altre organizzazioni che hanno portato delle provviste alimentari, soluzioni saline, etc. La polizia ha affermato che nonostante l’operazione sia capibile dal piano umano, quella dei volontari rimane un’azione illegale. E’ stato fatto però notare che dal momento che sono stati trovati animali morti, i cani devono essere necessariamente sequestrati e messi in quarantena. I documenti trovati a bordo mostrano che il camion proveniva da Jilin, nello Henan ed era diretto verso un macello. Alcuni dei volontari si sono offerti per acquistare gli animali, altri però hanno risposto che alcun profitto deve giungere da questo commercio.

Aggiornamento:

A quanto pare venerdì mattina il signor An ha visto il camion carico di cani e lo ha bloccato da solo. Poi è riuscito a chiamare aiuto e sono giunti sul posto nel giro di 24 ore oltre 200 persone per aiutarlo e darsi il cambio. Alla fine le varie organizzazione hanno raccolto 115.000 RMB (circa 12.000 euro) e hanno acquistato tutti i cani.

cani-liberazione-001
cani-liberazione-000
cani-liberazione-002
cani-liberazione-003
cani-liberazione-004
cani-liberazione-005
cani-liberazione-006
cani-liberazione-007
cani-liberazione-008
cani-liberazione-009
cani-liberazione-010
cani-liberazione-011