Le nevi degli altri

0
143

titleLa Missione nella Terra dei Tre Fiumi. Un gruppo di frati francesi negli anni '30 raggiunse lo Yunnan e incontrò una cultura ancora sconosciuta e affascinante.

The Snows of others

Mission to the Land of the Three Rivers (1933-1952)
Yunnan Nationalities Museum, Kunming
8 December 2010 – 10 March 2011

In 1035, St. Bernard of Menthon built a hospice on the Mont Joux, the most ancient pass through the Alps. The hospice was run by a congregation of canons, with the aim of assisting mountain travellers and providing shelter. In the 16th century the hospice, together with the pass, were named Great St. Bernard. The hospice’s fame was also due to the dogs used in mountain rescues, named after this patron saint of mountaineers and climbers. Between 1933 and 1952, the canons of the Great St. Bernard sent 4 missions to Yunnan province. Their area extends from north to south, confined between the natural barriers of the Yangtze river, the Salween river and the Mekong river, from Yanjing (known in Tibetan as Yerkalo) to Weixi. The views offered by the three rivers, separated by mountains reaching heights of more than 4,500 meters, are breathtaking and unique. During the mission’s twenty years in Yunnan the canons took over the French M.E.P.’s mission stations. They built a shelter, began the construction of a hospice on the peak of Latsa and opened many schools, in particular Hualuoba school. Most notably, the canons were able to enter an almost impenetrable universe of diverse ethnicities, religions, customs and traditions. This exhibition is the result of an extensive research financed by CASCC (Center for Advanced Studies on Contemporary China). At the Canons of the Great St. Bernard’s archives in Martigny, ample materials with extraordinary documentative and anthropological value were unearthed. The photos and videos presented in the exhibition serve as the mirror for the fascinating yet unexplored histories of those individuals that lived during that era. The exhibition, an event promoted by the Istituto Italiano di Cultura in Beijing, has toured Beijing, Tianjin and Guangzhou. It will remain open at Yunnan Nationalities Museum in Kunming till 10 March 2011. Afterwards it will go back to Shangri-la in the three river region, home of the tales that the exhibition illustrates.

Nel 1035, San Bernardo di Menthon edificò un monastero sul Mont Joux, il più antico passo sulle Alpi. L'ospizio era gestito da una congregazione di canonici, il cui scopo era quello di assistere Iiviandanti e fornire un rifugio sicuro. Nel sedicesimo secolo il convento e il passo vennero rinominati Grand San Bernardo. La fama del monasterosi propagò anche grazie ai cani utilizzati per i soccorsi in montagna,  che vennero chiamati in onore al santo patrono dei monanari e degli scalatori. Tra il 1933 e il 1952, I frati del Gran San Bernardo inviarono quattro missioni nella provincia dello Yunnan. La loro area d'azione si estendeva da nord a sud, I confini erano delimitati dalle barriere naturali del fiume Yangtze, del fiume Salween, del Mekong e da Yanjing (in tibetano Yerkalo) a Weixi. Le visuali offerte dai tre fiumi, separati da montagne che raggiungono l'altezza di 4500 metri è unica e incantevole. Durante I venti anni della missione nello Yunnan I frati assunsero il controllo delle stazioni francesi MEP. Edificarono un rifugio, cominciarono la costruzione di un monastero sul picco di Latsa e aprirono alcune scuole, la principale era quella di Hualuoba. I frati furono in grado di penetrare in un universo di diverse etnicità, religioni, costumi e tradizioni. La mostra è il risultato di una estensiva ricerca finanziata da CASCC (Center for Advanced Studies on Contemporary China). E' stato recuperato dagli archivi dell'abbazia del Gran San Bernardo a Martigny materiale di inestimabile valore storiografico. Le foto e I video presentati nella mostra servono per riflettere affascinanti storie inesplorate di individui che hanno contribuito a plasmare quell'era. La mostra, un evento promosso dall'Istituto Italiano di Cultura a Pechino, è stata presentata a Pechino, Tianjin e Canton. Rimarrà nel Yunnan Nationalities Museum a Kunming fino al 10 marzo 2011. Dopodiché tornerà a Shanri-la nella regione dei tre fiumi, casa delle storie che la mostra illustra.

 

 

000
Sacred dances and rites at Kangpoudong Lamasery. Every Tibetan New Year they resort to these rites to evoke the arrival of Padmasambhava (Guru Rinpoche) in Tibet
Danze e riti sacri in lamastero a Kangpoudong. All'inizio di ogni nuovo anno tibetanto avvengono queste celebrazioni per evocare l'arrivo di Padmasambhava (Guru Rinpoche) in Tibet
01

Summer 1938: view of the hospice at the Latsa pass
Estate del 1938: vedute del monastero sul passo Latsa
02

Construction of Hualopa School
Costruzione della Scuola Hualopa

03
A rope bridge
Un ponte di corde
04

A perpetually snow-capped mountain at the border between Yunnan and Tibet
Le montagne al confine tra Yunnan e Tibet
05
Father Jules Detry, author of numerous photographs on show, with the St. Bernard dogs in front of the Great St. Bernard Hospice
Padre Jules Detry, autore di numerose fotografie presentate nella mostra insieme a due cani San Bernardo davanti al Monastero omonimo
06
Friar Louis Duc and lay missionary Robert Chappelet playing
I Frati Louis Duc e Robert Chappelet giocano
07
Friar Louis Duc in Weixi vineyard
Frate Louis Duc nel vigneto a Weixi
08
Missionaries in the Weixi mission open parcels from Europe
I missionari a Weixi aprono dei pacchi giunti dall'Europa
09
Weixi Bridge
Il ponte Weixi
10
Workers dig the Latsa hospice foundation
Lavoratori scavano le fondamenta del monastero a Latsa
11
A Weixi family
Una famiglia di Weixi
12
Fathers Angelin Lovey and Henry Nanchen in the company of Yerkalo’s village chief
Padre Angelin Lovey e Henry Nanchen in compagnia del capo del villaggio a Yerkalo
13
A porter on the mountain path to Latsa
Un portatore su un sentiero di montagna a Latsa
14
The missionaries’ Chinese language teacher
L'insegnante di cinese dei missionari
15
Pilgrims on the way to Kawakarpo
Pellegrino sulla via verso Kawakarpo
16
A family converted to Christianity
Una famiglia convertitasi al cristianesimo
17
Fathers Paul Coquez and Jules Detry demonstrate the movie camera to curious children
Padre Paul Coquez e Jules Detry mostrano una macchina da presa ai bambini curiosi
18
Transporting a horse across the river by canoe
Il trasporto di un cavallo su una canoa
19
The first expedition’s missionaries with Xiao-Weixi school children
La prima spedizione di missionari con i bambini della scuola di Xiao-Weixi
20
Father Paul Coquez preaches in Xiao-Weixi
Padre Paul Coquez prega a Xiao-Weixi
21
Church in Bahang
Una chiesa a Bahang
22
The witch doctor from Cezong and his grandson
Il dottore stregone e suo nipote da Cezong
23
Girls in their festive dress for their first communion
Ragazzine nei loro vestiti da festa alla loro prima comunione
24
Each student of the Hualopa School is given a patch of land for cultivating at will
Ad ogni studente della Hualopa Scuola è stato assegnato un pezzetto di terra da coltivare a piacimento
25
A porter rests against his pannier
Un trasportatore in un momento di riposo
26
The missionaries’ traveling caravan
La carovana dei missionari
27
Father Angelin Lovey visits a Lama
Padre Angelin Lovey in visita ad un Lama
29
Father Jules Detry visits a Lama
Padre Juled Detry in visita ad un Lama
30
Sacred dances and rites at Kangpoudong Lamasery. Every Tibetan New Year they resort to these rites to evoke the arrival of Padmasambhava (Guru Rinpoche) in Tibet
Danze e riti sacri in lamastero a Kangpoudong. All'inizio di ogni nuovo anno tibetanto avvengono queste celebrazioni per evocare l'arrivo di Padmasambhava (Guru Rinpoche) in Tibet
001